Bere acqua aromatizzata: tutto quello che c’è da sapere

20 Settembre 2019
La crescente esigenza di uno stile di vita più sano e la pessima reputazione delle bibite gassate hanno permesso una maggiore presenza dell'acqua aromatizzata sul mercato. Scoprite tutto quello che c'è da sapere su questa bevanda.

Al giorno d’oggi nessuno mette più in dubbio l’importanza di mantenere ben idratato il corpo. Nemmeno l’industria alimentare che, anzi, negli ultimi anni ha lanciato un grande varietà di prodotti studiati per soddisfare tale esigenza. Ed ecco perché bere acqua aromatizzata è diventato di gran moda.

Ma conosciamo proprio tutto su questa nuova bevanda? In questo articolo vi diremo tutto quello che c’è da sapere, affinché bere acqua aromatizzata non sia solo una moda, ma anche una pratica salutare.

Come ci idratiamo?

Sappiamo ormai tutti che dovremmo bere circa due litri d’acqua al giorno, così come raccomandato dalle principali autorità in materia di salute. Lo stato di disidratazione può portare a gravi disturbi metabolici e funzionali.

Senza dubbio, la scelta migliore ricade sull’acqua. Ma per molta gente non sempre è facile bere tali quantità, perché magari la trova insapore o semplicemente non piace.

È questo il motivo per cui vi è un grande consumo di altre bevande in Italia, come bibite analcoliche, succhi di frutta o bevande energetiche. Come rilevato da ASSOBIBE, nel 2016 sono stati consumati 3.568.000 litri di bevande analcoliche, con una media di 51 litri procapite all’anno.

Il problema risiede però nella quantità di zuccheri aggiunti presenti in questi prodotti. A ciò si unisce la presenza di zuccheri liberi nella alimentazione e i pericoli che rappresentano per la salute. Ecco perché bisognerebbe ridurre il consumo di queste bevande.

Leggete anche: Idratare naturalmente il corpo con la frutta

Bere acqua aromatizzata: i punti di forza

Acqua aromatizzata alla fragola
Le acque aromatizzate vengono preparate con ingredienti naturali come la frutta e sono quindi perfette per idratare. Si tratta, inoltre, di un’ottima alternativa al consumo di bevande analcoliche.

Per acqua aromatizzata intendiamo gli infusi di acqua con frutta, verdura o spezie. Niente di più. Ovvero bevande sane al pari dell’acqua al naturale.

Bere acqua aromatizzata è un’ottima alternativa per idratarsi in modo più gustoso, vario e divertente. Ma non solo. Può anche essere un modo per ridurre il consumo di bevande analcoliche, optando per altre che idratano senza essere dannose per la salute. Per di più, hanno anche un buon sapore.

Attenzione alle etichette

L’acqua aromatizzata ha occupato una nicchia di mercato dedicata alle persone consapevoli dei rischi legati all’alto consumo degli zuccheri e dell’importanza del mangiare bene per preservare la salute del corpo.

L’accoppiata acqua e frutta fa subito pensare a qualcosa di molto salutare. Ma non tutte le acque aromatizzate presenti sul mercato sono salutari, basta però leggere le etichette.

Quantità di zucchero

Analizzando gli ingredienti di alcune acque aromatizzate presenti sul mercato, ci accorgiamo subito che la maggior parte contiene zucchero o altri dolcificanti.

Alcune sono più simili alle bibite analcoliche che all’acqua minerale, potendo arrivare a contenere l’equivalente di due o tre cucchiaini di zucchero per bicchiere. Alcune addirittura raggiungono il limite fissato dall’OMS per ogni singola lattina di bevanda.

Così, pensando anche di aver fatto la scelta più salutare, rischiamo di aggiungere zucchero alla nostra alimentazione.

Può interessarvi anche: Zucchero nel cibo: come individuarlo e sostituirlo

Una lunga lista di ingredienti

Abbiamo visto che gli ingredienti ideali dovrebbero essere acqua e frutta o verdura. Ma in alcune etichette l’elenco degli ingredienti può diventare molto lungo. Oltre allo zucchero e agli edulcoranti citati, si possono trovare: succhi di frutta concentrati, aromi, acidificanti, conservanti e coloranti.

