6 modi per affrontare la vita quando ci si sente sopraffatti

27 dicembre 2016
Se vi sentite sopraffatti dalle circostanze e siete indecisi sulla direzione da prendere, concedetevi un po’ di tempo per riflettere sui vostri obiettivi e poi preparatevi a raggiungerli.

La vita non è mai facile. Anche quando il periodo che vivete è positivo, si possono presentare momenti in cui ci si sente sopraffatti.

L’importante è non perdere l’obiettività e non permettere al pessimismo di avere la meglio su di noi. È naturale, forse anche sano, sentirsi tristi, arrabbiati o depressi. Non è normale, invece, restare bloccati in questi stati emotivi.

Oggi vi parliamo di alcune strategie per affrontare questi momenti critici e andare avanti. Vedrete, non sono formule magiche, ma semplici cambiamenti di atteggiamento.

1. Siate generosi

donna-aiuta-ragazza-a-studiare

Si sa, quando ci si sente vinti, il primo pensiero va a quello che manca, quello di cui abbiamo bisogno. Tuttavia, la generosità è un cibo per l’anima.

Invece di concentrarvi sul pensiero che vi mancano  tempo e/o soldi o sui vostri problemi di famiglia, provate ad aiutare qualcuno.

Vi consigliamo di fare qualcosa per un perfetto sconosciuto. Non si tratta di tirare fuori una grande somma di denaro, anzi i soldi non sono neanche necessari. Potrebbe essere semplicemente un aiuto dato ad una persona carica di buste della spesa o che esita ad attraversare la strada.

Aiutare vi insegna che la vita può anche sopraffare, ma si può sempre fare qualcosa per gli altri. La sensazione che vi lascia è incredibile.

Leggete anche: Siete tristi a Natale? Non perdete questi 6 consigli

2. Sedetevi ad osservare la gente

Uno degli inconvenienti di quando ci sentiamo sopraffatti è che ci concentriamo su noi stessi e sui nostri problemi. La prossima volta che vi sentite così, provate ad andare al parco o in un bar affollato.

Sedetevi e osservate gli altri. Attenzione, però, abbiamo detto osservare, non guardare. Indugiate su una persona a caso e provate ad immaginare chi sia. Guardatele il viso e pensate a come possa essere la sua vita.

Questo esercizio vi aiuterà a ricordare come sorridono i bambini e cosa li rende felici. Vedrete probabilmente anche persone dall’espressione triste o nervosa, potreste essere testimoni di una situazione sgradevole senza poter fare nulla.

Non è necessario parlare con qualcuno o cercare di risolvere i problemi degli altri. Questo esercizio consiste semplicemente nell’osservare; vi aiuterà ad essere più consapevoli dei vostri limiti, ma anche dei vostri privilegi.

donna-nella-vasca-da-bagno

3. Tornate a casa e rilassatevi

È il lavoro che vi sta sopraffacendo? La relazione con il vostro ragazzo è diventata insostenibile e avete litigato per tre ore? Vostra madre non la smette di lamentarsi? In questo caso, prendete le distanze dalla situazione.

Non si tratta di scappare, ma di prendere un po’ di respiro, stare soli e calmare lo spirito. Rimanendo in quella situazione, è probabile che qualcuno finisca per dire qualcosa che non pensa per davvero.

Andate a casa, preparatevi un tè o un caffè, fate un pisolino o un bagno. Poi ci potrete ripensare e capire cosa sta succedendo davvero. Prendere le distanze serve a calmare gli spiriti e ad analizzare le cose con lucidità.

Vedrete, il giorno dopo vi sembrerà tutto meno negativo e sarete in grado di prendere decisioni migliori.

4. Amatevi

ragazza-legge-sul-divano

Vi sentite sopraffatti da una relazione di coppia? All’improvviso i vostri amici sembrano aver deciso che non andate bene per loro? Non importa. Alla fine, siete voi stessi che dovete dimostrarvi più amore.

Prendetevi un minuto per amarvi in modo consapevole. Ecco qualche abitudine che può aiutarvi a tale scopo:

  • Tenete un diario su cui scrivere tutti i giorni una o due cose che vi rendono speciali e che amate di voi.
  • Ritagliatevi un po’ di tempo per voi stessi, una volta a settimana per esempio, per un massaggio o un buon libro.
  • Guardatevi allo specchio tutte le sere prima di andare a dormire e pronunciate due parole magiche: “ti amo”.

La mancanza di amor proprio può portarvi ad accettare situazioni che vi fanno soffrire. Non cadete in questo errore.

Non dimenticate di leggere: Scoprite la legge dello specchio per essere felici

5. Studiate

Ci sono momenti in cui ci sentiamo sopraffatti da situazioni che non sappiamo come gestire. Ad esempio, quando lavoriamo moltissimo e non riusciamo a far quadrare il bilancio a fine mese oppure quando non riusciamo ad ottenere una promozione sul posto di lavoro.

In questi casi è importante capire se il problema ha davvero a che fare con il vostro modo di essere oppure con le vostre competenze. Non fate l’errore di pensare che già sapete tutto.

Meglio cercare un modo per acquisire quelle abilità che vi servono per raggiungere l’obiettivo.

La soluzione dipende da quello che vi serve:

  • Un corso di finanza personale, che vi aiuti a gestire i soldi.
  • Un corso per acquisire quella particolare competenza che vi permetterà di migliorare la vostra posizione lavorativa.
  • Psicoterapia per identificare e risolvere i problemi emotivi che vi tengono prigionieri di una relazione negativa.

Ricordate, la bacchetta magica non esiste, a volte è necessario essere disposti ad imparare quello che serve. Una volta fatto, la strada diventa più facile da percorrere.

6. Lasciatevi ispirare

Sistemate un angolo della vostra casa dove regni l’ottimismo. Spesso ci sentiamo sopraffatti e perdiamo la bussola quando non ci si prende il giusto tempo per trarre ispirazione.

Vi piacerebbe fare un viaggio in Asia? State lavorando per comprarvi la casa che avete sempre sognato? È facile che lungo il cammino verso i sogni ci si perda se non si resta concentrati sull’obiettivo.

Conservate in un quaderno o nella vostra stanza immagini, frasi, oggetti che vi ricordino per cosa state lottando.

In questo modo, quando vi sentite sopraffatti, potrete guardarli, riordinare le idee e le strategie future.

Guarda anche