Trasformate il vostro balcone in un piccolo orto personale

24 novembre 2015
Per evitare che i parassiti distruggano il nostro orticello, bisogna sistemare le piante aromatiche vicino agli ortaggi. In questo modo, terremo lontani molti insetti.

Spesso capita che la casa in cui viviamo sia troppo piccola; oppure che i giochi dei bimbi o gli hobby del nostro partner ci lascino solo un minuscolo angolino per dare sfogo alla nostra creatività.

È importante, invece, avere uno spazio personale in casa. E se fosse il balcone o il terrazzo di casa?

La luce e l’aria fresca lo rendono un luogo dove si può godere di libertà e di piccoli momenti creativi, quindi che ne dite di cominciare a mettere su un piccolo orto personale?

Ecco per voi qualche idea.

Tempo, creatività e terra buona

orto-3-500x236

Questi sono i tre pilastri che renderanno il nostro orticello personale l’angolo più bello della casa. A prescindere da quanto piccolo o trascurato sia in questo momento.

Con un po’ di tempo, di passione, semi e una terra ricca di nutrienti, potrete ottenere meraviglie.

Scoprite quali sono le 10 piante che attraggono energia positiva

Di quali materiali abbiamo bisogno?

Non vogliamo spendere troppi soldi, quindi, tenendo anche un occhio di riguardo all’ambiente, cerchiamo di utilizzare oggetti e materiali riciclati che in casa non ci servono più:

  • Vasetti dello yogurt per fare i semenzai: un luogo adatto per far crescere i semi prima di trapiantarli nei vasi.
  • Lattine o bottiglie di plastica grandi: c’è chi riesce ad organizzare orti spettacolari sul balcone riciclando vecchie lattine o bottiglie da 5 litri come vasi.
  • Se lo spazio a disposizione sul balcone è molto ridotto, una bella idea può essere quella di appendere i vasi ad una parete libera. Potete utilizzare una struttura studiata per le piante sospese o i giardini verticali oppure armarvi di trapano e chiodi.
  • Uno degli aspetti più importanti del nostro orto è l’utilizzo di un terriccio ricco. Qui, dobbiamo fare un piccolo investimento, in questo modo saremo sicuri che l’orticello sia fruttuoso.

Cosa possiamo piantare nel nostro piccolo orto?

orto2-500x246

Prima di tutto, potete piantare tutto quello che vi consentono le condizioni climatiche. A seconda della stagione, potrete piantare una pianta o l’altra. Per avere un orto completo, però, vi diamo qualche piccolo suggerimento:

Piante aromatiche

Le piante aromatiche vi potranno essere utili come condimento originale e profumato a tavola, come ingredienti medicinali per gli infusi o, semplicemente, perché hanno un buonissimo odore.

  • Menta: coltivare la menta è divertente oltre che molto semplice. Si può seminare, ma la cosa migliore è piantare un rametto alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno. Avrete bisogno di un vaso piuttosto grande e di un buon sistema di drenaggio.
  • Prezzemolo: è presente in tantissime ricette. Preso come infuso è utile al benessere dei reni. Piantatelo a metà estate e copritelo quando comincia a far freddo, perché è piuttosto delicato. Occorreranno da due a tre mesi prima che riesca a spuntare.
  • Salvia: è una delle piante più utili e curative che si possano far crescere. Ha bisogno di un terriccio misto a sabbia e di un drenaggio adeguato. Piantatela in primavera e fornitele molta luce.
  • Camomilla: se non riuscite ad andare a letto prima di aver preso una buona tisana rilassante, allora non c’è dubbio: la camomilla deve far parte del vostro orto personale. Piantatela in estate, con metà terra ricca di sostanze e l’altra metà sabbiosa perché sia ben drenata. Deve ricevere il calore del sole, meglio se non in modo diretto.

Leggete anche: Come far crescere in casa piante di rosmarino, prezzemolo e menta

Ortaggi per il nostro orticello

  • Pomodori ciliegini: sono ideali per un orto sul balcone. In primavera cominciate a preparare un vaso con un terriccio ricco e poi interratevi i semi. Quando le piantine saranno cresciute di qualche centimetro, sistematele vicino una canna a cui legherete i rami: servirà da sostegno e guida. Nelle giornate di vento forte proteggete i vasi sistemando intorno un foglio di plastica. 
  • Aglio: ha bisogno di un vaso piuttosto grande. In questo caso potrebbe fare al caso nostro una bottiglia di plastica da 5 litri tagliata a metà. Nella stagione estiva potete piantare gli spicchi d’aglio ad una buona profondità. Lasciate che prenda i raggi del sole e ricordate che va bagnato una sola volta a settimana: l’aglio non ama molto l’umidità.
  • Cipolla: ottenere un piccolo raccolto di cipolle è molto semplice. Procuratevi un vaso grande e dei bulbi già pronti. Piantateli a 3 cm di profondità e offrite essi un po’ di acqua tutti i giorni. Richiedono molto sole e hanno l’inconveniente di soffrire l’attacco dei parassiti. Una soluzione: sistemate il vaso delle cipolle tra le piante aromatiche, vi aiuteranno a tenere lontani gli insetti. Dovrete avere un po’ di pazienza, sia l’aglio che la cipolla tardano un po’ a spuntare.

Come avete visto, coltivare un piccolo orto non è difficile ed è appassionante. Ci state facendo un pensierino?

Guarda anche