Colesterolo alto? 10 sintomi per riconoscerlo

19 dicembre 2017
Sebbene non siano esclusivi del colesterolo alto, se si presentano questi sintomi, conviene rivolgersi al medico affinché ci sottoponga agli esami pertinenti e ci prescriva un trattamento adeguato

Il colesterolo alto, un problema di salute noto come ipercolesterolemia, è diventato uno dei cosiddetti “assassini silenziosi” dell’essere umano.

Anche se questo lipide è presente, in certa misura, in tutte le cellule del corpo, il suo accumulo nelle arterie è tra i principali fattori di rischio delle malattie cardiovascolari croniche.

Sebbene il fegato abbia il compito di produrne la maggior parte, un suo eccesso nell’organismo di solito si verifica in seguito al consumo abituale degli alimenti che lo contengono.

L’aspetto più preoccupante è che, a causa dell’assenza di sintomi evidenti, molte persone ne soffrono, ma non adottano le misure opportune per regolarlo.

Per questo motivo, è fondamentale imparare a riconoscere i sintomi del colesterolo alto che spesso vengono confusi con altre affezioni.

Li conoscete? Scopriteli continuando a leggere.

Sintomi del colesterolo alto

1. Sensazione di pesantezza

Donna con pesantezza addominale

L’eccessivo accumulo di colesterolo cattivo (LDL) nelle arterie è uno dei fattori scatenanti di una ricorrente sensazione di pesantezza e indigestione.

I lipidi trattenuti nel sangue e nel fegato alterano l’attività metabolica e nuocciono al processo digestivo, soprattutto quando si consumano alimenti ricchi di grassi.

Vi consigliamo di leggere: I migliori infusi in caso di indigestione 

2. Problemi alla vista

L’aumento dei livelli di colesterolo produce difficoltà circolatorie che, in alcuni casi, causano problemi alla vista.

I soggetti affetti da questo disturbo possono presentare continua irritazione agli occhi, oltre a vista offuscata e un colorito giallo della sclera.

3. Capogiri e mal di testa

Donna con mal di testa

Il colesterolo in eccesso tende a formare una placca dura nelle arterie che, ostruendo la circolazione, altera il processo di ossigenazione cellulare.  

In seguito a ciò, è comune la comparsa di capogiri, cefalea tensiva e perdita di equilibrio e coordinazione.

4. Infiammazione delle estremità

L’eccesso di lipidi nelle arterie si può manifestare tramite un’evidente infiammazione delle estremità. Di fatto, talvolta questo fastidio è accompagnato da intorpidimento o sensazione di formicolio.

Questo sintomo si presenta perché il grasso impedisce una circolazione ottimale, di conseguenza i muscoli e le articolazioni ne risentono.

5. Alitosi

Donna che soffre di alitosi con mano davanti alla bocca

Una grande quantità di persone affette da ipercolesterolemia hanno anche problemi di alitosi, sebbene mantengano corrette abitudini igieniche.

Questo si deve al fatto che il colesterolo interferisce nel processo digestivo alterando il funzionamento del fegato e del pH della saliva.

6. Dolore al petto

Il dolore al petto è un sintomo che viene percepito con facilità e anche se può essere lieve, la maggior parte delle volte è un campanello d’allarme.

Molte malattie sono associate alla comparsa di questo sintomo; tuttavia, un gran numero di casi sono relazionati con l’accumulo di colesterolo cattivo.

Questo perché il lipide impedisce al cuore di pompare il sangue a dovere e, di conseguenza, può influire sulla comparsa di ipertensione.

Leggete anche: 8 cattive abitudini per la salute del cuore 

7. Debolezza e fatica

Donna stanca seduta sul letto

Sono molti i fattori che possono influire sulla comparsa della sensazione di debolezza e fatica:

  • Malattie croniche,
  • Deficit nutrizionali,
  • Eccesso di attività fisica,
  • Dormire male.

Tuttavia, quando si produce con ricorrenza, senza alcun motivo apparente, sarebbe bene valutare se dipende da un aumento del colesterolo 

Questo perché, come già detto, il suo accumulo altera la circolazione e, ostacolando il passaggio dell’ossigeno e dei nutrienti, provoca un indebolimento fisico e mentale.  

8. Stitichezza

La stitichezza è un disturbo cronico dovuto ad alcuni cambiamenti dell’attività intestinale. Sebbene si verifichi quasi sempre a causa di cattive abitudini alimentari e problemi digestivi, bisogna sapere che può essere conseguenza della ipercolesterolemia.

9. Intolleranze alimentari

Donna con bicchiere di latte in mano

Quando una persona presenta difficoltà metaboliche e digestive relazionate al colesterolo alto, spesso si producono certe intolleranze alimentari.

L’accumulo di grasso nelle arterie e nel fegato aumenta la sensazione di pesantezza e infiammazione, soprattutto dopo aver consumato alimenti irritanti e grassi.

In generale si smette di tollerare alimenti come:

  • Latticini,
  • Carni rosse,
  • Fritture,
  • Farine raffinate.

10. Orticaria

Le difficoltà a rimuovere l’eccesso di colesterolo dalle arterie possono manifestarsi anche con orticaria e altre affezioni cutanee 

È comune la comparsa di:

  • Macchie rossastre,
  • Pelle irritata,
  • Prurito,
  • Acne.

Se avete riconosciuto diversi sintomi del colesterolo alto, consultate il prima possibile il vostro medico per fare delle analisi del sangue, al fine di verificare la presenza di ipercolesterolemia.

Se i risultati sono positivi, assicuratevi di migliorare le vostre abitudini di vita per evitare complicazioni più serie.

Guarda anche