Alimenti per la salute del cervello secondo la scienza

La ricerca ha determinato che alimenti come i broccoli hanno un effetto positivo sulle prestazioni cognitive. Lo stesso vale per il tuorlo d'uovo.
Alimenti per la salute del cervello secondo la scienza

Ultimo aggiornamento: 07 dicembre, 2020

Il cervello è senza dubbio il nostro organo più prezioso e importante, poiché funge da direttore del nostro corpo. Ragioniamo, pensiamo, parliamo, ci muoviamo e, perché no, viviamo grazie a esso. Per mantenerlo sano, forte e lucido, vi proponiamo un elenco dei migliori alimenti per la salute del cervello.

È l’organo che ci permette di sentire, di essere consapevoli e di essere vivi. Il modo in cui ce ne prendiamo cura determinerà la nostra qualità di vita. Questo organo vitale ha bisogno di una dieta e di abitudini di vita sane, quindi non tutti gli alimenti sono ugualmente benefici per la sua salute.

Mantenere il cervello in buona salute è importante

È scientificamente provato che le persone che rimangono attive fisicamente e intellettualmente godono di una migliore qualità di vita, sono più indipendenti, hanno più iniziativa e si relazionano meglio. Proprio come un muscolo, anche il cervello si atrofizza.

Se per mantenere i muscoli in forma dobbiamo allenare il nostro corpo, lo stesso vale anche per il cervello. Oltre all’esercizio fisico, anche la dieta gioca un ruolo molto importante in quanto a salute cerebrale.

I migliori alimenti per la salute del cervello

1. Mirtilli

Benefici dei mirtilli per la salute.
I mirtilli contengono antiossidanti che ritardano l’insorgenza di malattie neurodegenerative.

I frutti rossi e viola sono un’importante fonte di polifenoli, sostanze che aiutano a combattere lo stress ossidativo. Grazie ai polifenoli, i mirtilli potrebbero quindi aiutare a prevenire o ritardare malattie degenerative come l’Alzheimer, come suggerito da una ricerca pubblicata nel 2014 su Expert Review of Neurotherapeutics.

Potrebbe interessarvi: Effetti degli omega 3 sul cervello

2. Broccoli

I broccoli sono una fonte inestimabile di vitamina K, insieme ai cavoletti di Bruxelles e alle verdure a foglia verde. Alcuni studi sulla Vitamina K hanno rilevato risultati molto positivi non solo per quanto riguarda la sua già nota e indispensabile funzione nella coagulazione del sangue, ma anche contro l’Alzheimer.

Una ricerca dell’Università di Montreal, Canada, ha dimostrato che le persone anziane con maggiori livelli di vitamina K1 elaborano meglio i discorsi, migliorano la loro espressione verbale e ricordano più a lungo le informazioni.

3. Il pesce azzurro tra gli alimenti per il cervello

Benefici del pesce azzurro e sue varietà.
Il pesce azzurro è ricco di acidi grassi essenziali e neuroprotettivi che contribuiscono alla protezione del sistema nervoso.

Salmone, tonno, sgombro o sarde sono alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3, fondamentali per le funzioni neuronali. Questi nutrienti sono anche efficaci nel rallentare il declino cognitivo lieve, e possono aiutare a prevenire malattie come l’Alzheimer o il Parkinson.

4. Tuorlo d’uovo

Il tuorlo d’uovo contiene colina, un nutriente che appartiene alle vitamine del gruppo B e che rafforza la connessione nervosa dei neuroni. Gli alimenti che contengono più colina sono uova, carne rossa, arachidi, pollo, merluzzo, latte, cavoletti di Bruxelles, aglio, per citarne alcuni.

Secondo la ricerca, aumentare l’assunzione di colina si traduce in migliori prestazioni cognitive e previene la perdita di memoria.

5. Avena

Fiocchi di avena tra gli alimenti per il cervello.
Migliorando il profilo lipidico e glicemico, migliorerà di conseguenza anche la salute cerebrale.

