Farmaci per la disfunzione erettile

In base alla causa e alla gravità della disfunzione erettile e delle condizioni di salute pregresse, sono diverse le possibilità di trattamento. Per ricevere il trattamento adeguato alle proprie condizioni, bisogna rivolgersi sempre al medico.
Farmaci per la disfunzione erettile

Ultimo aggiornamento: 21 giugno, 2021

I farmaci per la disfunzione erettile da assumere oralmente rappresentano di solito il trattamento d’elezione. In genere questi medicinali offrono buoni risultati e presentano scarsi effetti secondari.

Agiscono migliorando gli effetti dell’ossido nitrico, una sostanza prodotta dall’organismo e che rilassa i muscoli del pene. Come conseguenza di questo rilassamento, si verifica un aumento dell’afflusso di sangue che favorisce l’erezione in risposta alla presenza di uno stimolo sessuale.

Come trattare la disfunzione erettile

In base alla causa, alla gravità e allo stato di salute pregresso, la disfunzione erettile presenta diverse possibilità di trattamento.

Per quanto le varie opzioni offrano effetti simili, la differenza principale risiede nelle tempistiche con cui compare e scompare l’effetto.

  • Sildenafil: questo farmaco esercita un effetto maggiore se viene assunto a stomaco vuoto e un’ora prima di intrattenere un rapporto sessuale. Il suo effetto perdura tra le quattro e le cinque ore, nel caso in cui ci si trovi di fronte a una disfunzione lieve e moderata.
  • Vardenafil: va assunto un’ora prima di avere rapporti sessuali. Anche se la presenza di cibi non ne compromette l’effetto, un pasto ricco di grassi può ritardare la comparsa dell’effetto. È possibile trovare questo principio attivo sotto forma di compresse orodispersibili, che consentiranno di ottenere un effetto più rapido.
  • Tadalafil: da assumere circa una o due ore prima di avere rapporti sessuali. Il suo effetto si prolunga per un massimo di 36 ore. Il tadalafil può essere assunto quotidianamente in bassi dosaggi oppure in dosi più alte prima di intrattenere relazioni sessuali.
  • Avanafil: deve essere assunto mezz’ora prima di un rapporto sessuale e, in funzione della dose utilizzata, il suo effetto può durare anche sei ore.
Uomo seduto sul bordo del letto.
La disfunzione erettile può essere trattata con medicinali assunti per via orale, ma la loro scelta deve essere effettuata da un medico.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Disfunzione erettile e diabete: quale relazione?

Precauzioni prima di assumere i farmaci per la disfunzione erettile?

Prima di dare inizio a un trattamento per la disfunzione erettile, bisogna tenere conto di alcuni fattori e adottare alcune precauzioni, dal momento che in alcuni casi possono verificarsi dei problemi gravi.

Questi farmaci devono essere necessariamente prescritti da uno specialista. Inoltre, tra i casi nei quali è necessario adottare speciali precauzioni troviamo quelli che seguono:

  • Malattia renale con dialisi.
  • L’essere sottoposti a un trattamento a base di nitrati per l’angina pectoris.
  • Tensione arteriosa molto bassa o alta.
  • Malattia epatica, perché questi farmaci vengono metabolizzati dal fegato.
Uomo che assume delle pillole per trattare la disfunzione erettile.
Per evitare di aggravare il quadro clinico preesistente, bisogna tenere in considerazione gli effetti secondari presentati da questi farmaci.

Effetti indesiderati

La maggior parte degli uomini che assumono farmaci per trattare la disfunzione erettile non manifestano abitualmente effetti secondari. Tuttavia, potrebbero comparirne alcuni, come quelli che seguono:

  • Arrossamento del viso
  • Mal di testa
  • Indigestione
  • Alterazioni alla vista
  • Congestione nasale
  • Mal di schiena

Eccezionalmente questi effetti possono essere gravi. Tra questi è compresa la perdita improvvisa della vista e dell’udito. Inoltre, è possibile che in alcuni casi la persona soffra di priapismo: erezione che non scompare da sola, è dolorosa e richiede un intervento medico.

Altri farmaci per la disfunzione erettile

Esistono altri medicinali utili per trattare la disfunzione erettile, che non vengono somministrarti per via orale. Tra questi troviamo i seguenti:

  • Autoiniezione di alprostadil: si utilizza un ago molto sottile, per iniettare il farmaco nella base o in un lato del pene. Ogni iniezione contiene la dose necessaria per generare un’erezione della durata di circa un’ora. Gli effetti secondari che possono comparire sono un’erezione molto duratura e, in rare occasioni, fibrosi nel punto di applicazione dell’iniezione.
  • Supposta intrauretrale di alprostadil: questo trattamento consiste nell’introduzione di una minuscola supposta all’interno dell’uretra; per la sua somministrazione, è dotata di un applicatore speciale. L’erezione ha inizio, generalmente, 10 minuti dopo la somministrazione e presenta una durata compresa tra mezz’ora e un’ora. Gli effetti secondari che possono manifestarsi sono rappresentati da dolore e breve sanguinamento nell’uretra.
  • Terapia sostitutiva con testosterone: questo trattamento è utile quando la disfunzione erettile è la conseguenza di bassi livelli di testosterone.

Sicurezza d’uso

I farmaci per il trattamento della disfunzione erettile sono sicuri ed efficaci e forniscono buoni risultati approssimativamente in quattro casi su cinque. Il medico sceglierà il trattamento più adeguato per il proprio caso e spiegherà rischi e benefici.

Potrebbe interessarti ...
Disfunzione erettile e diabete: quale relazione?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Disfunzione erettile e diabete: quale relazione?

Una delle complicazioni del diabete negli uomini è lo sviluppo di problemi come la disfunzione erettile. Che relazione c'è? Cosa fare?



  • Rodríguez Vela, L., Gonzalvo Ibarra, A., Pascual Regueiro, D., & Rioja Sanz, L. A. (2002). Disfunción eréctil. Actas Urologicas Espanolas. https://doi.org/10.1016/s1761-3310(13)65466-3

  • Sell Lluveras, J. L., & Padrón Durán, R. (2001). Disfunción sexual eréctil. Rev. Cuba. Endocrinol.

  • Castro, R. P., Hernández, P. C., Casilda, R. R., García, J. R., & Tapia, M. J. R. (2010). Epidemiología de la disfunción eréctil. Factores de riesgo. Archivos Espanoles de Urologia. https://doi.org/10.4321/s0004-06142010000800010