Dieta sana per bambini da 1 a 3 anni

23 Ottobre 2019
L'alimentazione è uno dei fattori chiave per la salute dei più piccoli. Dare loro cibi sani li aiuterà a crescere e a svilupparsi in salute. Vediamo insieme alcuni consigli al riguardo.

A partire dal primo anno di vita, la maggior parte dei bambini può già mangiare come il resto della famiglia. Nel quadro alimentare per bambini da 1 a 3 anni non possono mancare alimenti sani, la loro migliore fonte di energia e salute. Scoprite in questo articolo quali sono i cibi più adatti in una dieta sana per bambini da 1 a 3 anni.

Benefici di una dieta sana per i bambini

Uno dei principali benefici di una corretta alimentazione in età infantile è la salute. Nel quadro della strategia mondiale su alimentazione, attività fisica e salute, dell’Organizzazione Mondiale della Salute, gli esperti hanno affermato che:

Una dieta scorretta è un fattore di rischio determinante delle malattie non trasmissibili (MNT) che può essere modificato. (…) Sebbene i decessi per MNT siano principalmente legati all’età adulta, i rischi associati a diete scorrette iniziano a manifestare i loro effetti sin da bambini e si accumulano nel corso della vita.

Per questo motivo, è importante dare ai nostri bambini gli alimenti adatti a loro, in quanto questi influiranno sulla loro salute presente e futura. In questa tappa della vita, si affronta un importante sviluppo e una crescita fisica.

L’alimentazione deve assicurare energia e nutrienti a sufficienza per mantenerli a un livello ottimale. Tutto questo, ovviamente, senza dimenticare che l’infanzia è anche la tappa più importante per acquisire e consolidare alcune abitudini alimentari sane, che dureranno anche da adulti.

Bimbi che mangiano verdure
Un’alimentazione sana gioca un ruolo importante per la salute e lo sviluppo generale del bambino.

Dieta sana per bambini da 1 a 3 anni

Una dieta sana deve essere bilanciata, adeguata, varia e adatta ai gusti e all’appetito del bambino. Per questo motivo, ci serviremo dei seguenti alimenti salutari da includere in una dieta sana per bambini da 1 a 3 anni, e vera fonte di benessere per i nostri piccoli.

Leggete anche: Esercizi divertenti per combattere l’obesità infantile

Frutta e verdura

Come nel caso degli adulti, le verdure devono essere presenti nei pranzi e nelle cene dei più piccoli. Non ce n’è una in particolare più adatta a questa età, l’importante è offrire varietà tra le verdure stagionali e adattarne la cottura ai gusti dei piccoli e a quelli della famiglia.

La bietola e gli spinaci presentano livelli di nitrati più altri rispetto al resto delle verdure. Per questo motivo, fino ai 3 anni di età non vanno offerte più di una volta al giorno.

La frutta può essere consumata praticamente a partire dal primo anno di età. Bisogna fare attenzione, però, ai frutti che possono favorire il soffocamento, come gli acini d’uva interi o le ciliegie. La frutta deve essere fresca e non sotto forma di succhi o di yogurt.

Proteine

Il pesce, la carne e le uova rappresentano le principali fonti di proteine nella dieta per bambini da 1 a 3 anni. Bisogna, tuttavia, tenere in considerazione alcuni limiti:

  • Non servire pesce spada, tonno rosso e luccio, in quanto possono contenere alte concentrazioni di mercurio.
  • Nemmeno le teste dei molluschi o il corpo dei crostacei come il granchio, visto che possono contenere una notevole quantità di cadmio.

Non dobbiamo dimenticare l’importanza dei legumi. Sono alimenti molto salutari e nutrienti per i bambini. Le lenticchie rosse, per esempio, sono prive di buccia, motivo per cui possono essere digerite più facilmente.

Grassi sani

Dieta sana con olio
L’olio d’oliva e altre fonti di grassi sani sono raccomandate nel quadro di una dieta sana per i più piccoli. Tuttavia, bisogna inserirli in quantità moderate.

L’olio d’oliva extravergine deve essere la principale fonte di grassi della dieta infantile. Ci servirà a condire tutti i loro piatti, che siano a base di verdure, cereali, legumi, ecc. Possiamo anche servire frutta secca, grande fonte di grassi polinsaturi e di proteine vegetali.

