Alleviare le ulcere gastriche con 5 frullati naturali

10 Settembre 2020
I succhi per alleviare le ulcere gastriche possono essere un complemento per calmare sintomi. Tuttavia, per un azione più efficace è fondamentale consultare il medico per stabilirne la causa.

Alcuni succhi naturali contengono ingredienti in grado di contribuire ad alleviare i sintomi delle ulcere gastriche. Tuttavia, a causa della complessità del disturbo non possono sostituire il trattamento medico e, pertanto, vanno impiegate solo nei casi più lievi.

È importante notare che non esistono studi che confermino che questi succhi possano alleviare le ulcere gastriche. Tuttavia, per le proprietà nutritive dei suoi ingredienti, pare contribuiscano a migliorare lo stato della mucosa gastrica. Volete provarli?

Cosa sono le ulcere gastriche?

Le ulcere gastriche o duodenali sono una lesione o erosione della membrana che ricopre lo stomaco.  Nonostante lo stomaco si protegga dalle sue stesse secrezioni, soffrire di qualche lesione permette agli acidi e agli enzimi di alterare i tessuti causando un buco nella parete del duodeno.

Questa condizione può manifestarsi per varie cause e i sintomi sono diversi a seconda dell’area in cui si sviluppa e dell’età del paziente.

Ad esempio, le ulcere peptiche non presentano alcun sintomo e la maggior parte dei pazienti non si accorge del problema. Al contrario, le ulcere duodenali provocano dolore e bruciore costanti che portano a cercare un trattamento adeguato.

In questo caso è importante richiedere l’assistenza medica, in quanto il trattamento può variare in funzione della causa. Come prima cosa, il medico dovrà richiedere una serie di esami per poter effettuare la diagnosi. In caso di infezione può anche essere necessaria l’assunzione di antibiotici.

Possono anche essere prescritti farmaci che bloccano o riducono la produzione di acido e promuovono la guarigione. Inoltre, in alcuni casi andranno somministrati dei citoprotettori che proteggono i tessuti che ricoprono lo stomaco e l’intestino tenue.

Questi ultimi includono i farmaci quali il sucralfato e il misoprostolo.

Alleviare le ulcere gastriche con 5 frullati naturali

I succhi per alleviare le ulcere gastriche possono considerarsi un complemento del trattamento, purché ovviamente il medico sia d’accordo. Queste bevande combinano alimenti i cui nutrienti aiutano nella fase di recupero, come vitamine A e C, proteine ​​vegetali e minerali.

Come riporta una ricerca pubblicata su Arquivos Brasileiros de Cirurgia Digestiva, la terapia nutrizionale è fondamentale  per ridurre il tempo di trattamento dell’ulcera peptica. In particolare, è importante che i pazienti seguano una dieta equilibrata, ricca di sostanze nutritive come:

  • Zinco
  • Selenio
  • Probiotici
  • Fibre
  • Antiossidanti
  • Vitamine A, B e C

Tuttavia, secondo questa stessa pubblicazione, l’ideale è che i pazienti con ulcera gastrica ricevano una dieta personalizzata, in quanto le loro esigenze nutrizionali possono variare in base ad altri fattori. Nonostante ciò, ci sono alimenti che possono essere generalmente utili.

Pertanto, vi proponiamo diverse ricette per preparare dei succhi naturali che combinano ingredienti benefici per questo problema, fornendo un apporto extra di nutrienti. Avete voglia di provarli?

1. Frullato di cavolo verde e sedano

Il cavolo verde è uno degli alimenti che più può aiutare nell’alleviare i sintomi dell’ulcera gastrica. Il suo contenuto di clorofilla, fibra e antiossidanti, aiuta a far recuperare il tessuto e promuove l’eliminazione delle sostanze in eccesso che si accumulano nello stomaco.

Frullato di cavolo verde e sedano
Al momento le evidenze sono limitate, ma i risultati mostrano che il succo di cavolo svolga un’azione positiva contro le ulcere.

Ingredienti

  • ½ cavolo verde
  • 1 gambo di sedano
  • 2 bicchieri d’acqua (400 ml)

Preparazione

  • Prima di tutto, lavate e tagliate a pezzi il cavolo verde.
  • Quindi, tagliate il sedano allo stesso modo.
  • Poi, mettete il tutto nel frullatore insieme ai due bicchieri d’acqua e frullate per circa un paio di minuti.
  • Infine, bevete senza filtrare.

Nota: evitate di bere questo frullato a stomaco vuoto, in quanto può peggiorare la situazione.

