Aceto di mele per perdere peso: funziona veramente?

8 Dicembre 2020
Nessuna bevanda, per quanto "naturale", può aiutarci a perdere peso miracolosamente, a curare le malattie o a prevenirle. Solo attraverso delle corrette abitudini di vita possiamo ottenere benessere e benefici realistici.

L’aceto di mele è uno dei condimenti per l’insalata più utilizzati. Si usa anche per la pulizia della casa e, in particolare, per le superfici in vetro, come quelle delle finestre. Se non bastasse, in ambito popolare si è diffusa l’idea secondo la quale l’aceto di mele, se consumato sotto forma di bevanda, potrebbe contribuire a perdere peso.

Esistono varie ricette a base di aceto di mele che promettono i più svariati benefici: “disintossicare” o “alcalinizzare” il corpo, bruciare i grassi, purificare la pelle, “accelerare” il metabolismo, bilanciare i livelli di zucchero, eliminare funghi e pidocchi ecc. Tuttavia, nessuno di questi usi  è raccomandabile dal punto di vista medico. Di fatto, il consumo di aceto di mele per questi fini comporta più rischi che benefici.

Cos’è l’aceto di mele?

L’aceto di mele si ottiene grazie alla fermentazione alcolica degli zuccheri di questo frutto. Si ottiene anche a partire dal sidro di mele.

Viene elaborato attraverso un processo di fermentazione che consiste fondamentalmente in due fasi:

  1. In primo luogo, le mele vengono schiacciate e mescolate con i lieviti per trasformarne lo zucchero in alcool.
  2. In secondo luogo, vengono aggiunti i batteri per far fermentare l’alcool e trasformarlo in acido acetico.

Il suo aroma e sapore sono fruttati e intensi, principalmente grazie al loro contenuto di acido malico, una sostanza alla quale, in ambito popolare, sono state attribuite proprietà dimagranti.

Leggete anche: Segreti di bellezza con l’aceto di mele

Aceto di mele per perdere peso: è realmente utile?

Anche se in ambito popolare si consiglia l’assunzione quotidiana di una certa quantità di aceto di mele per perdere peso, questa pratica non è raccomandata dagli esperti della salute. Neppure a condizione che venga diluito in acqua.

Inoltre, un consumo eccessivo di tale sostanza può danneggiare l’apparato digerente, irritandolo e provocando fastidi di intensità variabile, come: coliche, sensazione di bruciore allo stomaco, vomito, diarrea, ecc.

Non è scientificamente provato che l’assunzione giornaliera di un bicchiere (o più) di aceto di mele aiuti a perdere peso o ad ottenere altri benefici specifici. Pertanto, l’ideale è un consumo moderato, all’interno di una dieta equilibrata, ad esempio come condimento dell’insalata.

Molte persone credono che l’aceto, in quanto acido, possa contribuire a bruciare il grasso in eccesso accumulato nel corpo. Tuttavia, la verità è che non esistono alimenti o bevande “brucia grassi” in quanto tali.

Cosa non bisogna fare?

  • Saltare i pasti.
  • Sostituire l’acqua con l’aceto.
  • Sostituire il cibo con tazze di aceto.
  • Bere aceto ogni giorno in grandi quantità.
  • Mantenere delle cattive abitudini di vita, ricorrere a diete o prodotti miracolosi, come l’aceto di mele o l’acqua con limone.

Leggete anche: Errori che impediscono di perdere peso

Aceto di mele per perdere peso: uso in cucina

Insalata condita con aceto di mele per perdere peso.

A livello culinario, l’aceto di mele può:

  • Contribuire a esaltare il sapore degli alimenti senza necessità di aggiungere troppo sale.
  • Prolungare la conservazione degli ingredienti e prevenire lo sviluppo dei batteri al loro interno.
  • Marinare alcuni alimenti crudi, come le verdure, la carne o il pesce.
  • Disinfettare le verdure (come la lattuga), dal momento che elimina parte dei microrganismi e resti di terra che possono essersi depositati nelle increspature, nelle foglie, ecc.

Decisamente, non è di alcuna utilità per perdere peso dalla sera alla mattina, né in tre settimane o in sei mesi né mai. Non serve neppure per regolare i livelli di glucosio o “depurare l’organismo”. Per queste ragioni, non serve a niente berlo a digiuno o durante i pasti.

Come abbiamo detto in precedenza, l’aceto di mele può irritare la mucosa dello stomaco e provocare gravi danni in tutto l’apparato digerente. Ecco perché non è conveniente consumarlo, nonostante le dicerie che ne sostengono l’efficacia. In assenza di evidenze scientifiche, la scelta migliore consiste nell’evitare di correre rischi.

Che cosa si consiglia di fare per perdere peso?

Per perdere peso in modo sano, è meglio consultare il medico per scoprire quali sono le migliori alternative adatte per voi, in funzione delle esigenze del vostro corpo. Considerate che non siamo tutti uguali e che è necessario seguire le istruzioni dello specialista per ottenere reali benefici.

Mantenete uno stile di vita sano, non concentrandovi solamente sul consumo di un determinato tipo di cibo o bevanda. Evitate lo stile di vita sedentario, migliorate le vostre abitudini alimentari e idratatevi adeguatamente. La vostra salute ve ne sarò grata e saprà ricompensarvi.

  • Nogueira, A., & Wosiacki, G. (2012). Apple Cider Fermentation. Handbook of Plant-Based Fermented Food and Beverage Technology.
  • Neal, Gabriel. ¿Es el vinagre bueno para la salud? Esta es la opinión de un médico. 2018. Buena vida. El País. [Disponible en línea].