La dieta dei 7 giorni contro la ritenzione idrica

· 4 settembre 2016
È importante seguire questa dieta prima che arrivi l'estate o quando si ha un accumulo di ritenzione idrica nell'organismo. Potrete anche mantenere alcune di queste abitudini per prevenire l'accumulo di liquidi

Molte persone si trovano in sovrappeso a causa della ritenzione idricala quale provoca gonfiore e malessere in determinate parti del corpo.

Ciò nonostante, la buona notizia è che potete eliminare i liquidi in eccesso seguendo un’alimentazione adeguata.

In quest’articolo vi proponiamo una dieta di sette giorni che vi aiuterà a combattere l’accumulo dei liquidi in modo naturale, e che vi permetterà di sgonfiarvi sentendovi più leggeri e vitali. 

Cos’è la ritenzione idrica?

gambe gonfie ritenzione idrica

La ritenzione idrica, o edema, può essere una patologia o una dilatazione temporale delle vene dovuta ad un eccesso di calore.

Nel caso in cui si tratti di una patologia, può essere relazionata a problemi circolatori, cardiaci, epatici o renali, e ciò obbliga a rivolgersi ad un medico affinché possa dare una diagnosi e un trattamento adeguato.

Potete identificarla facilmente, poiché è relazionata con un aumento di peso senza un motivo apparente, con gonfiore in determinate parti del corpo quali la vita, le gambe e le caviglie.

La cosa certa è che l’obesità può anche provocare la ritenzione idrica, anche se non sempre questa è legata al sovrappeso.

Leggete anche: Succo di pomodoro e prezzemolo contro la ritenzione idrica

La dieta dei 7 giorni

Questa dieta specifica di sette giorni per combattere la ritenzione idrica vi permetterà di percepire un grande sollievo in una settimana, sebbene la cosa migliore sarebbe iniziare a seguire buone abitudini da mantenere sempre per non tornare a soffrire di questo problema anche dopo la dieta.

Questa dieta è adatta a qualsiasi persona in quanto è caratterizzata da proprietà depurative che migliorano le funzioni dei reni e del fegato.

Si consiglia di realizzarla prima delle stagioni più calde dell’anno o quando vi sentite gonfi a causa dei liquidi in eccesso.

Vi consigliamo sempre di rivolgervi ad un medico prima di realizzare qualsiasi trattamento, soprattutto se soffrite di qualche malattia o se già state assumendo dei farmaci.

Linee guida generali

A seguire condivideremo con voi alcuni consigli generali da tenere in considerazione per tutta la settimana della dieta:

  • Eliminare completamente il sale da tavola, o raffinato, dalla vostra alimentazione. Lo sostituirete o con del sale marino, o con il sale dell’Himalaya o con l’acqua del mare.
  • Evitate anche di assumere alimenti che già contengono sale, come cracker, pane, frutta secca salata, ecc.
  • Insaporite i vostri piatti con condimenti naturali come le spezie (pepe di Cayenna, curry, peperoncino, ecc), aceto, succo di limone ed erbe aromatiche (basilico, origano, timo, ecc).
  • Evitate il consumo di zucchero o alimenti zuccherati in quanto possono indurvi a mangiare cibi dolci compromettendo la buona riuscita della dieta.

Al mattino

frullato di sedano ritenzione idrica

Iniziate la giornata bevendo due bicchieri di acqua tiepida, o calda, con il succo di mezzo limone. È molto importante rompere il digiuno notturno in questo modo, per favorire l’organismo e il funzionamento di ogni organo in particolare.

Venti minuti dopo preparatevi un frullato 

Ingredienti
  • 1 sedano
  • 1 pera
  • 1 fetta d’ananas fresca
  • ½ cetriolo
  • Una pizzico di zenzero fresco in polvere
  • 1 cucchiaio d’olio di cocco extra vergine (15 gr)
  • 1 bicchiere di latte d’avena (200 ml)
Preparazione

Frullate bene gli ingredienti e bevete il frullato a piccoli sorsi.

* Se avete fame, potete anche mangiare delle fette di pane tostato con avocado accompagnate da un tè verde.

A pranzo

A ora di pranzo potrete scegliere tra le seguenti opzioni:

Primo piatto

  • Una minestra o una vellutata di verdure fatta in casa
  • Un’insalata

Secondo piatto

  • Carne
  • Pesce
  • Legumi
  • Uovo

* Tutti i piatti possono essere accompagnati da riso integrale come contorno.

Dolce

Volete saperne di più? Leggete anche: 3 rimedi alla gelatina contro i dolori articolari

A merenda

tisana alla coda cavallina ritenzione idrica

A merenda bevete sempre una tisana di coda cavallina, in quanto possiede proprietà diuretiche rimineralizzanti.

Se avete fame, fate merenda con uno yogurt ai frutti secchi o con della frutta.

A cena

A cena non dovete abusare con le quantità, e dovete cercare sempre di provare a cenare il prima possibile. Potrete scegliere tra le seguenti opzioni:

Primo piatto

  • Minestra o vellutata di verdure fatta in casa
  • Zuppa
  • Insalata

Secondo piatto

  • Pesce
  • Uovo
  • Avocado
  • Formaggio fresco a basso contenuto di sale

* Potete accompagnare il tutto con un po’ di pane o del riso integrale.

Dolce 

Se ottenete risultati dalla dieta, una volta terminata la settimana, potete mantenere alcune di queste buone abitudini per prevenire la ritenzione idrica a lungo andare.

Guarda anche