Il quartetto della felicità: come scatenarlo?

9 Settembre 2020
Tutti abbiamo provato felicità nella nostra vita, ma sapete che cos'è il quartetto della felicità? Vi presentiamo i neurotrasmettitori che possono spingere la sensazione di felicità ad alti livelli.

Si chiama quartetto della felicità la capacità di scatenare gli effetti positivi di serotonina, dopamina, ossitocina ed endorfine (SDOE), che infondono una piacevole sensazione di calore. Ognuno è in grado di liberare la propria felicità attraverso gesti personali, poiché come è noto, si tratta di un sentimento soggettivo.

L’aspetto più curioso del quartetto della felicità è che non ha nulla a che fare con la quantità di denaro posseduto, lo status o il lavoro svolto. Tutti possiamo sentirci felici in modo autonomo e semplice. Scoprite come!

Quartetto della felicità: ogni sostanza ha il suo ruolo

Le sostanze che compongono il quartetto della felicità interagiscono tra loro e hanno effetti specifici. Serotonina, dopamina, ossitocina ed endorfine collaborano a una formula che, senza essere magica, ci riporta alla pienezza.

Serotonina

È un neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dello stato d’animo, il sonno, l’appetito e alcuni meccanismi cognitivi. Quando la percentuale di serotonina presente nel sistema nervoso è corretta, ci sentiamo felici, soddisfatti e vediamo il lato positivo delle cose.

Un suo calo, invece, può portare a depressione, tristezza, demotivazione, mancanza di energia e pessimismo. Risulta fondamentale, quindi, mantenere livelli di serotonina adeguati per i neuroni.

Ragazza felice che chiacchiera al telefono.
I livelli di serotonina nel sangue influiscono in modo diretto sul nostro stato d’animo.

Dopamina

Si tratta di un altro neurotrasmettitore importante per il nostro cervello perché responsabile delle sensazioni piacevoli. Si attiva, ad esempio, quando otteniamo quello che desideriamo, per esempio un obiettivo, un buon cibo o un oggetto che desideriamo da tempo.

Come la serotonina, la dopamina è legata alla motivazione, ma in modo molto più diretto. Le persone con bassi livelli di dopamina hanno grandi difficoltà a provare piacere o entusiasmo.

I livelli di questo neurotrasmettitori rappresentano un elemento da valutare nei pazienti con depressione. Livelli insufficienti possono interferire nel processo di recupero dalla condizione depressiva. Alcuni farmaci, appunto, inibiscono la ricaptazione del neurotrasmettitore per aumentarla nel corpo.

Ossitocina

Questo ormone viene secreto in seguito al contatto sociale, ad esempio quando si è in compagnia del partner, amici, familiari oppure tramite il contatto della madre con il neonato.

È noto come ormone dei legami emotivi ed è molto importante poiché rende gradevole l’interazione con gli altri. Questo significa che privarsi del contatto sociale inibisce la produzione di ossitocina, con conseguente deficit.

Leggete anche: Spray nasale di ossitocina per migliorare le emozioni

Endorfine

Le endorfine sono oppiacei endogeni, ovvero prodotti nel corpo umano. Agiscono quindi come analgesici naturali. 

La loro azione scatena una piacevole sensazione capace di mascherare il dolore fisico. Gli effetti delle endorfine si possono avvertire, ad esempio, dopo aver svolto uno sport intenso. Chi non ha provato quella sensazione di caldo benessere dopo l’allenamento?

Leggete anche: Sport per chi soffre di ipertensione

Ragazza fa jogging in riva al mare.
L’esercizio fisico libera endorfine, sostanze in grado di mascherare il dolore, e produce una sensazione di felicità.

Si può aumentare il quartetto della felicità in modo naturale?

La risposta è sì. La felicità è in gran misura raggiungibile. È nelle nostre mani, a prescindere da quello che succede intorno a noi. Ecco alcuni modi per stimolare i quattro neurotrasmettitori:

  • Esporsi alla luce del sole.
  • Fare passeggiate in luoghi piacevoli.
  • Pensare a obiettivi futuri o ricordi felici.
  • Svolgere attività fisica.

La dopamina, in modo specifico, aumenta quando festeggiamo un obiettivo raggiunto. Possiamo allora suddividere la meta finale in tanti piccoli obiettivi per poter festeggiare ogni volta che facciamo progressi.

Per stimolare l’ossitocina, dobbiamo invece lavorare sulle relazioni sociali. Occorre aumentare il contatto attraverso abbracci e carezze alle persone a cui vogliamo bene. Il sesso aumenta i livelli di ossitocina in modo naturale ed è un ottimo modo per connettersi al partner.

Infine, la pratica sportiva è uno dei migliori alleati per le endorfine. Non è necessario fare sport estremi, basta essere costanti e ottenere benessere dal movimento. Altrettanto utili nel cammino verso la felicità sono le tecniche di rilassamento e di meditazione.

Scatenate il vostro quartetto della felicità!

In conclusione, spetta a voi scatenare il vostro quartetto della felicità. Provate a mettere in pratica alcune delle attività citate e noterete gli effetti positivi su corpo e mente. I cambiamenti non avvengono dall’oggi al domani; ciò che conta è mettersi in viaggio verso lo stato che rende felici.

  • Breuning, L. G. (2012). Meet your happy chemicals. System Integrity Press.
  • Salamone, J. D., & Correa, M. (2012). The mysterious motivational functions of mesolimbic dopamine. Neuron76(3), 470-485.
  • Young, S. N. (2007). How to increase serotonin in the human brain without drugs. Journal of psychiatry & neuroscience: JPN32(6), 394.
  • Goodale, Elizabeth P. “El papel de la norepinefrina y de la dopamina en la depresión.” Revista de Toxicomanías 50 (2007): 19-22.