2. Succo di patata

Dati aneddotici suggeriscono che bere piccole quantità di succo di patata possa alleviare i sintomi delle ulcere, come il bruciore di stomaco. Tuttavia, si tratta di effetti non ancora dimostrati dalla scienza. Se volete provarlo, vi lasciamo comunque la ricetta.

Ingredienti

  • 1 patata
  • 1 cucchiaio di miele (15 g)

Preparazione

  • Lavate, pelate ed estraete il succo della patata; poi mescolatelo con il cucchiaio di miele.
  • Assumete un paio di cucchiai della miscela.

Leggete anche: Come riconoscere i sintomi di un’ulcera allo stomaco?

3. Alleviare le ulcere gastriche con il frullato di cavolo bianco

Il succo di cavolo contiene antiossidanti utili nei casi di ulcere. Questa pubblicazione sulla rivista scientifica International Journal of Food Sciences and Nutrition afferma che, nello specifico, contiene sostanze quali kaempferol, quercetina e apigenina.

Ingredienti

  • 1 cavolo bianco (200 g)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Preparazione

  • Lavate bene il cavolo bianco e mettetelo nel frullatore con il bicchiere d’acqua.
  • Frullate per alcuni istanti e bevetelo appena fatto.

4. Frullato di banana e papaia

Sia la banana che la papaia contengono fibre alimentari che contribuiscono alla salute dell’apparato digerente. La papaia, in particolare, contiene un enzima chiamato papaina, la cui attività favorisce la guarigione dei problemi gastrici infiammatori.

Succo di papaia e banana
La papaia contiene un enzima denominato papaina, il quale favorisce la saluta gastrica.

Ingredienti

  • 1 banana
  • Una fetta di papaia
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Preparazione

  • Sbucciate e tagliate a pezzi la banana.
  • Tagliate una fetta di papaia, eliminate i semi e tagliatela a pezzetti.
  • Mettete il tutto nel frullatore insieme al bicchiere d’acqua e frullate fino a ottenere un mix omogeneo.

5. Alleviare le ulcere gastriche con il frullato di carota

Infine, possiamo preparare questo succo di carota e sedano, ricco di vitamina A, C e minerali. Come accennato, questi nutrienti sono coinvolti nel trattamento delle ulcere.

Ingredienti

  • 4 carote
  • 1 gambo di sedano
  • ½ bicchiere d’acqua (100 ml)

Preparazione

  • Lavate bene le carote e il sedano ed estraetene il frullato.
  • Se preferite un frullato meno denso, aggiungete più acqua.

Vi consigliamo di leggere: Curare il fegato e depurare il sangue con la barbabietola

Cosa c’è da ricordare sui 5 frullati naturali per alleviare le ulcere gastriche?

In primo luogo, non bisogna dimenticare che il consumo di questi frullati deve essere accompagnato da una dieta equilibrata, moderata nel contenuto di grassi, priva di zuccheri e di alimenti irritanti. Inoltre, vanno sempre considerati solo un complemento. Per cui, in caso di sintomi gravi, è meglio rivolgetersi al proprio medico.

  • Hunt, R. H., Camilleri, M., Crowe, S. E., El-Omar, E. M., Fox, J. G., Kuipers, E. J., … Tack, J. (2015). The stomach in health and disease. Gut. https://doi.org/10.1136/gutjnl-2014-307595
  • Ben Hadda, Taibi & ElSawy, Naser & Header, Eslam & Mabkhot, Yahia & Mubarak, Mohammad & Elsawy, Naser. (2014). Effect of garlic and cabbage on healing of gastric ulcer in experimental rats. Medicinal Chemistry Research. 23. 10.1007/s00044-014-1092-z.
  • Satyanarayana, M. N. (2006). Capsaicin and gastric ulcers. Critical Reviews in Food Science and Nutrition. https://doi.org/10.1080/1040-830491379236
  • CHENEY G. Rapid healing of peptic ulcers in patients receiving fresh cabbage juice. Calif Med. 1949;70(1):10–15.
  • Vomero ND, Colpo E. Nutritional care in peptic ulcer. Arq Bras Cir Dig. 2014;27(4):298–302. doi:10.1590/S0102-67202014000400017
  • Connors, J. M. (2011). Ulcers. In xPharm: The Comprehensive Pharmacology Reference. https://doi.org/10.1016/B978-008055232-3.60706-8
  • Hermes D, Dudek DN, Maria MD, et al. In vivo wound healing and antiulcer properties of white sweet potato (Ipomoea batatas). J Adv Res. 2013;4(4):411–415. doi:10.1016/j.jare.2012.06.001