Dolore alle dita dei piedi: possibili cause

Le scarpe strette e le malformazioni osteoarticolari sono le cause più comuni di dolore alle dita dei piedi. Fortunatamente, la maggior parte dei disturbi è curabile.
Dolore alle dita dei piedi: possibili cause

Ultimo aggiornamento: 15 settembre, 2022

Il dolore alle dita dei piedi provoca disagio e interferisce con il nostro ritmo di vita. Questo disagio può essere causato da varie situazioni che dipendono dall’età e dalle abitudini.

Il piede umano si divide in avampiede, mesopiede e retropiede. Quando ci riferiamo alle dita dei piedi, parliamo della regione dell’avampiede formata da 5 metatarsali e 14 falangi, la cui funzione è quella di dare slancio e dinamica durante la deambulazione.

Le dita dei piedi includono il pollice, l’indice, il medio, l’anulare e il mignolo. Il pollice, chiamato anche alluce o alluce, è uno dei più colpiti.

Il dolore a questo livello può avere 3 origini:

  • Muscolo-scheletrico.
  • Vascolare.
  • Altamente teso.

L’uso di calzature inadeguate e malformazioni ossee sono le principali cause di dolore alle dita dei piedi. Tuttavia, ci sono situazioni in cui il disagio è persistente e peggiora nel tempo. La valutazione da parte di un medico ortopedico è essenziale per un trattamento e una prognosi migliori.

1. Scarpe strette e tacchi

Calzature inadeguate e strette sono la causa più comune di dolore alle dita dei piedi. Favoriscono la malformazione ossea e l’infiammazione delle articolazioni del piede.

L’uso prolungato di questo tipo di scarpe di solito aumenta l’intensità del dolore. Inoltre, è accompagnato da disagio nel tallone.

D’altra parte, secondo gli studi, i tacchi a lungo termine provocano un accorciamento dei tendini e comprimono le ossa del piede. In questo senso, la persona sperimenterà disagio al tallone, alla suola e alle dita.

Nella maggior parte dei casi, questa condizione scompare con il riposo e il passaggio a scarpe adatte. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai bambini, poiché il dolore è un segnale che avverte della necessità di cambiare le scarpe.

Tacchi che causano dolore alle dita dei piedi.
I tacchi alterano l’anatomia quando si cammina, motivo per cui provocano dolore continuo.

2. Colpi e fratture

Traumi ad alta intensità e caduta di oggetti pesanti sul piede sono frequenti cause di fratture a questo livello. Nella maggior parte dei casi si verificano dolore alle dita, gonfiore e tenerezza. Inoltre, le unghie possono diventare viola a causa del ristagno di sangue nell’area.

Le fratture nell’alluce sono generalmente più gravi e intense, disabilitando la persona a camminare. Allo stesso modo, secondo la ricerca, anche le dita dei piedi possono subire fratture da stress, a seguito di un’attività fisica intensa, insolita e ripetuta.

In generale, il trattamento con analgesici e antinfiammatori, nonché il riposo per diverse settimane, possono alleviare il disagio. Se sospetti un piede rotto, non esitare a cercare assistenza professionale il prima possibile.

3. Borsite

La borsite è una protuberanza ossea che si forma alla base dell’alluce. Gli studi stimano che il 90% dei casi si verifichi nelle donne, con frequenti dolori nella zona plantare del primo dito del piede. Allo stesso modo, c’è spesso arrossamento e gonfiore della pelle sopra l’alluce.

Il trattamento convenzionale comprende il cambio delle scarpe, imbottiture imbottite, l’applicazione di mezzi freddi e l’uso di farmaci antinfiammatori. Se il dolore persiste e interferisce con le attività quotidiane, potrebbe essere necessaria una risoluzione chirurgica.

4. Calli

I calli appartengono a una malattia chiamata ipercheratosi. In esso , un ispessimento della pelle è prodotto dall’accumulo di cellule morte ricche di cheratina. Queste lesioni sono dovute a malformazioni del piede o all’uso di calzature inadeguate.

I calli sono lesioni piccole e molto dolorose che di solito si trovano sulle articolazioni delle dita dei piedi. I calli invece sono più larghi, hanno un colore giallastro e si trovano più frequentemente sulla suola.

Questa condizione aumenta il rischio di infezioni gravi.

Il trattamento di scelta è costituito da farmaci cheratolitici ad azione callicida, come l’acido salicilico e l’acido benzoico. Allo stesso modo, si consiglia di immergere i piedi in acqua tiepida per facilitare l’azione del farmaco. I calli di solito scompaiono dopo 1 o 2 settimane di trattamento.

5. Artrite e osteoartrite

L’artrite è l’infiammazione di una o più articolazioni, la cui forma più comune è quella reumatoide. Da parte sua, l’artrosi è la degenerazione della cartilagine articolare che di solito si verifica progressivamente negli anziani. Entrambe queste condizioni possono essere responsabili di dolori articolari alle dita dei piedi.

Nell’artrite il dolore aumenta con l’attività fisica e diminuisce con il riposo, mentre nell’artrosi il disagio è presente anche a riposo. In caso di artrite ai piedi, è opportuno utilizzare speciali scarpe ortopediche, come suggerito da specialisti del settore.

6. Unghia incarnita

L’unghia incarnita o onicocriptosi è una condizione caratterizzata dalla penetrazione dei bordi della lamina ungueale nella pelle adiacente. Si presenta con dolore, arrossamento e infiammazione dell’alluce colpito, essendo comune nell’alluce.

La ricerca stima 10.000 nuovi casi che richiedono un trattamento ogni anno nel Regno Unito e circa 20 casi ogni 100.000 abitanti che frequentano le cure primarie per questa condizione. L’onicocriptosi è più comune negli uomini nella seconda e terza decade di vita.

