La dieta della birra: una dieta sana?

16 Marzo 2021
È possibile bere birra e perdere peso, a patto che questa non contenga alcol e la dieta sia variegata e ipocalorica.

Come tutte le bevande alcoliche, la birra si è guadagnata una cattiva fama, in larga misura giustificata. E la dieta della birra? Potrebbe fare così bene come si dice oppure si tratta di una possibilità che, prima di mettere in pratica, bisognerebbe studiare meglio?

Gli esperti della salute affermano che bere alcol quotidianamente non è consigliabile per la salute. Nemmeno quando lo facciamo con moderazione. Tuttavia, c’è chi ritiene che sarebbe possibile riceverne dei benefici eludendo queste due regole e ricorrendo alla dieta della birra.

A causa del suo contenuto alcolico, non si consiglia di fare un consumo elevato di birra, tanto meno nella vita quotidiana. Tuttavia, potrebbe risultare accettabile un consumo moderato di birra, a patto che questa sia senza alcol. Approfondiamo l’argomento nelle righe che seguono.

 

La pancia da birra è solamente un mito

Pancia da birra.

Praticamente tutti associamo il consumo di birra all’aumento della circonferenza addominale e questo fenomeno è conosciuto comunemente come “pancia da birra”. Tuttavia, uno studio scientifico pubblicato nella rivista Diabetología associa il consumo di alcol a un aumento del rischio di obesità e diabete.

Inoltre, il consumo eccessivo di birra genera gas. Di conseguenza, non si consiglia il consumo di bevande contenenti gas per le persone che soffrono di problemi gastrointestinali.

Tuttavia, nonostante il consumo di alcol presenti una correlazione positiva con l’aumento di peso, è possibile bere birra e mantenere la propria composizione corporea, a patto, però, che si segua una dieta equilibrata dal punto di vista calorico.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Fabbisogno calorico giornaliero necessario

La dieta della birra

Usando l’espressione “dieta della birra” ci riferiamo a un consumo dietetico basato sulla birra. In particolare, suggeriamo che vi è permesso consumare birra quando state seguendo una dieta dimagrante.

Come dicevamo in precedenza, il consumo di birra analcolica è compatibile con una dieta per perdere peso.

La birra gode di proprietà nutrizionali

In primo luogo, all’interno di una dieta potete bere una certa quantità di birra senza avere paura di ingrassare. Ogni bicchiere da 33 centilitri di birra contiene solamente 148 calorie. Se invece scegliete la versione analcolica, consumate solamente circa 68 calorie per ogni birra.

Quest’ultima possibilità è la più consigliata. Non soltanto perché contiene meno calorie, ma anche per evitare l’ingestione di alcol, che, in realtà, è la causa della cattiva fama di cui gode la birra. Infatti, è al consumo di alcol che è associato l’aumento del rischio di soffrire di malattie di tipi diversi, secondo uno studio pubblicato nel 2017.

A sua volta, la birra è ricca di minerali e vitamine (soprattutto del gruppo B).

Aspetti della dieta della birra da prendere in considerazione

Dieta della birra: birra analcolica.

 

Non costituisce una dieta di per sé

La birra non sostituisce nessun alimento. Tuttavia, può fare parte di un regime alimentare. Tenetela in considerazione come una bevanda che contiene vitamine, minerali e antiossidanti.

Per esempio, se avete voglia di bere una bevanda, la birra analcolica è molto più sana per il vostro organismo e presenta un contenuto di grassi molto più basso rispetto a quello di una bibita o di un succo confezionato, che sono invece caratterizzati da un elevato contenuto di zucchero e vi forniscono una quantità eccessiva di calorie, anche nelle loro versioni light.

Può interessarvi anche: 3 deliziosi frullati alla curcuma ricchi di antiossidanti

Il so consumo deve essere moderato e non deve essere associato a cibi ipercalorici

Un consumo moderato vuol dire non superare le 2 o 3 birre al giorno, nel caso degli uomini, e 1 o 2 birre al giorno nel caso delle donne. Un consumo superiore a quello indicato può essere dannoso.

A ogni modo, ricordate che il consumo di birra è molto più calorico di quello di acqua. Per questa ragione, bisogna regolare la propria dieta per ridurre l’apporto di energia attraverso il consumo degli altri alimenti e, in questo modo, creare un deficit calorico che vi consenta di dimagrire.

Utilizzatela come idratante dopo aver fatto esercizio

Sapevate che la birra può essere una valida opzione per reidratarvi e ripristinare i sali minerali dopo l’esercizio fisico? Il tutto, sempre con moderazione e nella versione analcolica.

La birra contiene maltodestrina, un carboidrato che favorisce il ripristino dei liquidi dopo l’attività fisica.

Potete includere la birra analcolica nella dieta e allo stesso tempo dimagrire

È possibile includere birra nella dieta e, contemporaneamente, dimagrire. A patto che si crei un deficit calorico, la perdita di peso è assicurata. Ciononostante, anche se la “dieta della birra” può funzionare, gli esperti non consigliano il consumo di questa bevanda, tanto meno nella sua versione alcolica.

Esistono altri alimenti ricchi di vitamine dalla qualità superiore a quella della birra. Ciononostante, potete ricorrere questa bevanda, se vi piacciono le bibite gassate e le loro proprietà rinfrescanti. Ricordate però di farlo con moderazione, di seguire una dieta sana e variegata e di evitare i preparati alcolici.

  • He X., Rebholz CM., Daya N., Lazo M., Selvin E., Alcohol consumption and incident diabetes: the atherosclerosis risk in communities (ARIC) study. Diabetologia, 2019. 62 (5): 770-778.
  • Bishehsari F., Magno E., Swanson G., Desai V., Voigt RB., et al., Alcohol and gut derived inflammation. Alcohol Res, 2017. 38 (2): 163-171.