Dimagrire senza sentirsi affamati: 6 strategie

Se volete perdere peso, dovete distinguere tra fame e sete. Se avete voglia di mangiare qualcosa, bevete un bicchiere d'acqua per verificare che si tratti davvero di appetito

Si è sempre creduto che dimagrire significhi patire la fame. La verità è che mangiare poco rallenta il metabolismo favorendo l’aumento di peso.

In questo articolo vi presentiamo 6 semplici strategie che possono essere d’aiuto per uno stile di vita migliore. Scoprirete che è possibile dimagrire senza sentirsi affamati.

Dimagrire senza patire la fame

1. Evitare di saltare i pasti

Saltare colazione

Saltare i pasti attiva i meccanismi di risparmio energetico nell’organismo. In altre parole, il corpo inizia a ridurre il proprio dispendio energetico e il prossimo pasto sarà molto più abbondante a causa della fame accumulata.

Il corpo cercherà di risparmiare energia ingerita, soprattutto sotto forma di grasso, che sarà depositato nell’addome. Ciò aumenta il rischio di soffrire di fegato grasso e malattie cardiovascolari.

Per questi motivi, saltare i pasti fa ingrassare.

Una strategia per dimagrire senza sentirsi affamati consiste nel preparare 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini. In questo modo ottenete i nutrienti di cui avete bisogno evitando le alterazioni metaboliche e mantenendo il peso ideale.

Volete saperne di più? Leggete: Perdere peso? Non bisogna mai saltare la cena

2. Mangiare fibre a sufficienza

Verdura e frutta forniscono fibre che costringono a masticare di più e che sazio presto. Le fibre solubili favoriscono lo svuotamento gastrico e aumentano la distensione addominale, prolungando la sensazione di sazietà.

Nell’intestino tenue il tempo di transito del cibo sarà maggiore, poiché si forma uno strato viscoso che favorisce un minore assorbimento di glucosio, lipidi e amminoacidi.

Infine, le fibre stimolano la produzione di sali biliari e abbassano i livelli di colesterolo.

Includere le fibre nella propria dieta quotidiana è essenziale per perdere peso senza patire la fame. Possono essere ottenute tramite cereali integrali, verdure e frutta.

3. Controllare la qualità del cibo

Il cioccolato rinforza le nostre difese

L’eccesso di peso corporeo è spesso il risultato di scelte alimentari poco sane.  

Se si consumano dolci con zuccheri raffinati e un alto contenuto di grassi saturi, le riserve di grasso corporeo aumentano. Questo influenza direttamente il peso e la salute.

Per dimagrire senza sentirsi continuamente affamati, dunque, è utile imparare a scegliere le opzioni migliori, soprattutto negli spuntini. Includete alimenti che sono fonti di nutrienti, carboidrati di buona qualità e fibre, come ad esempio:

  • Frutta
  • Biscotti integrali
  • Verdure
  • Proteine ​​magre come formaggio, tonno e yogurt
  • Infusi caldi come tè verde, camomilla
  • Cioccolato con almeno il 70% di cacao
  • Noci e semi

Se i prodotti dolci o molto salati vi piacciono, optate per altre alternative più naturali:

  • Miele per addolcire.
  • Preparate i vostri snack salati in casa. Così potete aggiungere un tocco in più con le spezie che migliorano il sapore.
  • Usate frutta per addolcire invece di zucchero commerciale.

4. Tenere sotto controllo l’ansia

Molte volte il grande ostacolo alla perdita di peso è l’orribile sensazione di ansia che appare in determinati momenti della giornata, soprattutto nel pomeriggio.

La vera causa della fame ansiosa non è nota con certezza. Tuttavia, gli specialisti presentano diverse ipotesi al riguardo:

  • Comfort psicosomatico.
  • Distrazione cognitiva.
  • Cercare di nascondere altre emozioni.

Sebbene controllare l’ansia sia molto difficile, non è impossibile. È necessario avere forza di volontà.

Una buona strategia per ridurre la fame ansiosa è stabilire obiettivi facili da raggiungere che implichino l’abbandono della propria zona di comfort. Ricordate che mangiate per vivere, non vivete per mangiare.

5. Bere acqua a sufficienza

Bere acqua

Il corpo umano è costituito per il 70% da acqua, rendendolo un liquido essenziale per la vita. Tuttavia, molte volte non consumiamo neanche la metà dell’acqua necessaria al nostro organismo per funzionare correttamente.

Ecco perché in più occasioni potreste confondere la sensazione di sete con la fame. Secondo alcuni studi, ciò si deve al fatto che gli stimoli della fame sono dati da meccanismi neurali uguali a quelli della sete e questi meccanismi non sono selettivi.

Per dimagrire senza patire la fame, è molto importante bere acqua ogni volta che si ha appetito o se si è mangiato di recente. L’ideale è bere da 6 a 8 bicchieri d’acqua al giorno.

Leggete questo articolo: Bere più acqua e migliorare la salute: consigli

6. Pianificare i pasti

Per perdere peso, è necessaria una certa pianificazione quando ci si reca al supermercato. Provate a pianificare un menu settimanale prima di andare a fare la spesa. Questo vi permetterà di conoscere i prodotti e le quantità di cui avrete bisogno.

Quando dovrete selezionare gli alimenti da acquistare, perderete meno tempo a scegliere. Avrete più tempo, dunque, per preparare il cibo e lasciarlo pronto da mangiare o conservarlo in frigorifero per riscaldarlo al momento del bisogno.

Pianificare vi consente di pensare alle alternative alimentari che vi piacciono e alla loro preparazione per non annoiarvi.

Mettete in pratica queste semplici strategie e vedrete come, in breve tempo, inizierete a perdere peso senza patire la fame. L’ideale è che eviterete l’effetto yo-yo, manterrete la riserva muscolare favorendo la perdita di grassi.

Avete voglia di applicare queste 6 strategie sin da oggi?

Categorie: Perdere peso Tags:
Guarda anche