Dobbiamo considerare che questi ultimi presentano un alto rischio di soffocamento. Opteremo quindi per la loro versione tritata o frullata. Spalmanti su una fetta di pane, sono un’alternativa ideale per colazioni e merende.

Scoprite di più: Far mangiare le verdure ai bambini

Cereali integrali

I cereali integrali risultano più nutrienti e, quindi, sono preferibili rispetto a quelli raffinati. Per i bambini da 1 a 3 anni i migliori sono:

  • Riso, segale o miglio
  • Pasta
  • Cous cous
  • Fiocchi di avena
  • Patate o patate dolci

A colazione e a merenda è meglio optare per il pane integrale, per i fiocchi di avena o per altri cereali integrali e senza zuccheri aggiunti.

Latticini

A partire da un anno di età, i bambini che non proseguono con l’allattamento materno possono già assumere latte vaccino. Si consiglia di escludere progressivamente il biberon, per servirlo, invece, nel bicchiere. Gli yogurt naturali, il formaggio fresco e piccole porzioni di formaggio stagionato sono alimenti salutari in questa fase. Dobbiamo tuttavia controllare il consumo di questi ultimi, visto che contengono alte quantità di sale.

Non è necessario dare ai bambini yogurt o latte speciale o in formula. Nei bambini sani e con un’alimentazione adeguata e varia, queste tipologie non offrono vantaggi nutritivi maggiori rispetto al latte comune. Anzi, molte volte contengono ingredienti aggiunti, come zucchero, aromi e grassi aggiunti.

Cosa non dovrebbe includere una dieta sana per bambini da 1 a 3 anni?

Bimbo mangia un dolce
Per creare sane abitudini alimentari, è importante escludere alcuni alimenti dalla dieta dei più piccoli. Tra questi, le fonti di zucchero, prodotti raffinati e carni processate.

Alcuni alimenti che non andrebbero inseriti nella dieta dei bambini da 1 a 3 anni, visto che non sono salutari né raccomandabili persino per gli aduli. Ci riferiamo a:

  • Prodotti da forno: biscotti, merendine, ciambelle…
  • Cereali zuccherati
  • Snack salati e patatine in busta
  • Bevande e succhi di frutta
  • Latticini zuccherati
  • Carni processate

Altre considerazioni sull’alimentazione dei bambini

A questa età, i comportamenti alimentari dei bambini possono essere instabili. Potrebbero fare fatica ad accettare nuovi alimenti e potrebbero passare momenti di maggiore o minore appetito. L’importante è che quando arriva il momento di mangiare, l’atmosfera sia serena e che si mangi in famiglia, quando possibile. I minori non devono mai rimanere senza la supervisione dei genitori durante i pasti.

Non bisogna forzare i bambini a mangiare e l’ideale è offrire loro alterative sempre diverse in quanto alla consistenza del cibo, sapori e colori. Non bisogna nemmeno dimenticare che questa è una tappa di scoperte e apprendimento.

Anche se inizialmente, a partire da primo anno, avremo introdotto già gran parte degli alimenti principali della dieta infantile, è importante ricordare che dobbiamo prestare attenzione a possibili reazioni avverse ogni volta che introduciamo un alimento nuovo.

L’alimentazione dei più piccoli è una delle più grandi preoccupazioni dei genitori. Offrire loro questi alimenti sani renderà il compito più facile e appagante per tutti.

  • Agostini C et al. Role of dietary factors and food habits in the development of childhood obesity. A commentary by the Espghan Committee on Nutrition. Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition. Junio 2011. 52(6):662-669.
  • Goldthorpe J, Ali N, Calam R. Providing healthy diets for young children: the experience of parents in a UK inner city. Int J Qual Stud Health Well-being. 2018;13(1):1490623. doi:10.1080/17482631.2018.1490623
  • Institute of Medicine (US) Committee to Review Child and Adult Care Food Program Meal Requirements; Murphy SP, Yaktine AL, West Suitor C, et al., editors. Child and Adult Care Food Program: Aligning Dietary Guidance for All. Washington (DC): National Academies Press (US); 2011. 4, Nutritional Considerations for Infants and Children. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK209820/
  • Basulto J. Se me hace bola. Cuando no comen como queremos que coman. Editorial Bolsillo Clave. Marzo 2013.
  • VVAA. Conjunto de recomendaciones sobre la promoción de alimentos y bebidas no alcohólicas dirigida a los niños. Organización Mundial de la Salud. 2010.