Acqua di cetriolo contro la ritenzione idrica

L'acqua di cetriolo è un rimedio interessante per combattere la ritenzione idrica. Non solo è deliziosa e rinfrescante, ma fornisce anche numerosi nutrienti. Desiderate saperne di più? In questo articolo vi illustriamo in dettaglio i suoi benefici. Scopriteli con noi!
Acqua di cetriolo contro la ritenzione idrica

Ultimo aggiornamento: 15 gennaio, 2021

Al giorno d’oggi, la ritenzione idrica rappresenta un problema relativamente frequente. Questa condizione viene definita come un disturbo infiammatorio che si presenta quando il corpo non riesce a eliminare correttamente i liquidi. Questi ultimi finiscono quindi per accumularsi nei tessuti causando gonfiore. Ma ecco che arriva in nostro aiuto l’acqua di cetriolo contro la ritenzione idrica.

In genere l’infiammazione causata dalla ritenzione idrica si manifesta nei piedi o nelle gambe. Tuttavia, può coinvolgere qualunque parte del corpo. Questo fenomeno provoca un aumento dei chilogrammi di peso, anche se in maniera temporanea.

È stato dimostrato che il cetriolo è un valido alleato per calmare questo problema. Ciononostante, da solo non è in grado di combattere completamente la ritenzione idrica. Per ottenere effetti a lungo termine, infatti, è necessario correggere la dieta e lo stile di vita. In ogni caso, è sempre bene consultare un medico.

La ritenzione idrica

Gonfiore alle gambe.
In genere la ritenzione idrica si manifesta attraverso la presenza di gonfiore alle estremità inferiori; talvolta può alterare la minzione.

Il corpo di una persona adulta è composto per la maggior parte da acqua. Questa sostanza rappresenta tra il 50 e il 60% dell’organismo ed è distribuita all’interno e all’esterno delle cellule. L’organismo è dotato di diversi meccanismi volti a regolare la quantità di liquidi corporei.

Quando questi meccanismi smettono di funzionare correttamente, si verifica un accumulo anomalo dei liquidi nei tessuti. Questo accumulo può manifestarsi in un’unica area specifica oppure in tutto il corpo.

Il caso più frequente è la comparsa di gonfiore alle gambe e alle caviglie. È possibile che si presenti anche un aumento della circonferenza addominale e una riduzione della minzione.

Le ritenzione idrica può essere patologica o non patologica. Nel primo caso è dovuta alla presenza di malattie circolatorie, renali ed epatiche oppure a insufficienza cardiaca. Nel secondo caso, invece, è causata da una dilatazione delle vene per effetto del calore ambientale.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Riconoscere la ritenzione idrica

Proprietà del cetriolo contro la ritenzione idrica

Il cetriolo è un diuretico naturale e una fonte inesauribile di acqua e potassio. Possiede grandi proprietà depurative, inoltre, agisce da lassativo. Ecco perché aiuta a calmare l’infiammazione di piedi, caviglie e mani provocata dalla ritenzione idrica.

Questo meraviglioso vegetale, poi, è ricco di sali minerali. Oltre a presentare un’alta concentrazione di potassio, contiene anche ferro, calcio, fosforo e magnesio. Ma non finisce qui: possiede significative quantità di vitamina C, che rafforza il sistema immunitario, combatte i radicali liberi e previene l’invecchiamento.

Infine, il cetriolo contiene anche un importante enzima, chiamato erepsina, che favorisce l’assimilazione meglio delle proteine. Si tratta per di più di un alimento povero di calorie, motivo per cui viene spesso consigliato nella maggior parte delle diete.

L’acqua di cetriolo per combattere la la ritenzione idrica

Rimedio contro la ritenzione idrica: acqua di cetriolo.
Grazie al suo effetto diuretico, il cetriolo rappresenta uno dei migliori alleati per combattere la ritenzione idrica. Inoltre, fornisce all’organismo un apporto extra di nutrienti.

L’acqua di cetriolo è perfetta per combattere la ritenzione idrica. Nello specifico, è particolarmente indicata per le persone che non amano bere l’acqua al naturale. Il cetriolo è dotato di un buon sapore e di alcuni importanti nutrienti.

La bevanda a base di questo ortaggio rappresenta dunque un ottimo sostituto delle bibite fresche e di altre bevande povere di elementi nutritivi.

Istruzioni

  • Non dovete fare altro che prendere due cetrioli medi e tagliarli a fette, con tutta la buccia.
  • Metteteli in un barattolo insieme a un litro di acqua.
  • Lasciate riposare per circa tre ore e poi bevete ogni volta che avete sete. L’ideale è assumerne due litri al giorno in caso di ritenzione idrica.
  • Se desiderate un po’ più di sapore, potete aggiungere il succo di mezzo limone e un cucchiaio di zenzero grattugiato.
  • Lasciate riposare per tre ore nel frigorifero. Poi filtrate e bevetelo per tutto il giorno.

Altri dati interessanti

L’acqua di cetriolo è uno dei modi più gradevoli e regolari per ingerire questo vegetale, ma non è l’unico. Potete anche aggiungerlo a una gustosa buona insalata con yogurt e aglio. Questi due ingredienti ne potenziano l’azione antiossidante.

Un’altra ottima idea è preparare un toast con cetriolo, pomodoro e un po’ di formaggio per lo spuntino. Cuocetelo per un minuto nel forno e otterrete un ottimo panino. In alternativa, potete semplicemente mangiarlo a fettine.

A ogni modo, per rimediare alla ritenzione idrica si consiglia di apportare alcuni cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. In tutti i casi è bene consultare il medico perché questa condizione potrebbe essere il segnale di un problema più serio.

Potrebbe interessarti ...
Combattere la ritenzione idrica con la frutta
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Combattere la ritenzione idrica con la frutta

Avete deciso di combattere la ritenzione idrica con la frutta? Ottima idea! Vi presentiamo i 10 frutti migliori contro l'accumulo di liquidi nel corpo.



  • Moon JR, Tobkin SE, Roberts MD, et al. Total body water estimations in healthy men and women using bioimpedance spectroscopy: a deuterium oxide comparison. Nutr Metab (Lond). 2008;5:7. Published 2008 Mar 19. doi:10.1186/1743-7075-5-7
  • Vallo, S., & Bartsch, G. (2014). Edema. In Urology at a Glance (pp. 31–33). Springer Berlin Heidelberg. https://doi.org/10.1007/978-3-642-54859-8_7
  • Babajide, J. M., Olaluwoye, A. A., Taofik Shittu, T. A., & Adebisi, M. A. (2015). Physicochemical Properties and Phytochemical Components of Spiced Cucumber-Pineapple Fruit Drink. Nigerian Food Journal31(1), 40–52. https://doi.org/10.1016/s0189-7241(15)30055-2
  • Mukherjee, P. K., Nema, N. K., Maity, N., & Sarkar, B. K. (2013, January). Phytochemical and therapeutic potential of cucumber. Fitoterapia. https://doi.org/10.1016/j.fitote.2012.10.003