Gli elefanti nella decorazione: cosa rappresentano?

Posizionare la figura di un elefante in casa rappresenta ricerche diverse, a seconda della postura e dello spazio in cui si trova. Scopri come sfruttare l'essenza spirituale di un animale venerato da più culture.
Gli elefanti nella decorazione: cosa rappresentano?

Scritto da Jonatan Menguez

Ultimo aggiornamento: 06 novembre, 2022

Le figure e le immagini che utilizziamo per l’arredamento della casa hanno sempre un significato. Non solo per il tipo di figura che rappresentano, ma anche per la stanza e la posizione in cui si trovano. Nel caso degli elefanti nella decorazione, l’obiettivo può variare a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Quel che è certo è che questo animale è una figura imponente in natura. Esprime forza, saggezza, memoria e legami familiari, tra gli altri attributi.

Pertanto, numerose culture hanno deciso di includerlo nelle loro pratiche. È persino la forma di una divinità centrale dell’induismo. Se ti piacciono gli elefanti per la decorazione della tua casa, vale la pena scoprire il simbolismo che li accompagna.

Cosa rappresentano gli elefanti nella decorazione?

Gli elefanti sono una specie molto particolare all’interno del regno animale. La loro mole imponente, unita all’apparente passività, suscita da secoli l’ammirazione di molte culture. Questa specie assume dei comportamenti sociali molto marcati. Le mandrie sono generalmente guidate da femmine e si muovono in gruppo con i loro piccoli.

Vengono inoltre riconosciute strutture sociali altamente complesse, comportamenti di gioco, compassione, autocoscienza e uso di strumenti. Tutti questi attributi hanno fatto sì che l’essere umano prestasse loro attenzione e li incorporasse nella loro cultura in modi molto diversi.

Gli elefanti nella decorazione possono rappresentare buona fortuna, forza di volontà, perseveranza, fertilità e benessere spirituale. Sono una delle figure centrali del pantheon indù, la rappresentazione di Ganesha. Ma tutti questi significati dipendono da dove si trova l’ornamento dell’elefante, nonché dalla sua posizione e colore.

Ganesha.
Nell’induismo, Ganesha ha un corpo umano e la testa di un elefante. È il figlio di Shiva e Parvati.

Leggi anche: Arredamento ecologico: modi sostenibili per decorare la casa

Un simbolismo multiculturale

I numerosi attributi che gli elefanti hanno per natura, così come le caratteristiche simboliche che gli esseri umani attribuiscono loro, rendono questa figura molto presente. Sono protagonisti di leggende, tradizioni e di ogni tipo di manifestazione culturale.

Per alcuni rappresentano la fedeltà, per altri migliorano i rapporti familiari, per il comportamento naturale della specie. In determinati contesti, gli elefanti trasmettono protezione e affetto.

Sono utilizzati anche in molte pratiche in America Latina, dove appaiono più associati alla ricerca della fortuna. In questo caso è fondamentale la posizione del tronco, che deve essere all’altezza per generare l’effetto desiderato.

Induismo

Nell’antica religione dell’induismo, l’elefante occupa un posto centrale, rappresentando il dio Ganesha, una figura ibrida con la testa di un animale e un corpo umano. È una divinità che è associata all’abbondanza, ma anche alla scienza e all’arte.

Il culto di Ganesha è ampio e varia a seconda del ramo della religione; Ha anche raggiunto il buddismo. Nelle sue quattro braccia porta oggetti diversi, che possono anche variare.

In genere porta una fune, relativa alla guida spirituale; un’ascia, destinata a tagliare i legami dei suoi devoti; a laddu, un ripieno dolce tipico della zona; una mazza d’oro, legata all’autocontrollo. Possedere una figura di Ganesha in casa è molto comune in questa religione e ha un significato più profondo e spirituale rispetto alla semplice decorazione.

Feng shui

La presenza degli elefanti assume significati profondi anche nella filosofia cinese del feng shui. Questa pratica, che insegna a generare ambienti pacifici ea migliorare le energie della casa in base alla disposizione degli oggetti, lega l’elefante alla forza.

Tuttavia, funziona anche per attirare fortuna e portare armonia ai legami familiari. Il modo di posizionare l’oggetto varia a seconda della ricerca personale che hai.

Gli elefanti nella decorazione secondo lo spazio della casa

Sia il feng shui che le altre discipline della progettazione spirituale e decorativa utilizzano la figura dell’elefante con significati diversi a seconda dello spazio che occupa. Se possiedi un ornamento di questo animale, scopri come sfruttarlo per associarlo ai tuoi desideri e bisogni.

Camera da letto

Un uso comune per le decorazioni degli elefanti è metterle in camera da letto, soprattutto se vivi con un partner. Questo perché la sua figura è associata all’armonia nelle relazioni amorose.

In questo caso, può essere presente attraverso dipinti o tessuti. L’importante è che l’animale sia con la proboscide abbassata; qualcosa che è anche legato alla fertilità.

Cameretta per bambini

Per i più piccoli, un elefante nella stanza è legato alla ricerca della saggezza. Se il giovane frequenta l’istruzione primaria o superiore, la presenza di questo animale ha lo scopo di rafforzare la memoria e la conoscenza.

Elefanti nella decorazione dell’ufficio

Uno degli spazi più comuni in cui compaiono queste decorazioni è nelle aree di lavoro. Sia in uno spazio di telelavoro domestico, in uno spazio di coworking o in un ufficio tradizionale, l’elefante migliora gli attributi di leadership e perseveranza. Una figura ideale per chi persegue la crescita professionale.

Elefante in decorazione per buona fortuna.
Gli elefanti decorativi possono essere combinati con altri oggetti che rimandano alla fortuna.

Ingresso

È possibile accogliere gli ospiti con la figura di un elefante. Per questo deve essere posizionato vicino alla porta di ingresso e rivolto verso l’interno della stanza. Se l’obiettivo è tenere lontane le energie negative, posizionalo rivolto verso l’esterno.

Tra simbolismo e arredamento

Al di là della stanza che l’ornamento occupa all’interno della stanza, alcuni significati variano a seconda del tipo di oggetto. Ad esempio, mettere insieme o intrecciare due elefanti simboleggia l’amore e l’amicizia.

È comune anche vedere questi ornamenti arrotolati nel bagagliaio. È una pratica che cerca di attrarre fortuna e benessere economico. Per metterlo in funzione bisogna tirare un biglietto di qualsiasi valore nel baule dell’ornamento, ma va fatto il 29 del mese. Quindi, alla fine del mese successivo, il denaro viene prelevato e sostituito con un altro; lo stesso ogni giorno 29.

L’importanza della posizione per gli elefanti nella decorazione

Come la direzione del corpo o la postura della proboscide nella stanza, è importante che la proboscide dell’elefante sia sempre sollevata. Ciò significa che la ricerca mira ad attrarre cose positive.

D’altra parte, gli accessori possono essere aggiunti ad alcune parti dell’ornamento. È possibile incorporare oggetti con un significato profondo da tenere tra le braccia, proprio come fa la divinità Ganesha.

Potrebbe interessarti ...
Non pensare a un elefante rosa: come evitare le idee invasive
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Non pensare a un elefante rosa: come evitare le idee invasive

Quando ci dicono "non pensare a un elefante rosa", sicuramente sarà difficile non immaginarne uno. Ma perché? Te lo diciamo.




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.