Come preparare un frullato sostitutivo di un pasto

30 settembre 2014
Per poter sostituire un pasto, il frullato deve possedere tutti i nutrienti indispensabili. Queste bevande sono facili da digerire, ricche di fibre e ci aiutano a controllare il nostro peso.

Quando si segue una dieta equilibrata ci si sente in salute, pieni di vitalità e di buon umore. Per questo dobbiamo includere i nutrienti fondamentali in ogni pasto. Sappiamo che dobbiamo mangiare frutta, verdura, cereali, legumi, ecc. a ogni pasto, ma è possibile preparare un frullato che ci apporti tutto ciò di cui abbiamo bisogno in un pasto?

In questo articolo vi confermiamo che è possibile e che, inoltre, può essere molto positivo sostituire di tanto in tanto un pasto con un frullato. In più, condivideremo con voi alcune ricette così che possiate provare questi deliziosi e nutrienti frullati che vi aiuteranno anche a raggiungere il vostro peso ideale.

Benefici dei frullati

In generale quando si parla di frullati si è soliti pensare a frullati dolci a base di latticini (yogurt, crema, gelato) che sono molto calorici e poco salutari. Tuttavia, un frullato significa solo assumere una serie di alimenti triturati in un frullatore e leggendo questo articolo sarete sorpresi dei numerosi ingredienti che si possono utilizzare a tale scopo. A seguire vi spieghiamo quali sono i benefici del bere spesso questi frullati:

  • Sono facili da digerire e quindi particolarmente benefici per persone che mangiano troppo velocemente e senza masticare bene.
  • Aiutano a controllare il peso e gli attacchi di fame dato che sono molto sazianti.
  • Prevengono e migliorano la stitichezza grazie al loro contenuto di fibre.
  • Sono anche un rimedio di bellezza grazie al loro contenuto di vitamine e sali minerali.
  • Permettono di evitare di saltare i pasti poiché possono essere portati con sé e bevuti quando si è fuori casa.
  • Non contengono lattosio né alcun tipo di glutine.
  • Li può bere tutta la famiglia.
  • Sono ideali prima di fare sforzi fisici o mentali.
  • Sono facili da preparare e possono essere bevuti in qualsiasi stagione dell’anno.

frullato 2

Che cosa deve includere un pasto equilibrato?

Per saziare, non avere fame poco dopo aver mangiato e apportare all’organismo le quantità di nutrienti necessarie bisognerebbe mangiare ad ogni pasto i seguenti alimenti:

  • Vegetali (frutta cruda e frutta essiccata, verdure)
  • Proteine, in questo caso di origine vegetale (frutta secca, cereali, avocado)
  • Fecola o cereali (bibite ai cereali, banana)
  • Grassi salubri (oli di prima spremitura a freddo, frutta secca, avocado)

avocado

Per questo motivo, ogni frullato che preparate deve contenere, in maggiore o minore misura, un ingrediente di ciascuna categoria che bisognerà adeguare al proprio profilo, età, peso, routine giornaliera, ora della giornata e così via.

Di seguito vi offriamo diverse combinazioni per preparare dei frullati.

Quali ingredienti usare?

Scegliete preferibilmente alimenti ecologici e di stagione per assicurarvi di ottenere i maggiori benefici. Ciò, inoltre, vi permetterà di cambiare i sapori e di scoprire quelli che più vi piacciono.

Avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • Frutta: mela, pera, fragole, papaya, ananas, banana, avocado, ecc.
  • Verdure a foglia verde: spinaci, rucola, foglie di barbabietola, valerianella
  • Frutta secca: noci, nocciole, mandorle, pinoli
  • Frutta essiccata: ciliegie, uvetta, albicocche, datteri
  • Oli vegetali di prima spremitura a freddo: oliva, mandorle, sesamo, semi di girasole, semi di lino, germogli di grano
  • Bibite vegetali (avena, riso, crusca, mandorle), succo di frutta naturale o acqua
  • Dolcificante facoltativo: miele, sciroppo d’agave, zucchero di canna
  • Integratori alimentari: lievito di birra, polline, germogli di grano, spirulina, erba di grano

frullato 4

Esempi di frullati completi

Per facilitare la preparazione dei frullati vogliamo condividere con voi alcune ricette deliziose e complete a livello nutrizionale.

  • Frullato verde: avocado, spianaci teneri, banana matura, latte di riso.
  • Frullato rosso: fragole, barbabietola cotta, uvetta, noci di macadamia, olio di semi di girasole e succo di mirtilli.
  • Frullato arancione: papaya, foglie di barbabietola, pinoli, albicocche secche, olio di mandorle, bibita all’avena e germogli di grano.
  • Frullato giallo: ananas, nocciole, datteri, olio di sesamo, succo di mela e polline.

Come bisogna bere i frullati?

Nonostante la consistenza liquida, i frullati contengono molti ingredienti, di cui alcuni crudi e ricchi di fibre, per cui conviene berli lentamente, assaporandoli e quasi masticandoli per facilitare la loro digestione e assimilazione in modo che siano anche il più sazianti possibile.

La mattina potete permettervi ricette più dolci che contengono frutta matura e dolcificanti naturali poiché apportano energia e buon umore. Per la sera, invece, vi consigliamo della frutta più neutra come la mela o la pera e un maggiore contenuto di vegetali che apportano benefici rilassanti che conciliano il risposo e che facilitano anche la perdita di peso.

Immagini per gentile concessione di: madlyinlovewithlife, j_silla, Foodmayhemcom e Emily Carlin

Guarda anche