Troppo distante, pertanto, da ciò che riteniamo accettabile per una bevanda che vuole assomigliare all’acqua minerale.

Vegetali, vitamine e minerali

Un’acqua aromatizzata deve idratare e reintegrare i minerali persi. Fatta eccezione per alcune condizioni particolari, l’acqua non dovrebbe fornirci altri nutrienti che già otteniamo con il cibo.

Alla luce di ciò, è bene prestare attenzione agli slogan che parlano di proprietà salutari. Non lasciamoci sedurre dai termini: energizzante, disintossicante o riequilibrante, perché la funzione di una bevanda deve essere quella idratante.

Per poter godere delle proprietà medicinali delle piante, è meglio rivolgersi ai centri specializzati dove è possibile ottenere soluzioni personalizzate.

Bere acqua aromatizzata fatta in casa

Infusi alla frutta
Bere acqua aromatizzata preparata in casa è decisamente più salutare. Tuttavia, bisogna fare attenzione a scegliere solo ingredienti sani come frutta, verdura e spezie.

Preparare in casa la nostra acqua aromatizzata, ci dà la garanzia di sapere esattamente quali ingredienti contiene.

Inoltre ci offre anche la possibilità di provare ingredienti diversi, nuove spezie o approfittare della frutta o della verdura avanzata che rischia di andare a male.

Se seguiamo queste 3 regole base, potremo godere di gustose bevande salutari ottime anche per stupire i nostri amici e ospiti!

1. La base deve essere l’acqua

L’ingrediente principale deve sempre essere l’acqua, che se preferiamo può anche essere frizzante. Una volta aggiunti gli ingredienti, lasciamo riposare per un minimo di 12 ore prima di berla, in modo da fargli acquisire sapore. Prima di servire, possiamo aggiungere dei cubetti di ghiaccio per mantenerla fresca.

2. Va bene qualsiasi frutto, purché ci piaccia

Limone, arancia, lime, ananas, mango, fragole o il frutto che preferite. Basta tagliarli a pezzi e metterli in un barattolo capiente. Più sono piccoli i pezzi, meglio è. Possiamo schiacciare i frutti più succosi come fragole, lamponi o mirtilli in modo da fargli rilasciare i succhi e gli aromi. Anche con cetrioli, carote o sedano possiamo ottenere delle gustose combinazioni.

3. Bere acqua aromatizzata fatta con spezie ed erbe fresche

Le spezie e le erbe fresche si abbinano perfettamente alla frutta e aggiungono una freschezza e un sapore in più. Nel caso delle erbe fresche (menta, basilico, salvia, prezzemolo, ecc.), tagliamo qualche foglia e la mescoliamo direttamente con la frutta. Nel caso di spezie come cannella, cardamomo, chiodi di garofano e zenzero, prepareremo prima un’infusione da aggiungere al resto una volta intiepidita.

Vi è venuta voglia di preparare le vostra acqua aromatizzata? Come avete visto, queste bevande sono l’ideale per idratarsi, purché prodotte con frutta e ingredienti naturali. Se possibile, evitate prodotti che contengono zucchero e additivi.

  • European Food Safety Authority . Panel sobre productos dietéticos y alergias (NDA). Opinión Científica sobre los valores dietéticos de referencia para el agua. Revista EFSA 2010; 8(3):1459.
  • España. Real Decreto Ley 15/1992. Reglamento Técnico Sanitario de Elaboración, Circulación y Venta de Bebidas Refrescantes. BOE (27-1-1992).
  • Ministerio de Agricultura, Pesca y Alimentación. Informe del Consumo de Alimentación en España 2017. Madrid 2018.
  • Popkin, B. M., D’Anci, K. E., & Rosenberg, I. H. (2010). Water, hydration, and health. Nutrition Reviews. Blackwell Publishing Inc. https://doi.org/10.1111/j.1753-4887.2010.00304.x