6 false idee sullo sport che impediscono di raggiungere i propri obiettivi

29 settembre 2017
Fare sport è sempre positivo per il nostro organismo. Tuttavia, non dobbiamo credere ad idee prive di fondamento che possano indurci a realizzarlo in modo scorretto

Fare sport è una delle abitudini più indicate per avere un peso corporeo adeguato e, di conseguenza, migliorare numerosi aspetti della propria salute.  

Realizzarlo con regolarità, combatte gli effetti negativi della sedentarietà e costituisce una forma efficace per dire addio al sovrappeso. Dedicandovi solo mezz’ora al giorno, infatti, ottimizza le funzioni più importanti del corpo e migliora la salute mentale.

Il problema è che in molti si aspettano che i suoi effetti siano immediati e, non notando alcun miglioramento dopo i primi giorni, preferiscono desistere e mantenere uno stile di vita poco sano.

Ciò è il risultato di alcune false idee sullo sport che impediscono di raggiungere il proprio obiettivo, nonostante gli sforzi realizzati.

Poiché in molti le ignorano, a seguire vogliamo rivelarvi nel dettaglio le principali 6. Scopritele con noi!

6 false idee sullo sport

1. “Il momento migliore della giornata per fare sport è…”

Ragazza esercizi fitball

Molte persone consigliano di fare sport di mattina o di sera, perché assicurano siano gli orari migliori per assimilarne gli effetti sull’organismo.  

La verità è che non vi sono studi sufficienti per determinare quale sia il momento ideale della giornata per fare sport o assicurare che in determinate ore offra maggiori benefici rispetto ad un’altra.

L’importante è realizzarlo tutti i giorni, in un luogo comodo e durante il proprio tempo libero. Se non vi è possibile rispettare un orario preciso, potete farlo in qualsiasi momento della giornata, per almeno venti o trenta minuti.

 Leggete anche:8 fantastici esercizi per acquisire maggiore forza muscolare

2. “Se non fa male, probabilmente lo stai facendo male”

Falso! Il dolore fisico non è sinonimo di progresso nell’allenamento sportivo e, in alcuni casi, può essere persino l’inizio di una lesione.

Sebbene sia normale provare dolore dopo un allenamento ad alta intensità, non tutte le persone lo percepiscono allo stesso modo.

Alla luce di tale convinzione, molti iniziano ad esercitarsi più del giusto sovraccaricando i muscoli fino a soffrire una lesione. In seguito a ciò, è sempre consigliabile iniziare con un allenamento a basso impatto, per 20 o 30 minuti, e poco a poco incrementare finché il corpo non si sarà abituato.

3. “Per avere la pancia piatta, bastano gli addominali”

Ragazza fa addominali false idee sullo sport

Gli addominali permettono di tonificare l’addome, tuttavia, anche se completano l’allenamento, non sono sufficienti per combattere il grasso accumulatosi in questa zona del corpo.

Prima di tutto, è necessario elaborare un piano di allenamento cardiovascolare, il quale includa attività capaci di stimolare il metabolismo e di ridurre l’eccesso di grasso.

È altrettanto fondamentale rivedere le proprie abitudini alimentari, poiché il cibo che si assume può essere la causa di una mancata riduzione dei centimetri di questa zona.

4. “Più si suda, più si dimagrisce”

Un gran numero di persone pensa che più sudano durante l’allenamento, più grasso corporeo stanno eliminando.

La verità è che questa reazione del corpo non ha nulla a che vedere con la perdita di peso e, infatti, varia in ogni persona.

Il sudore, infatti, è una naturale risposta del corpo per regolare la temperatura interna quando si realizza attività fisica.

5. “I pesi rendono le donne troppo muscolose”

Ragazza con manubri false idee sullo sport

Ovviamente no! Gli esercizi che prevedono anche l’uso dei manubri sono ottimi per tonificare e migliorare l’aspetto della parte superiore del corpo.  

Permettono di combattere la flaccidità delle braccia, migliorano la salute della schiena ed incrementano il consumo energetico durante l’allenamento.

Per avere muscoli molto più grandi, come quelli esibiti dalle culturiste, è necessario un volume di testosterone che, di solito, le donne non hanno e che non viene di certo prodotto da semplici esercizi.

Esercitarsi con i manubri, invece, aumenta la forza muscolare, accelera il metabolismo e riduce il rischio di lesioni articolari ed ossee.

Consultate questo articolo: Dieta per la cura di ossa e articolazioni deboli

6. “Fare stretching non è importante”

Dopo aver realizzato l’allenamento fisico, non tutti fanno stretching pensando che sia un’abitudine di poco conto. In realtà, è fondamentale per stirare i muscoli precedentemente sottoposti all’attività fisica. Rilassa e allevia la tensione generata dallo sport.

Altrettanto importante è il riscaldamento previo, il quale aumenta la flessibilità.

Avevate mai sentito una di queste false idee sullo sport? Adesso che conoscete la verità, ridisegnate il vostro programma di allenamento ed ottenete maggiori benefici.

Guarda anche