Esfolianti naturali per eliminare i punti neri

4 Gennaio 2021
Prima di applicare questi esfolianti naturali è importante consultare un dermatologo, altrimenti il rischio è incorrere in reazioni indesiderate: secchezza della pelle, irritazione, arrossamento, ecc.

Per eliminare i punti neri in commercio sono disponibili diversi esfolianti preparati con sostanze adatte alla detersione e alla cura di diversi tipi di pelle. Il grande vantaggio è che le microparticelle non danneggiano l’epidermide.

Ovviamente possiamo optare anche per esfolianti fatti in casa, da preparare con ingredienti quali la farina d’avena, la farina di ceci e il miele. Siete curiosi? Continuate a leggere!

Cosa sono i punti neri?

I punti neri (o comedoni aperti) sono un problema estetico che compare in conseguenza dell’ostruzione dei pori della pelle. Tale ostruzione è dovuta all’ossidazione delle cellule.

La produzione di sebo e melanina, soprattutto nella zona del naso e del mento, blocca i pori aperti. Questo previene il drenaggio delle ghiandole sebacee, che si sporcano e acquisiscono il caratteristico colore nero.

Una delle cause più comuni delle loro comparsa è l’applicazione di prodotti per la detersione e la cura del viso che non sono adatti. A contribuire, c’è anche l’applicazione di make-up per lunghi periodi. Tuttavia, bisogna anche tenere conto di altri fattori, come i cambiamenti ormonali e l’alimentazione.

Visto che non tutti hanno lo stesso tipo di pelle, è importante tenere a mente che per liberarsi dei punti neri la cosa migliore da fare è rivolgersi al dermatologo e seguire le sue indicazioni terapeutiche. Si sconsiglia di provare rimedi casalinghi senza previa autorizzazione, visto che potreste soffrire di reazioni avverse e peggiorare il problema.

Punti neri

Esfolianti naturali per liberarsi dei punti neri

Si dice che una leggera esfoliazione, di tanto in tanto, può aiutare ad avere una pelle più sana e pulita. Per questo motivo, chi ha la tendenza ad avere i pori aperti applica dei preparati casalinghi, come quelli che stiamo per descrivervi.

Inoltre è importante chiarire che solo mediante esfoliazione non si possono ottenere i risultati desiderati. Bisogna includere questa pratica nel quadro di una routine di pulizia completa della pelle per poterne effettivamente trarne beneficio.

1. Sale marino

Dopo aver deterso il viso il sale marino agirà da esfoliante naturale, utile a eliminare i punti neri (in piccole quantità o di tanto in tanto). E visto che gli si attribuiscono proprietà antisettiche potrebbe risultare ancora più efficace.

Secondo la saggezza popolare un esfoliante a base di sale marino è l’ideale per le pelli grasse, miste o con tendenza acneica. Le persone con un tipo di pelle più sensibile, invece, o quelle con la pelle troppo secca o matura dovranno evitarlo.

2. Zucchero

Lo zucchero è un’opzione leggermente più delicata rispetto al sale marino e, stando alla tradizione popolare, può essere utilizzato su tutti i tipi di pelle. Se abbiamo la pelle molto delicata, consigliamo di unire lo zucchero con un olio vegetale (cocco, mandorle, oliva, ecc.).

  • Con l’aiuto dello zucchero sarà facile rimuovere gli strati di cellule morte, mentre grazie all’olio la pelle verrà nutrita e idratata a fondo, ma senza alcun effetto lucido.
  • Di conseguenza, applicando un esfoliante con olio riusciremo a pulire i punti neri mentre nutriamo la pelle a fondo.

3. Fondi del caffè

Esfolianti al caffè

Secondo la saggezza popolare, le persone con la pelle grassa possono applicare dei fondi di caffè mescolandoli con una crema (o un olio vegetale, a scelta), per utilizzarli come esfoliante fatto in casa.

4. Farina di ceci

Un altro prodotto di uso quotidiano che possiamo applicare per eliminare i punti neri è la farina di ceci, dalla consistenza simile a quella della farina d’avena. Secondo la tradizione popolare, le sue particelle la rendono molto meno ruvida dello zucchero, per cui sembra essere adatta alle pelli miste.

5. Avena

L’avena è l’esfoliante naturale più adatto per eliminare i punti neri quando la pelle è molto sensibile o delicata.

  • Grazie al suo contenuto di mucillagine, questo cereale crea uno strato protettivo e idratante sulla pelle che la protegge da qualsiasi agente esterno.
  • Ha una consistenza piuttosto delicata, quindi non corriamo il rischio di irritare o arrossire la pelle.
  • Per usare l’avena come esfoliante, dovremo macinarla e mescolarla con acqua. Otterremo una pasta con cui pulire il viso o far agire per 15 minuti come maschera.

Vi consigliamo di leggere: Pelle luminosa senza punti neri? Provate queste maschere!

6. Pomodoro

Gli effetti degli ultimi due esfolianti naturali che presentiamo non si devono alla loro consistenza sabbiosa, bensì al loro contenuto di enzimi che puliscono la pelle in modo svelto ed efficace. Una valida opzione per chi presenta leggeri punti neri sulla pelle.

Secondo la tradizione popolare, il pomodoro è la scelta più delicata per un esfoliante enzimatico. Dobbiamo solo strofinarne una fetta sul viso e attendere qualche minuto affinché si asciughi. Successivamente, ci laveremo con abbondante acqua.

7. Ananas

Ananas a pezzi

Secondo alcuni, l’azione dell’ananas sarebbe simile a quella del pomodoro. Una volta applicata sulla pelle del viso non dovremmo sforare i 5 minuti di posa con l’esfoliante sul viso. Il risultato è una pelle molto pulita, morbida e con meno punti neri.

Potrebbe interessarvi: La cura della pelle e tecniche di ringiovanimento

Considerazioni conclusive

  • Utilizzate prodotti privi di oli e di grassi (oil-free) oppure quelli prescritti dal dermatologo.
  • Anche se non è dimostrato che l’alimentazione abbia un effetto diretto sulla formazione dei punti neri, potrebbe in qualche modo avere un peso. Il consiglio è quindi quello di seguire una dieta sana.
    • Le diete ad alto contenuto di zuccheri, grassi e latticini non sono consigliate.
  • Rivolgetevi a un centro estetico per sottoporvi a una buona pulizia del viso almeno una volta al mese.
  • Evitate di sottoporvi a pulizie fai-da-te in casa vostra e se lo fate, cercate di seguire i consigli dei professionisti.

Applicate gli esfolianti naturali con cautela

Sia quando dovete prepararli che quando si tratta di applicarli è importante farlo con cautela. Ad esempio, nel caso vogliate applicare zucchero e sale, il consiglio è applicarli in piccole dosi, visto che le particelle di cui sono composti potrebbero causare microlesioni sulla pelle, seccarla troppo e peggiorare lo stato dell’acne.