Il trattamento nelle forme lievi è conservativo e comprende il lavaggio con acqua calda, antisettici topici e orali. Nelle forme gravi, può essere necessaria una risoluzione chirurgica. La complicanza più comune è l’infezione della pelle.

7. Punta ad artiglio

Questa è una deformità che si verifica nelle dita dei piedi, ad eccezione del pollice. C’è un’iperestensione dell’articolazione metatarso-falangea con flessione dell’articolazione interfalangea prossimale e distale, secondo gli studi. Le dita assumono un aspetto simile ad un artiglio.

In generale, questa condizione è una causa comune di dolore e arrossamento delle dita dei piedi. Il disagio di solito aumenta quando si svolgono attività quotidiane, come camminare, salire le scale o fare sport. Il trattamento comprende la riduzione ortopedica, l’ortesi plantare e la correzione chirurgica.

8. Gotta

È un tipo di artrite infiammatoria caratterizzata dalla precipitazione e dall’accumulo di cristalli di acido urico nelle articolazioni. La gotta ha una predilezione per gli arti inferiori, in particolare l’alluce, producendo un episodio acuto noto come podagra.

La ricerca conferma che le persone con podagra sperimentano dolore, gonfiore e arrossamento improvviso, spesso di notte. Il disagio è solitamente così intenso che camminare è impossibile e limita le attività quotidiane.

Gli antinfiammatori sono usati per alleviare il dolore, mentre altri farmaci, come l’allopurinolo e la colchicina, prevengono gli episodi ricorrenti abbassando i livelli di acido urico. Inoltre, è fondamentale mantenere una dieta sana e ridurre notevolmente l’assunzione di alcol.

Dolore all'alluce dovuto alla gotta.
Il dolore da gotta o podagra nell’alluce è molto intenso.

9. Neuroma di Morton

Questa è una neuropatia dolorosa del piede causata dalla compressione del nervo plantare, situato tra il terzo e il quarto dito, secondo gli studi. In generale, provoca dolore alle dita dei piedi, formicolio e intorpidimento.

Le persone riferiscono la sensazione di avere un sasso nella scarpa o un disagio continuo e persistente.

L’uso di scarpe strette e tacchi alti, l’arrampicata e lo sci, nonché le deformità del piede, sono fattori di rischio per questa malattia. La gestione medica si basa sull’uso di plantari e cuscinetti ortopedici, oltre alle procedure chirurgiche nei casi avanzati.

10. Paronichia

È una condizione infiammatoria del tessuto che circonda le unghie, a seguito di un processo infettivo. Allo stesso modo, questa condizione è caratterizzata da arrossamento, calore e dolore alle dita dei piedi. I germi più comuni sono Staphylococcus aureus e Streptococcus pyogenes.

L’infezione può diffondersi. Il trattamento mira a eliminare i microrganismi dannosi attraverso l’uso di antibiotici, nonché il drenaggio del pus, se presente.

11. Malattia di Raynaud

Si tratta di una patologia vascolare periferica in cui c’è una risposta vascolare esagerata alle basse temperature o allo stress. Si presenta con cambiamenti improvvisi e sequenziali (pallore, cianosi e arrossamento) nel colore della pelle delle mani, dei piedi, del naso e delle orecchie. Gli studi stimano un’incidenza del 20-30% nelle giovani donne.

Allo stesso modo, le persone spesso riferiscono formicolio, gonfiore e dolore alle dita delle mani e dei piedi. Il trattamento ha lo scopo di ridurre il numero di episodi e il danno al tessuto.

L’approccio medico precoce migliora la prognosi

Ci sono un’ampia varietà di cause di dolore ai piedi. Nella maggior parte dei casi, è il risultato di problemi comuni, come scarpe strette o colpi diretti.

Tuttavia, questo sintomo può avvertire di gravi disturbi articolari, neurologici e vascolari che richiedono un approccio il prima possibile. In caso di dubbi, non esitare a cercare l’attenzione di un professionista.

Potrebbe interessarti ...
Cura dei piedi in estate: 5 consigli
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Cura dei piedi in estate: 5 consigli

I piedi sono una delle parti più importanti del corpo. Condividiamo alcuni consigli per prendersi cura dei piedi in estate.



  • Fustero I. Cuidado de los pies. Offarm. 2007; 26(2): 66-72.
  • Campillo MA, Zabala S. Las metatarsalgias. Revista Española de Reumatología. 2003; 30(9): 477-488.
  • Wagner Hitschfeld E, Wagner Hitschfeld P. Hallux valgus en el adulto: conceptos actuales y revisión del tema. Revista Chilena de Ortopedia y Traumatología. 2016;57(3):89-94.
  • Pérez M. Artritis y artrosis. Farmacia Profesional. 2003; 17(11): 50-55.
  • Zavala Aguilar K, Gutiérrez Pineda F, Bozalongo de Aragón E. Manejo de la onicocriptosis en atención primaria. caso clínico. SEMERGEN – Medicina de Familia. 2013;39(6):38-40.
  • Ferrari-Portafaix C, Piclet-Legre B, Helix-Giordanino M. Dedos en garra: Fisiopatología, tratamiento podológico y tratamiento quirúrgico. EMC – Podología. 2011;13(3):1-13.
  • Calvo R. Neuroma de Morton. Revista Española de Podología. 2010; 21(3): 114-117.
  • Vásquez M, Camino J, Borja N, Andrade G. Síndrome de Raynaud. Tratamiento médico y quirúrgico. Rev Cuba Reumatol. 2016;  18( 3 ): 262-267.