Esfolianti naturali per eliminare i punti neri

Prima di applicare questi esfolianti naturali per eliminare i punti neri, dovremmo assicurarci che la pelle li tolleri e che non ci siano reazioni avverse

I punti neri sono un problema estetico cutaneo molto difficili da eliminare in modo permanente. Tuttavia, possiamo applicare abitualmente degli esfolianti naturali per pulire le impurità e prevenirle.

Scoprite in questo articolo 7 esfolianti da preparare in casa con cui eliminare i punti neri e ottenere una cute pulita e liscia.

Cosa sono i punti neri?

I punti neri sono la conseguenza dell’ostruzione dei pori a causa dell’ossidazione cellulare.

La produzione di sebo e melanina, soprattutto nella zona del naso e del mento, blocca i pori aperti. Questo previene il drenaggio delle ghiandole sebacee, che si sporcano e acquisiscono il caratteristico colore nero.

Diversi fattori promuovono la comparsa dei punti neri. Tra questi troviamo:

  • Inquinamento ambientale
  • Polvere
  • Trucco e altri cosmetici per il viso
  • Problemi ormonali
  • Eccesso di sebo
  • Cattiva pulizia della pelle
  • Cibo ricco di grassi nocivi

Leggete anche: 5 trattamenti cosmetici a base di limone

7 esfolianti naturali

A seguire proponiamo 7 esfolianti naturali da preparare in casa. Grazie a essi possiamo mantenere la pelle pulita e facilitare la respirazione cellulare.

1. Sale marino

Sale marino

Il sale marino è un esfoliante facile da ottenere, economico e molto efficace. Oltre alla rugosità del sale, i suoi componenti facilitano una profonda pulizia cutanea. Fornisce una grande quantità di minerali e ha virtù antisettiche.

L’esfoliante al sale marino è indicato per pelli grasse, miste o acneiche. Tuttavia, non lo consigliamo per le pelli più sensibili, troppo secche o mature.

2. Zucchero

Lo zucchero è un’opzione leggermente più delicata rispetto al sale marino. Può essere utilizzato su tutti i tipi di pelle. Se abbiamo la pelle molto delicata, consigliamo di unire lo zucchero con un olio (cocco, mandorle, oliva, ecc.).

  • Usando l’esfoliante con l’olio, puliamo i punti neri nutrendo la pelle in profondità.
  • L’olio penetrerà molto meglio quando si aprono i pori e impediremo alla pelle di apparire grassa.

3. Fondi del caffè

Fondi del caffè

Bevete caffè ogni mattina? Se è così, forse ne buttate i fondi. Essi, però. possono essere impiegati in molti modi, ad esempio per sturare il lavandino o fertilizzare le piante. Qui vi proponiamo un uso estetico: esfoliante per eliminare i punti neri

  • La ruvidità dei fondi di caffè è perfetta per la pelle, poiché la pulisce in profondità senza irritarla.
  • Questo peeling è molto adatto anche a chi ha il viso stanco o gonfio, grazie al suo contenuto di caffeina.

4. Bicarbonato di sodio

Un altro prodotto che tutti abbiamo in casa e che ha molteplici usi estetici e medicinali è il bicarbonato di sodio. La sua consistenza ruvida e il suo ottimo potere alcalino lo rendono un perfetto esfoliante per eliminare gli antiestetici punti neri.

  • Consigliamo di non usare il bicarbonato più di una volta alla settimana.
  • Se vogliamo migliorarne gli effetti, possiamo aggiungere qualche goccia di aceto di mele. In questo modo equilibreremo il pH e risalteremo la pelle.

5. Avena

Avena

Gli esfolianti naturali a base di avena sono i più appropriati per eliminare i punti neri quando la pelle è molto sensibile o delicata.

  • Grazie al suo contenuto di mucillagine, questo cereale crea uno strato protettivo e idratante sulla pelle che la protegge da qualsiasi agente esterno.
  • Ha una consistenza piuttosto delicata, quindi non corriamo il rischio di irritare o arrossire la pelle.

Per usare l’avena come esfoliante, dovremo macinarla e mescolarla con acqua. Otterremo una pasta con cui pulire il viso o far agire per 15 minuti come maschera.

Vi consigliamo di leggere: Pelle luminosa senza punti neri? Provate queste maschere!

6. Pomodoro

Gli effetti degli ultimi due esfolianti naturali che presentiamo non si devono alla loro consistenza, bensì al loro contenuto di enzimi che puliscono la pelle in modo svelto ed efficace.

Il pomodoro è la scelta più delicata per un esfoliante enzimatico. Dobbiamo solo strofinarne una fetta sul viso e attendere qualche minuto affinché si asciughi. Successivamente, ci laveremo con abbondante acqua.

7. Ananas

Ananas

L’ananas è un esfoliante enzimatico più forte. La applicheremo allo stesso modo del pomodoro. Non dovremmo superare i 5 minuti con l’esfoliante sul viso.

Il risultato è una pelle molto pulita, morbida e luminosa. Non dovremmo preoccuparci se notiamo un po’ di prurito. In pochi minuti possiamo lavarci il viso e il risultato sarà spettacolare.

Guarda anche