Cisti e tumori: quali sono le differenze?

Distinguere tra una cisti e un tumore è molto importante, soprattutto in virtù della convinzione generale che la cisti sia benigna e il tumore maligno.
Cisti e tumori: quali sono le differenze?

Ultimo aggiornamento: 07 febbraio, 2021

Per la maggior parte di noi, non è facile stabilire la differenza tra cisti e tumori. In entrambi i casi, si tratta di una massa che appare in una parte del corpo e che è motivo di allarme perché subito associata a un processo canceroso.

È opinione diffusa che la differenza tra cisti e tumore sia che la prima è benigna e innocua, mentre il secondo è maligno e fatale. Non è però sempre così. Alcune cisti possono essere pericolose ed esistono anche tumori senza gravi conseguenze. 

Cisti e tumore differiscono in quanto alla causa soggiacente, struttura e decorso. Sebbene spesso siano entrambi simili all’apparenza, la verità è che hanno natura e implicazioni diverse.

Le cisti

Pelle con cisti arrossata.

Le cisti sono sacche che contengono materiale gassoso, liquido o semi-solido, avvolto da una membrana. Di solito appaiono spontaneamente e, molte volte, spariscono allo stesso modo.

Nella maggior parte dei casi si formano a causa dell’ostruzione o infezione di alcune ghiandole. Esistono diversi tipi di cisti. I casi più comuni sono i seguenti:

  • Cisti mammarie: sono sacche piene di liquido che appaiono nel seno e che si muovono facilmente sotto la pelle. Se le cisti al seno sono molte, allora si parla di mastopatia fibrocistica.
  • Cisti follicolari: sono sacche che si formano nei follicoli piliferi e che generalmente contengono cheratina. Quasi sempre si formano nel cuoio capelluto.
  • Cisti epidermoidisono le cisti che si formano nell’epidermide, solitamente al torace, alla schiena, al collo e allo scroto.
  • Cisti ovarichesi formano nelle ovaie, di solito durante l’ovulazione. A volte possono causare dolori e fastidi.
  • Cisti epatiche: si formano nel fegato.
  • Cisti renali: si trovano nei reni.

Le cisti possono avere dimensioni diverse: talvolta non superano la punta di uno spillo, altre possono avere le dimensioni di una pallina da golf. Quelle più grandi sono più pericolose per via dei possibili danni agli organi vicini. 

Potrebbe interessarvi anche: Trattamenti contro le cisti al seno

I tumori

Cellule tumorali.

I tumori si formano a seguito della divisione e crescita incontrollata di alcune cellule. Queste si accumulano formando masse o grumi, che diventano tumori, chiamati anche neoplasie.

Può trattarsi del disturbo di alcune malattie, problemi del sistema immunitario, consumo di alcol o tabacco, esposizione prolungata al sole, contatto con determinate tossine o sostanze chimiche, radiazioni, obesità, virus o altri fattori.

I tumori possono essere benigni, premaligni o maligni; ovvero, non cancerosi, precancerosi o cancerosi. I principali tipi sono:

  • Lipomi: tumori che si formano con cellule grasse, sono sottocutanei e morbidi. Quasi sempre sono benigni  appaiono dopo i 40 anni di età.
  • Fibromisi formano nei tessuti fibrosi o connettivi, spesso nell’utero o attorno. Sono tumori benigni.
  • Adenomi: si formano sullo strato che riveste gli organi e le ghiandole. Sono composti da tessuto epiteliale ghiandolare. Sono generalmente benigni.
  • Maligni: possono formarsi in qualsiasi parte del corpo. Sono tumori cancerosi.

Differenze tra cisti e tumori

Come possiamo notare, le differenze tra cisti e tumori sono diverse. Prima tra tutte la causa. Mentre le cisti si formano generalmente a seguito dell’ostruzione o infezione di una ghiandola, i tumori sono il risultato della crescita smisurata di un gruppo di cellule.

Allo stesso modo, mentre le cisti contengono aria, liquido o una sostanza semi-solida, i tumori sono masse solide di tessuto. Quasi tutte le cisti sono benigne, ma anche un tumore può provocare la comparsa di cisti. Le cisti che contengono materiale solido possono essere cancerogene.

Un’altra importante differenza tra cisti e tumori è che le prime sono mobili. Ovvero, possono essere spostate da un luogo all’altro toccandole. I tumori, invece, si presentano come una massa rigida, fissa e che non si muove; come se fossero ‘aggrappati’ all’organismo.

Cisti e tumori possono comparire in qualsiasi pare del corpo e necessitano di un controllo medico. La pericolosità di uno o dell’altro dipendono da vari fattori, pertanto è importante fare tutte le prove del caso per stabilire una diagnosi.

Potrebbe interessarti ...
L’acne cistica: cause e sintomi del problema
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
L’acne cistica: cause e sintomi del problema

L'acne cistica è una variante cronica dell'acne. Presenta comedoni, noduli cistici, fistole e ascessi che provocano cicatrici deformanti.



  • Cotte, B., Haag, T., Vaudoyer, F., Canis, M., & Mage, G. (2011). Ecografía de los quistes y tumores de ovario. EMC-Ginecología-Obstetricia, 47(4), 1-24.
  • Giwerc, A., Masson-Lecomte, A., Desgrandchamps, F., & Méria, P. (2019). Quistes y tumores del epidídimo. EMC – Urología. https://doi.org/10.1016/s1761-3310(19)42719-9
  • Avenue, B. M. (2012). Tumores Cerebrales Tumores Cerebrales. American Brain Tumor Association. https://doi.org/10.1109/ICADIWT.2009.5273951