Come evitare le unghie incarnite?

19 luglio 2014
Per evitare le unghie incarnite e tutti i conseguenti problemi è importante tagliarle regolarmente e mantenere delle corrette norme igieniche.

Le unghie incarnite sono un problema molto diffuso. Malgrado questa condizione causi molti fastidi e possa essere complicata da trattare, con una buona igiene e le adeguate precauzioni può essere combattuta. Le unghie incarnite sono un problema comune a qualsiasi cultura che contempla l’uso delle scarpe; in particolare sono causa comune le scarpe che esercitano una pressione sulle unghie.

Si dice che si ha un’unghia incarnita quando un dito del piede, di solito l’alluce, presenta curvature o punte nella sua crescita. Se queste curvature o punte non crescono in modo normale, possono provocare molto dolore, fastidi nel camminare ed infezioni. Le persone che soffrono di problemi circolatori, diabete o intorpidimento devo prestare particolare attenzione per evitare questo problema. In casi estremi possono insorgere infezioni serie che portano all’amputazione del piede.

Per evitare le unghie incarnite è importante ricordare i seguenti consigli.

1. Mantenete una corretta igiene e controllate che non ci siano curvature o punte nelle unghie

Le dita dei piedi possono essere dimenticate o si può anche credere che siano ben pulite quando invece non è così. Per evitare le unghie incarnite è importante mantenere sempre le unghie pulite e controllarle costantemente per individuare qualsiasi anomalia nella loro crescita. Nel caso in cui abbiate avuto un incidente e l’unghia si è rotta o scheggiata è fondamentale limarla e assicurarsi che rimanga nel migliore stato possibile.

Se non si può limare perché il problema interessa la parte dell’unghia che è sopra la pelle, dovete cercare di mantenere una corretta igiene e di non schiacciarla.

2. Usate scarpe comode

tacchi

La moda può essere una grande complice per la comparsa di unghie incarnite. È diventato molto comune utilizzare scarpe strette, soprattutto sulla punta. Sebbene siano molto belle e aiutino a stabilizzare il piede, è importante che le dita abbiano una certa mobilità e un certo spazio per permettere la circolazione dell’ossigeno.

Se non potete evitare le scarpe strette sulla punta, almeno cercate di avere almeno mezzo centimetro in modo da muovere le dita liberamente. Inoltre, dovete controllare che la parte superiore della scarpa non faccia pressione sull’unghia poiché può farla incarnire.

3. Evitate il più possibile le scarpe chiuse

Abbiamo già detto che le complicanze delle unghie incarnite sono le infezioni. Queste si formano per diverse ragioni: mancanza di igiene delle dita, mancanza di igiene delle scarpe e mancanza di ossigenazione del piede. Per questo motivo bisogna fare il possibile per utilizzare sandali o scarpe aperte davanti.

Inoltre, lo stesso paio di scarpe, se chiuso o se utilizzato per varie ore, non deve essere usato per due giorni consecutivi.

4. Consultate costantemente un podologo

piedi

Il podologo è specializzato nella cura dei piedi. Questo significa che è la migliore opzione per mantenere i piedi sani e privi di unghie incarnite e problemi simili. Se siete donne e vi piace la pedicure, vi consigliamo di andare da un podologo che offra questo servizio. Purtroppo le pedicuriste non sempre hanno le conoscenze adeguate per il corretto trattamento delle unghie e potrebbero causare unghie incarnite o infezioni.

5. Tagliate le unghie senza lasciare protuberanze

Nonostante sia consigliabile consultare un podologo in modo che sia questi a mantenere i vostri piedi sani e a tagliare le unghie correttamente, potete farlo anche da soli. Il consiglio è di farlo seguendo la linea dell’unghia, senza tagliare troppo vicino alla pelle e senza lasciare protuberanze o punte che possono incarnirsi. Questo procedimento va fatto con un tagliaunghie grande e sufficientemente affilato.

Imparate a evitare le unghie incarnite

Evitare le unghie incarnite e i loro fastidi è un compito facile che necessita solo di un po’ di attenzione e di molta igiene. Ricordate che se notate un piccolo fastidio dovete consultare un podologo in modo che controlli la situazione e rimedi il prima possibile.

Guarda anche