Frutta per la colazione: qual è la migliore?

19 Settembre 2020
Vi siete chiesti quale frutta includere nella colazione? Alcuni frutti si distinguono per gli alti contenuti di nutrienti e le loro proprietà benefiche per la salute. In quest'articolo scoprirete le opzioni più indicate per iniziare al meglio la giornata.

Se a inizio giornata vi sentite privi di energie, è arrivato il momento di includere la frutta a colazione. Questa abitudine è l’ideale per trovare fin dalle prime ore del mattino la giusta energia e ottenere molti altri benefici grazie all’abbondante apporto di nutrienti.

Se non vi alletta l’idea di mangiare della semplice frutta a colazione, potete includerla in innumerevoli ricette deliziose. Continuate a leggere per saperne di più.

La frutta: ottima fonte di nutrienti

La frutta offre numerosi benefici al corpo grazie alle vitamine contenute che rafforzano il sistema immunitario e ci aiutano a prevenire diverse malattie, come raffreddore e allergie.

I minerali e le fibre presenti, inoltre, svolgono un ruolo fondamentale per la nostra salute. Per questi motivi si consiglia di mangiare frutta a colazione e durante tutta la giornata. Naturalmente, deve essere inclusa in una dieta completa e varia.

Leggete anche: Carboidrati a colazione: quali sono i benefici?

Quale frutta per la colazione?

Sebbene tutti i frutti siano altamente nutrienti, alcuni spiccano per via dei maggiori benefici per la salute. Ci riferiamo, soprattutto, a quelli che contengono considerevoli quantità di vitamina C e antiossidanti. Vediamone alcuni.

Kiwi

I kiwi contengono abbondanti dosi di vitamina C. Uno studio scientifico pubblicato nel 2016 ha rivelato che i contenuti di vitamine delle varietà attualmente in commercio sono fino a tre volte più alti rispetto agli agrumi.

Sono inoltre poveri di calorie e ricchi di sostanze come folati, potassio, fibra, vitamina E e K e altri composti fitochimici. Il consumo regolare di questo frutto offre  grandi benefici in termini di:

  • Funzione immunitaria e sistemi di difesa antiossidanti.
  • Attività gastrointestinale.
  • Protezione delle vie respiratorie.
  • Prevenzione di infezioni.
Il kiwi rientra tra la frutta a colazione.
Il kiwi spicca come uno dei frutti più ricchi di vitamina C, ideale per prevenire diverse malattie.

Mirtilli

Il consumo di mirtilli offre diversi benefici per la salute legati agli alti contenuti di fibra, vitamina C e vitamina K. Oltre a ciò, si tratta di frutti poveri di calorie e dalle enormi proprietà antiossidanti, dovute all’alta concentrazione di flavonoidi.

Proteggono dai danni al DNA, tra le cause principali di invecchiamento e cancro. Varie pubblicazioni scientifiche hanno suggerito che un consumo regolare di mirtilli apporti i seguenti benefici:

  • Riduzione della pressione sanguigna.
  • Equilibrio dei livelli di zucchero nel sangue.
  • Prevenzione di infezioni dell’apparato urinario.
  • Prevenzione delle malattie cerebrali.

Scoprite anche: Rimedi al mirtillo rosso facili da preparare ed efficaci.

Banana tra la frutta per la colazione

La banana è un alimento che spicca per i suoi alti contenuti di potassio. Questo minerale è di fondamentale importanza per le contrazioni muscolari, e includerlo nella dieta aiuta a prevenire i crampi garantendo un buon funzionamento dei muscoli.

D’altra parte, come specificato in uno studio pubblicato su Current HypertensionReports, il potassio interviene sulla pressione arteriosa e contribuisce a mantenerla a livelli stabili. Questo frutto è ricco di vitamina A, C, D e B6 (piridossina).

Quest’ultima prende parte al metabolismo di vari neurotrasmettitori associati allo stato d’animo, come la serotonina e la dopamina. Per questo, includere una banana a colazione può aumentare la sensazione di benessere.

Mela

Le mele sono ottimi antiossidanti grazie al contenuto di fenoli e flavonoidi. Contengono inoltre minerali come il fosforo, il ferro, il calcio e il magnesio.

La buccia della mela, inoltre, contiene pectina in abbondanza. Da uno studio è emerso che aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e a garantire il corretto transito intestinale.

Tavola imbandita per la colazione con mela sbucciata.
Grazie alla fibra e agli antiossidanti contenuti, la mela è considerata uno dei migliori frutti per la colazione. Oltre a ciò, con essa possiamo preparare deliziose ricette.

Continuate a leggere: Mela verde e avena per un cuore più forte.

Mandarino tra la frutta per la colazione

Alla pari degli altri agrumi, il mandarino contiene abbondanti quantità di vitamina C, che contribuiscono a reintegrare il collagene e a migliorare l’aspetto della pelle. Contiene anche fibre, vitamine del gruppo B, zinco e magnesio, ideali per migliorare la salute.

In particolare, il consumo di mandarino migliora le funzioni digestive, stimola la sensazione di sazietà e abbassa i livelli di colesterolo alto. Infine, rafforza le difese.

Perché includere la frutta a colazione

Quelli che abbiamo menzionato sono soltanto alcuni frutti ideali per fare colazione, ma la lista potrebbe essere molto più lunga. Qualsiasi frutto, di fatto, è adatto per il primo pasto della giornata. L’importante è accompagnarlo con altre fonti di nutrienti, come idrati di carbonio e proteine.

Insieme a semi, frutta secca, avena, bevanda vegetale e altri alimenti sani, la frutta è un’ottima opzione per iniziare la giornata con energia e preservare la salute. Tenetelo a mente!

  • Slavin JL, Lloyd B. Health benefits of fruits and vegetables. Adv Nutr. 2012;3(4):506-516. Published 2012 Jul 1. doi:10.3945/an.112.002154
  • Kalt W, Cassidy A, Howard LR, et al. Recent Research on the Health Benefits of Blueberries and Their Anthocyanins. Adv Nutr. 2020;11(2):224-236. doi:10.1093/advances/nmz065
  • López, G. B., & Montaño, F. J. G. (2014). Propiedades funcionales del plátano (Musa sp). Rev Med UV.
  • López-Sobaler, A. M., Aparicio Vizuete, A., & Ortega Anta, R. M. (2016). Beneficios nutricionales y sanitarios asociados al consumo de kiwi. Nutrición Hospitalaria33, 21-25.
  • Palomo, I., Yuri, J. A., Moore-Carrasco, R., Quilodrán, Á., & Neira, A. (2010). El consumo de manzanas contribuye a prevenir el desarrollo de enfermedades cardiovasculares y cáncer: antecedentes epidemiológicos y mecanismos de acción. Revista chilena de nutrición37(3), 377-385.
  • Brouns, F., Theuwissen, E., Adam, A., Bell, M., Berger, A., & Mensink, R. P. (2012). Cholesterol-lowering properties of different pectin types in mildly hyper-cholesterolemic men and women. European journal of clinical nutrition66(5), 591-599.
  • Pullar JM, Carr AC, Vissers MCM. The Roles of Vitamin C in Skin Health. Nutrients. 2017;9(8):866. Published 2017 Aug 12. doi:10.3390/nu9080866