Zuppa toscana con cavolo riccio e salsiccia

Cavolo riccio, ortaggi, salsiccia e pancetta: la zuppa toscana è uno squisito piatto unico da gustare occasionalmente.
Zuppa toscana con cavolo riccio e salsiccia
Florencia Villafañe

Scritto e verificato da la nutrizionista Florencia Villafañe.

Ultimo aggiornamento: 27 maggio, 2022

Avete mai provato la zuppa toscana? Una ricetta tipica e irresistibile che vale la pena provare.

Oltre alle verdure e ad alcuni dei classici ingredienti utilizzati per realizzare questo tipo di piatto, la zuppa toscana prevede anche cavolo riccio, pancetta e salsiccia.

Senza dubbio, la combinazione di questi ingredienti consente di ottenere un piatto squisito ma abbastanza calorico. Se volete imparare a prepararlo in modo facile e veloce continuate a leggere.

Zuppa toscana

A differenza di altre minestre, la zuppa toscana è un primo molto saziante. Per questo motivo è l’ideale da servire come piatto unico se si vuole cucinare in poco tempo e soddisfare i commensali. Sebbene siano diverse le versioni di questa zuppa, vi proponiamo una tra le classiche.

Potrebbe interessarvi anche: Surgelare le pappe del neonato: quali e come

Ingredienti

Con queste dosi otteniamo una zuppa per 5 o 6 persone. Il tempo per la preparazione è di 1 ora e 20 minuti al massimo.

  • 2 tazze d’acqua.
  • 1 cipolla media.
  • 2 patate medie.
  • 6 fette di pancetta.
  • 2 tazze di cavolo riccio.
  • 1/3 di tazza di panna.
  • 1/2 chilo di salsiccia.
  • 2 spicchi d’aglio o 1 cucchiaino e 1/2 di aglio in polvere.
  • 2 litri di brodo di pollo (può essere fatto in casa o in polvere diluito in 2 litri d’acqua).
Pancetta per la zuppa toscana.
L’aggiunta di pancetta e salsiccia porta a un significativo aumento calorico.

Preparazione

  1. Per prima cosa, cuocete le salsicce in una casseruola con acqua per 25 minuti o fino a cottura.
  2. Quindi toglietele dal fuoco, tagliatele nel senso della lunghezza e a fette delle stesse dimensioni. Mettete da parte.
  3. Tritate la cipolla finemente e mettetela in una casseruola insieme a un filo di olio di oliva. Fate cuocere a fuoco medio e quando sarà dorata aggiungete la pancetta.
  4. Cuocete per altri 5 minuti, quindi togliete le fette di pancetta e mettetele da parte fino al momento di usarle.
  5. Tritate gli spicchi d’aglio, uniteli alla cipolla e fate cuocere ancora per qualche minuto. Se utilizzate l’aglio in polvere, idratatelo con 2 cucchiaini di acqua.
  6. Nel frattempo sbucciate le patate e tagliatele a fette uguali.
  7. Mettete nella casseruola il brodo di pollo, i 2 litri di acqua e le patate tagliate. Cuocete a fuoco basso per 15 minuti.
  8. Tagliate a listarelle la pancetta e il cavolo cappuccio. Adagiateli nella casseruola.
  9. Aggiungete le salsicce tritate e la panna. Mescolate bene e cuocete per altri 4 minuti.

Con questi passaggi la zuppa toscana è pronta. Non resta che servirla.

Aspetti nutrizionali della zuppa toscana

Sebbene questa ricetta sia facile da preparare e deliziosa, non è una zuppa da tutti i giorni. Più precisamente occorre notare alcuni aspetti.

Le persone che soffrono di ipertensione o colesterolo alto, o chi deve prestare particolare attenzione alla dieta, devono essere prudenti. Questo significa ridurre tutte le preparazioni a base di pancetta, salsiccia o panna.

Considerando l’aspetto nutrizionale, in primo luogo questa zuppa ha un elevato apporto calorico, poiché i derivati della carne e la panna contengono una buona percentuale di grassi saturi.

Allo stesso modo, è dimostrato che questi cibi causano effetti negativi nel corpo, poiché predispongono allo sviluppo di malattie metaboliche. Tra questi possiamo citare l’obesità, le malattie cardiovascolari e l’aumento del rischio di contrarre vari tipi di cancro.

Un altro aspetto rilevante è che, oltre ai grassi, gli insaccati sono ricchi di sodio e colesterolo, due sostanze che svolgono un ruolo chiave nell’eziologia delle malattie croniche degenerative.

Per questo motivo, enti internazionali, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, consigliano di ridurre l’assunzione di cibi grassi e lavorati a meno del 10% dell’assunzione giornaliera.

Salsicce per la zuppa toscana.
La zuppa toscana è deliziosa, ma l’aggiunta di salsiccia richiede cautela. Non è un piatto da consumare spesso.

Variazioni della zuppa toscana

Naturalmente, come ogni piatto, esiste il modo per prepararne una versione salutare o con un valore calorico inferiore. La pancetta, ad esempio, può essere sostituita da altri prodotti. Alcuni esempi potrebbero essere il fakon (pancetta vegetariana) a base di soia, cocco o melanzana.

Queste alternative hanno un gusto e una consistenza abbastanza simili alla pancetta, ma la cosa più importante è che non contengono colesterolo o grassi saturi.

Un’altra maniera per ridurre le calorie è usare la panna a ridotto contenuto di grassi. Oppure mescolarla allo yogurt greco. In questo modo si ottiene una consistenza simile e non verranno aggiunti grassi.

Alcune ricette, invece, prevedono ingredienti extra, come spinaci, fagioli, latte evaporato, burro, zucchero, pane o parmigiano. Con l’aggiunta di questi ingredienti si possono elaborare altre ricette, più o meno salutari.

Potrebbe interessarvi anche: Ricette per una zuppa con pochi grassi

Cucinate questa squisita zuppa toscana

La zuppa toscana ha un sapore unico, grazie alla combinazione dei suoi ingredienti. Senza dubbio, non vi pentirete di averla provata.

Non dimenticate che potete apportare le variazioni che desiderate e adattarla al vostro gusto e stile di vita. È questione di provare e riprovare.

Potrebbe interessarti ...
Scoprite i benefici della minestra di broccoli
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Scoprite i benefici della minestra di broccoli

Oltre ad aiutarvi a perdere peso, la minestra di broccoli può favorire il sistema immunitario e migliorare i movimenti intestinali




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.