Un altro alimento che non dovrebbero mai mancare nella nostra lista della spesa. Solitamente assunta a colazione, l’avena aiuta a tenere sotto controllo i livelli di glucosio e colesterolo, due parametri fondamentali per la salute del cervello.

Inoltre, è ottima per riequilibrare il sistema nervoso poiché, oltre a contenere vitamina B1, favorisce la concentrazione e le prestazioni coginitive.

6. Cioccolato fondente tra gli alimenti per la salute del cervello

Il cacao è ricco di flavonoidi, composti naturali con effetti antiossidanti e neuroprotettivi che migliorano le prestazioni cognitive e riducono il rischio di demenza. Contiene sostanze stimolanti come la caffeina e la teobromina, che favoriscono la concentrazione.

D’altra parte, studi scientifici hanno dimostrato che il cioccolato fondente protegge il cervello dall’infiammazione e, in alcuni casi, dagli effetti neurodegenerativi.

Come ogni altro alimento, dovrà essere consumato in maniera equilibrata, poiché un consumo eccessivo sarà dannoso. Quando possibile, assicuratevi di consumare cioccolato fondente, o il più puro possibile, per evitare che ne siano state alterate le proprietà.

Ci auguriamo di avervi incoraggiati a includere questi alimenti benefici per la salute del cervello. Vi consigliamo anche di fare esercizi che impegnino un po’ il pensiero in modo da mantenere il cervello lucido e attivo anche con il passare del tempo.

It might interest you...
Salute cerebrale: tutti i benefici dell’esercizio fisico
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Salute cerebrale: tutti i benefici dell’esercizio fisico

Che l'esercizio faccia bene alla salute cerebrale lo si afferma fin dai tempi antichi. La famosa frase Mens sana in corpore sano ne è un esempio.



  • Presse N, Belleville S, Gaudreau P, Greenwood CE, Kergoat MJ, Morais JA, Payette H, Shatenstein B, Ferland G. Vitamin K status and cognitive function in healthy older adults. Neurobiol Aging. 2013 Dec;34(12):2777-83. doi: 10.1016/j.neurobiolaging.2013.05.031. Epub 2013 Jul 11. PubMed PMID: 23850343.
  • Blusztajn, J. K., Slack, B. E., & Mellott, T. J. (2017). Neuroprotective actions of dietary choline. Nutrients, 9(8), 815.
  • American Academy of Neurology (AAN). (2013, August 7). Chocolate may help keep brain healthy. ScienceDaily. Retrieved April 23, 2019 from sciencedaily.com/releases/2013/08/130807204447.htm
  • McCleary, L. (2010). La salud de tu cerebro: Programa Brain Trust para una mejor salud cerebral. Ediciones Robinbook.
  • Mintzer, J., Donovan, K. A., Kindy, A. Z., Lock, S. L., Chura, L. R., & Barracca, N. (2019). Lifestyle Choices and Brain Health. Frontiers in medicine, 6.
  • Chiu, C. C., Su, K. P., Cheng, T. C., Liu, H. C., Chang, C. J., Dewey, M. E., … & Huang, S. Y. (2008). The effects of omega-3 fatty acids monotherapy in Alzheimer’s disease and mild cognitive impairment: a preliminary randomized double-blind placebo-controlled study. Progress in Neuro-Psychopharmacology and Biological Psychiatry, 32(6), 1538-1544.
  • Choline – an overview | ScienceDirect Topics. (2003). Retrieved 14 July 2020, from https://www.sciencedirect.com/topics/nursing-and-health-professions/choline
  • Darvesh, A. S., Carroll, R. T., Bishayee, A., Geldenhuys, W. J., & Van der Schyf, C. J. (2010). Oxidative stress and Alzheimer’s disease: dietary polyphenols as potential therapeutic agents. Expert review of neurotherapeutics, 10(5), 729-745.
  • Singh, R., De, S., & Belkheir, A. (2013). Avena sativa (Oat), a potential neutraceutical and therapeutic agent: an overview. Critical reviews in food science and nutrition, 53(2), 126-144.
  • Chocolate may help keep brain healthy. (2013). Retrieved 14 July 2020, from https://www.sciencedaily.com/releases/2013/08/130807204447.htm