5 segnali che indicano la fine di una relazione

3 Aprile 2019
Nel momento in cui smettete di amare il vostro partner, non tollerando più le sue abitudini e i suoi comportamenti, è meglio chiudere la relazione per non prolungare le sofferenze

Tutte le relazioni di coppia hanno un inizio e, spesso, una fine, anche se quest’ultimo aspetto è quello che sempre si cerca di evitare. Per quanto si voglia far finta di niente, arriva un momento in cui bisogna davvero voltare pagina, ma quando?

Volete sapere quando è arrivato il momento di chiudere una relazione?

Di certo è complicato decidere quando è arrivato il momento di terminare una storia d’amore. Risulta estremamente difficile perché fa paura, anche se a volte è la cosa migliore da fare.

Per questo motivo, è importante conoscere alcuni segnali che vi indicheranno che è giunto il momento di porre fine alla vostra relazione.

È il momento di mettere fine alla relazione

Quando finisce una relazione d’amore, si attraversa sempre un momento complicato ma, a volte, è la soluzione più adatta. È meglio superare questo momento difficile, piuttosto che portare avanti una storia che non funziona.

Oggi vi presentiamo 5 segnali che vi aiuteranno ad aprire gli occhi e a chiudere una relazione che non può andare avanti.

Leggete anche: 5 cose da non permettere in una relazione di coppia

Coppia sofferente per la fine della relazione

1. Porre fine ad una relazione: non può esistere senza amore

A volte, con il passare del tempo, l’amore può scemare fino a dissolversi del tutto. Questo è un campanello d’allarme che dovrebbe portarvi a rivalutare la vostra situazione, perché la verità è che una relazione non può esistere senza amore. Non dovete sentirvi colpevoli per questo, in quanto può capitare.

Accade che la routine, o semplicemente il superamento della fase iniziale dell’innamoramento, porta a vedere con altri occhi la persona che una volta amavate profondamente o che credevate di amare.

Si iniziano, così, a vedere le cose in modo chiaro e, purtroppo, ci si rende conto che non c’è amore.

Questo è il momento in cui dovete chiudere la relazione.

2. La chiave del successo sta nella fiducia

Qualsiasi tipo di relazione, soprattutto quella di coppia, si basa sulla fiducia in quanto, senza quest’ultima, non si può stabile un rapporto sano. Bisogna avere fiducia nella persona che dorme tutte le notti accanto a noi.

Leggete anche: Scarsa autostima: quando i nostri peggiori nemici siamo noi stessi

Se la vostra relazione è piena di menzogne, sfiducia, gelosia ed infedeltà, è probabile che il rapporto si destabilizzi e che inizino ad affiorare i primi litigi.

Tutti questi problemi, inoltre, possono portarvi a soffrire più del dovuto.

3. Non c’è più una vera relazione di coppia

A volte non si è coscienti del fatto che non si ha più una vera relazione di coppia. Si pensa che si tratti di qualcosa che funzioni in modo automatico, quando invece necessita di un grande lavoro e di una grande forza di volontà.Donna con mano sul petto

Una relazione di coppia inizia a deteriorarsi quando anche uno solo dei due non mostra più interesse. Può anche affiorare il risentimento, che renderà ancora più difficile mantenere il rapporto.

Se vedete che la cosa non funziona più, se non siete disposti a dare il 100%, bisogna lasciare il partner. 

4. Prima vi attraeva, ora non lo tollerate

Nella fase dell’innamoramento vi sentite così tranquilli e felici che vedete solo il bello e le cose positive della persona che vi trovate di fronte. Con il passare del tempo, si cambia e tutto quello che prima vi piaceva e che riuscivate a sopportare, ora non lo tollerate più. 

Questo può provocare una certa confusione nel vostro partner, che non cambia le sue abitudini, dato che prima d’ora non vi eravate mai lamentati.

Dato che ora queste vi pesano, il problema è che dovrete affrontarle, ma non ci riuscite.

Siete dunque arrivati ad un punto di non ritorno.

5. Differenze incolmabili: ragioni per porre fine ad una relazione

Quando due persone decidono di unire le loro vite, devono condividere la stessa visione del mondo, le stesse mete e un progetto di vita comune con gli stessi valori. Che succede quando una di queste cose cambia?

Leggete anche: A volte a finire non è l’amore, ma la pazienza

Noi possiamo cambiare, così come può cambiare la nostra percezione del mondo e delle cose. Il problema sorge quando non si va più nella stessa direzione in cui sta andando il partner.

Questo è il momento in cui bisogna rivedere la relazione.

Donna che si tocca i capelli e uomo che si allontana

Quando si inizia una relazione, si crede che sia per tutta la vita, dunque la parola “rottura” risulta pesante e dolorosa.

Nonostante ciò, è meglio terminare piuttosto che essere sciocchi e sopportare una situazione difficile e che vi causerà ulteriori sofferenze.

È importante saper aprire gli occhi di fronte alla realtà comportandosi da adulti e identificando i segnali che indicano la fine di una relazione.

È naturale, piuttosto frequente e, se accade, dunque, non è la fine del mondo.

Ricordatevi sempre che a volte è meglio chiudere.