10 alimenti antinfiammatori da includere nella dieta

4 novembre 2015
I mirtilli sono una buona opzione per combattere le infiammazioni e ridurre le infezioni. Inoltre, aiutano a migliorare le nostre capacità cognitive e a prevenire la comparsa di malattie.

In diverse occasioni vi abbiamo parlato dei processi infiammatori che accompagnano molte malattie, come l’artrite, l’infiammazione intestinale, i disturbi cardiovascolari, etc.

Oggi approfondiremo un altro aspetto, ovvero: cosa succede in caso di infiammazione? Si tratta di un processo per cui il sistema immunitario e quello linfatico reagiscono rilasciando anticorpi e globuli bianchi nel flusso sanguigno per combattere germi, batteri, tossine o qualsiasi altro tipo di minaccia.

Sarete contenti di sapere che, come conferma uno studio del 2004 pubblicato sulla rivista Nutrition Journal, il semplice fatto di seguire una dieta antinfiammatoria equilibrata aiuta ad evitare problemi di questo genere.

Disporre di un livello adeguato di vitamine e di nutrienti essenziali aiuta a combattere la presenza di tossine nell’organismo e, di conseguenza, ad evitare eventuali processi infiammatori.

Vi invitiamo a scoprire quali sono i migliori alimenti dalle proprietà antinfiammatorie che non dovrebbero mai mancare nella vostra dieta quotidiana.

1. La barbabietola

Il colore rosso di questo ortaggio è già un buon indizio della presenza di antiossidanti. La barbabietola è ricca di betalaina, un tipo di antiossidante indicato per evitare e combattere qualsiasi processo infiammatorio.

Questo ortaggio è meraviglioso per riparare le cellule danneggiate e aumentare allo stesso tempo i livelli di minerali come il potassio e il magnesio, molto efficaci per ridurre le infiammazioni.

2. I broccoli

Siete tra quelli che adorano i broccoli? Oppure non siete particolarmente attratti da questo ortaggio? In ogni caso, non esitate a mangiare broccoli due o tre volte alla settimana! Sono un alimento più che salutare.

  • I broccoli hanno un alto contenuto di potassio e magnesio, sono ricchi di antiossidanti in grado di combattere l’infiammazione cronica e prevengono anche lo sviluppo del cancro.
  • Mangiateli cotti al vapore per disattivare i goitrogeni che inibiscono la tiroide.

3. I mirtilli

Frullato-banana-mirtilli

Sappiamo bene che non è facile trovarli sempre freschi. Tuttavia, se avete la possibilità di comprarli, fatelo ogni volta che potete per evitare l’insorgenza di molte malattie.

  • I mirtilli sono tra i migliori alimenti antinfiammatori presenti in natura, grazie ad un antiossidante essenziale, la quercetina, un flavonoide indicato per combattere l’infiammazione, ridurre i processi di infezione e trattare il colon irritabile.
  • I mirtilli migliorano anche le nostre capacità cognitive.
  • Mangiateli ogni mattina con uno yogurt naturale senza zucchero o con l’avena.

4. L’olio di cocco

  • L’olio di cocco è un tesoro della natura indicato per combattere lo stress ossidativo e qualsiasi tipo di infiammazione.
  • Se avete problemi di osteoporosi o infiammazioni a causa dell’artrite, vi farà bene assumere ogni giorno un cucchiaio di olio di cocco.

Vi invitiamo a leggere anche: Addolcite la vostra vita con l’olio di cocco.

5. I benefici degli ortaggi a foglia verde

Frullato-verde

Controllate in frigo o in freezer, quanti ortaggi a foglia verde ci sono? Perché non preparare una deliziosa insalata a base di spinaci, cavolo riccio, sedano, cavolo, bietole o prezzemolo?

Potete mangiarli in insalata oppure preparare un ricco frullato che vi apporterà una grande quantità di antiossidanti, vitamina A, vitamina C e vitamina K.

Scoprite anche come preparare frullati verdi per ridurre l’ipertensione e pulire i reni.

6. Il salmone

  • Salutare, nutriente e saporito. È vero che il salmone solitamente ha un costo elevato, ma senza ombra di dubbio vale la pena mangiarlo una o due volte alla settimana.
  • Assieme agli asparagi e un po’ di succo di limone, diventa un favoloso secondo piatto dai grandi principi antinfiammatori.
  • Il salmone è una fonte eccellente di acidi grassi essenziali Omega 3.
  • È indicato per prendersi cura del cuore, delle ossa e del cervello.

7. I semi di lino

  • I semi di lino sono un’altra ricca fonte di Omega 3, fitonutrienti ed antiossidanti.
  • Contengono polifenoli in grado di prevenire l’invecchiamento cellulare, equilibrare gli ormoni e migliorare la salute cerebrale.
  • I semi di lino sono anche ottimi probiotici capaci di controllare la salute dell’apparato digerente e di combattere infezioni come la candida.
  • Assicuratevi di tritarli per bene e di spolverizzarli sulle vostre pietanze.

8. La curcuma

  • Se la curcuma rientra tra i migliori alimenti antinfiammatori è per la curcumina, un composto molto efficace che allevia, ad esempio, il dolore associato all’artrite reumatoide.
  • La curcuma contiene citochine, elementi che riducono in maniera significativa i sintomi dell’infiammazione.

9. Lo zenzero

Zenzero

  • In diverse occasioni vi abbiamo parlato dei grandi benefici e delle proprietà dello zenzero.
  • È un antinfiammatorio naturale che potete consumare fresco, essiccato oppure in forma di integratori, come preferite; vi aiuterà a ridurre il dolore perché contiene principi attivi simili all’ibuprofene.
  • Lo zenzero è ottimo anche per depurare l’organismo dalle tossine e favorire il sistema linfatico.

Vi invitiamo a leggere anche: Come dimagrire col tè allo zenzero? Quando è meglio non berlo?

10. L’ananas

Non avete voglia di una fetta di ananas in questo momento? Pochi frutti sono salutari e benefici quanto l’ananas in caso di infiammazione.

  • Grazie all’enzima chiamato bromelina, l’ananas aiuta a ridurre i processi infiammatori causati dall’artrite, ad esempio, o una semplice infiammazione dello stomaco dovuta a una cattiva digestione.
  • Mangiate ananas in modo regolare. Potete preparare deliziose insalate a base di spinaci, noci e pezzetti di ananas che delizieranno il vostro palato e contribuiranno alla buona salute del vostro organismo.
Guarda anche