Cos'è la vitamina B5 e perché fa bene ai capelli?

La vitamina B5 offre eccezionali benefici per i capelli. Può essere ottenuta da vari alimenti e attraverso l'uso di prodotti cosmetici. A cosa serve?
Cos'è la vitamina B5 e perché fa bene ai capelli?

Ultimo aggiornamento: 19 settembre, 2022

La vitamina B5 è una delle componenti più utilizzate negli shampoo e nelle maschere per capelli, date le sue proprietà idratanti che favoriscono il processo ricostituente. È presente anche in diversi alimenti il cui consumo è benefico.

Questa vitamina, anche conosciuta con il nome di “acido pantotenico” o “pantenolo”, si trova spesso nei prodotti per capelli, perché il suo basso peso molecolare è in grado di penetrare in profondità nella cuticola del capello, migliorandone l’idratazione e la vitalità. Che ne dici di saperne di più sulle sue proprietà? Leggi questo articolo.

Cos’è la vitamina B5 o il pantenolo?

La vitamina B5 appartiene alla famiglia del gruppo B. Tutte queste vitamine sono solubili in acqua, il che significa che il corpo non può immagazzinarle. Pertanto, deve essere prelevato regolarmente dall’esterno per mantenere quella poca riserva che rimane nel corpo.

In particolare, questo nutriente favorisce un buon metabolismo e influisce sulla crescita. Svolge anche un ruolo importante nella produzione di ormoni e colesterolo. La sua carenza provoca diversi effetti indesiderati, tra cui caduta dei capelli, unghie fragili ed eruzioni cutanee.

Pertanto, non è strano che venga utilizzato come componente per prodotti cosmetici. L’evidenza indica che rigenera e tonifica sia la pelle che i capelli.

Cos'è la vitamina B5 o il pantenolo?
La vitamina B5 è presente in alcuni alimenti e anche nei prodotti cosmetici.

Leggi anche: Come lisciare i capelli in modo naturale senza danneggiarli

Benefici della vitamina B5 per i capelli

La vitamina B5 offre interessanti benefici per i capelli, sia per quanto riguarda la nutrizione che la riparazione. Ecco i principali.

Benefici nutrizionali

La vitamina B5 prolunga la fase anagen della divisione cellulare, che si traduce come stimolo alla crescita dei capelli. Allo stesso modo, dona luminosità e previene le fastidiose doppie punte nelle ciocche di capelli.

Tra l’altro, stimola la radice del follicolo pilifero. Ciò restituisce parte dell’elasticità al collagene che circonda quell’area. Pertanto, aiuta a prevenire la caduta dei capelli e aiuta anche a controllare gli effetti dell’alopecia androgena.

Benefici per la circolazione e antinfiammatori

Questo micronutriente è coinvolto nella sintesi del ferro nel corpo. Partecipa alla produzione di emoglobina, che previene l’anemia. Un effetto indiretto di questo processo è che favorisce la ricezione di nutrienti e ossigeno nei capelli, attraverso il sangue.

D’altra parte, questa vitamina è associata al controllo della seborrea e della forfora. Poiché la seborrea provoca l’infiammazione del cuoio capelluto, un buon apporto di vitamina B5 aiuta a prevenire questo effetto. Il risultato è la prevenzione della caduta dei capelli.

Altri benefici

La vitamina B5 stimola e migliora il funzionamento delle ghiandole surrenali. Questo, a sua volta, ha un impatto importante nel ridurre gli stati di stress e ansia. Come alcuni sanno, queste emozioni sono associate a un’eccessiva caduta dei capelli e alla comparsa precoce dei capelli grigi.

Un altro dei suoi vantaggi è che favorisce un buon funzionamento del fegato in modo che elimini le tossine senza inconvenienti. I suoi effetti non si riflettono solo in un maggiore stato di benessere fisico, ma anche in capelli più sani.

Alimenti che forniscono vitamina B5

Come abbiamo già notato, la vitamina B5 è solubile in acqua e quindi viene immagazzinata in quantità minime nell’organismo. La maggior parte viene escreta attraverso le urine. Pertanto, è necessario consumare abbondantemente i cibi che contengono questa sostanza per mantenere una riserva adeguata.

Gli alimenti che la contengono sono i seguenti:

  • Zucca.
  • Broccoli.
  • Funghi.
  • Banana.
  • Legumi.
  • Noccioline.
  • Latticini.
  • Uova.
  • Cereali.
  • Semi.
  • Carni rosse e bianche.
  • Frutti di mare.

In alcuni casi è necessario assumere la vitamina B5 attraverso integratori. Sebbene questi siano spesso disponibili al banco, è sempre meglio consultare il medico prima di prenderli. Il tabacco, così come l’alcol e i contraccettivi orali esauriscono le riserve di questa vitamina.

Prodotti con vitamina B5

Esistono diversi shampoo e maschere per capelli che contengono vitamina B5 e sono venduti sul mercato. I migliori sono quelli che sono accompagnati da ingredienti vegetali naturali e attivi, come olio di cocco, argan, jojoba, ecc.

È importante scegliere un prodotto per il tipo di capelli specifico di ogni persona. In caso contrario, l’effetto potrebbe essere minore. È bene considerare la possibilità di utilizzare uno shampoo secco, che offre un’ottima alternativa.

Prodotti con vitamina B5
I prodotti per capelli con vitamina B5 hanno guadagnato popolarità grazie alla loro capacità di riparare e rafforzare i capelli.

Da ricordare

Le persone che hanno la pelle atopica o sensibile dovrebbero scegliere uno shampoo adatto a questa condizione. Non tutti quelli che contengono vitamina B5 saranno utili. In caso di dubbio, è meglio consultare un dermatologo.

La vitamina B5 o pantenolo offre eccezionali benefici per i capelli, come abbiamo visto. Pertanto, l’ideale è combinare la sua assunzione attraverso la dieta con l’uso di prodotti che lo contengono.

Potrebbe interessarti ...
6 vitamine per favorire la crescita dei capelli
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
6 vitamine per favorire la crescita dei capelli

Queste 6 vitamine, purché inserite in un'alimentazione sana e bilanciata, possono contribuire alla crescita di capelli più sani e folti.



  • Sanvictores T, Chauhan S. Vitamin B5 (Pantothenic Acid) [Updated 2022 Apr 6]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK563233/
  • Patassini S, Begley P, Xu J, Church SJ, Kureishy N, Reid SJ, Waldvogel HJ, Faull RLM, Snell RG, Unwin RD, Cooper GJS. Cerebral Vitamin B5 (D-Pantothenic Acid) Deficiency as a Potential Cause of Metabolic Perturbation and Neurodegeneration in Huntington’s Disease. Metabolites. 2019 Jun 11;9(6):113. doi: 10.3390/metabo9060113. PMID: 31212603; PMCID: PMC6630497.
  • González Hervás, I. (2021). Estudio computacional del ácido pantoténico o vitamina B5.