7 abitudini per migliorare il proprio stato d’animo

· 17 aprile 2017
Potrebbe sembrare una questione di poca importanza, ma poter godere di momenti di silenzio lungo la giornata aiuta a riconnetterci con il nostro Io interiore, recuperare la calma e migliorare lo stato d’animo.

L’esaurimento nervoso, la stanchezza e l’avvilimento progressivo sono spesso conseguenza degli sforzi fisici che riducono la qualità della nostra vita. Migliorare lo stato d’animo non è facile quando siamo sottoposti a forte stress, quando non riusciamo a stabilire le giuste priorità o quando l’ambiente ci opprime.

Non è semplice e, certamente, non ci si può riuscire nel giro di una settimana.

I piccoli cambiamenti quotidiani, tuttavia, possono aiutarci a cambiare prospettiva, a migliorare la chimica cerebrale, che gradualmente comincerà a produrre più dopamina ed endorfina.

Oggi, nel nostro spazio, vogliamo darvi 7 consigli che vi aiuteranno a sentirvi meglio, dentro e fuori. Sono piccoli passi che intrapresi giorno per giorno possono portare a grandi risultati.

1. Ogni ora e mezza concedetevi una pausa di 5 minuti

Potrebbe sembrare una sciocchezza, ma “concederci” 5 minuti di riposo ogni ora e mezza ci apporta diversi benefici.

Innanzitutto ci permette di rilassare la mente. Inoltre, di riprendere contatto con il qui e ora, con le nostre vere necessità, lontani dal rumore e dalle pressione dell’ambiente.

Provate a fare così:

  • Appoggiate le mani sullo stomaco. Inspirate per 5 secondi, trattenete l’aria nei polmoni per 7 secondi e buttatela fuori nei successivi 8 secondi.
  • Tenete gli occhi chiusi per tutta la durata dell’esercizio che ripeterete 3 volte.
  • Rilassatevi, siate coscienti delle vostre sensazioni e allo stesso tempo pensate a qualcosa di positivo, di motivante o che vi abbia lasciato un buon ricordo.

Leggete anche: 7 caratteristiche delle persone mentalmente forti

2. Il caffè: meglio prenderlo un’ora e mezza dopo esserci alzati

Probabilmente molti di voi non apprezzeranno questo consiglio. Come possiamo svegliarci per bene senza una buona tazza di caffè?

In realtà, per poter migliorare l’umore e ricaricarci di energia, dobbiamo comprendere il funzionamento del nostro metabolismo e della chimica cerebrale.

Bere caffè a stomaco vuoto può ostacolare il lavoro delle ghiandole surrenali e farci perdere energia. Al nostro risveglio il cervello ci offre in modo del tutto naturale il giusto livello di dopamina. È dopo un’ora o due, quando il livello cala, che possiamo concederci un po’ di caffeina.

Ricordate, quindi: appena alzati l’ideale sarebbe bere un buon succo naturale, ricco di antiossidanti. Il caffè, meglio un’ora e mezza dopo.

3. Un quadratino di cioccolato dopo i pasti per favorire il buon umore e l’energia

Il cioccolato funziona come il caffè: se vogliamo che apporti una buona dose di energia e che migliori il nostro stato d’animo, è meglio consumarlo a metà mattina o metà pomeriggio, un’ora dopo aver mangiato.

  • Privilegiate il cioccolato fondente, con alte percentuali di cacao e senza zucchero.
  • Se ne mangiate un quadratino al giorno, il cervello vi ricompenserà con una buona dose di endorfine.

4. Momenti di silenzio

L’ideale sarebbe poter disporre ogni giorno di almeno un’ora di silenzio, di calma e di rilassante contatto con la natura.

Se non vi è possibile, sarà sufficiente uscire per una passeggiata di un’ora.

Il punto è dedicare tempo a noi stessi, godere di un momento di pace ed equilibrio per rilassare la mente, mettere distanza tra il rumore delle pressioni esterne e il nostro Io interiore. 

Non dimenticate di regalarvi questi attimi di pace: sono davvero terapeutici e migliorano l’umore in modo notevole.

Leggete anche Arrabbiarsi: i danni che provoca alla salute

5. La digitopressione

La digitopressione è una tecnica tradizionale cinese che ha l’obiettivo di alleviare il dolore o stimolare il funzionamento degli organi attraverso la pressione di vari punti del nostro corpo.

Provare non costa nulla: si tratta solo di massaggiare alcuni punti specifici e vedere la reazione del corpo. Lo scopo è rilassarsi, alleviare le tensioni, il dolore: stare meglio.

  • Massaggiate la nuca con i pollici, proprio nel punto in cui il cranio si unisce alla colonna vertebrale.
  • Un altro punto è sulla mano, come vedete nell’immagine. Si trova tra il pollice e l’indice, proprio nell’arco. Per sentire sollievo, dovete esercitare una pressione moderata per qualche minuto.

6. Fate qualcosa di diverso, introducete un piccolo cambiamento nella vostra vita

A volte, come abbiamo detto all’inizio, basta apportare un piccolo cambiamento per ottenere un grande risultato.

Il nostro stato d’animo dipende da molti fattori. A volte a buttarci giù è lo stress, in altri casi una malattia, come ad esempio l’ipotiroidismo, o anche la semplice noia, l’essere schiavi della routine.

Introducete un cambiamento: iscrivetevi ad un corso, seguite qualche lezione di danza, fate nuove amicizie, organizzate un viaggio, imparate a dipingere, cominciate a scrivere un diario, cambiate taglio di capelli, fate volontariato, adottate un cane o un gatto, imparate a suonare uno strumento

Qualunque stimolo stimola il cervello e può migliorare l’umore.

Scoprite le Tecniche giapponesi per eliminare lo stress

7. Sì ai grassi monoinsaturi

I grassi monoinsaturi, come quelli presenti negli acidi grassi omega 3 e 6, ci aiutano a stabilizzare il livello di zucchero nel sangue, a bruciare i grassi e si prendono cura della salute del cervello e del cuore.

L’avocado, l’olio di oliva, le noci, le uova o il salmone sono alimenti perfetti per migliorare il nostro stato d’animo.

Ricordate che mangiare bene e scegliere cibi capaci di migliorare il livello di serotonina è il modo migliore per stare meglio ogni giorno.

Guarda anche