Importanza e benefici dell'orientamento educativo per i giovani

L'orientamento educativo cerca di fornire ai giovani strumenti per la vita, al di là della mera acquisizione di conoscenze. Come applicarlo?
Importanza e benefici dell'orientamento educativo per i giovani

Ultimo aggiornamento: 24 luglio, 2022

Buona parte della nostra vita si svolge in diversi ambienti dell’educazione. Da qui l’importanza e i benefici dell’orientamento educativo per i giovani.

Negli spazi educativi non solo acquisiamo conoscenze su diversi ambiti, ma anche abilità interpersonali. Questi processi sono molto complessi, poiché nella scuola convivono persone con caratteristiche e condizioni diverse.

Che cos’è l’orientamento educativo nei giovani?

L’orientamento educativo promuove un legame interattivo tra chi educa e chi apprende. Chi ha una conoscenza maggiore è capace di guidare ed essere veicolo di risposte, di mediare la conoscenza, di avvicinarla all’altro.

Tuttavia, non è necessario pensare a ruoli fissi, ma capire che in ogni interazione entrambe le parti si trasformano. Impariamo sempre qualcosa di nuovo.

Mentre insegniamo, impariamo.

Non si tratta di giovani come contenitori vuoti da riempire, ma di accompagnare dubbi, facilitare la riflessione, suggerire domande e cercare risposte. Vengono proposti più percorsi. Pertanto, l’orientamento educativo così inteso favorisce l’autonomia e la libertà nel processo decisionale.

L’orientamento educativo stimola l’empowerment dei giovani aiutandoli ad assumersi responsabilità e ad essere protagonisti del proprio cambiamento. Pertanto, ne trae anche benefici per quanto riguarda la conoscenza di sé. Le convinzioni che abbiamo vengono scoperte e messe alla prova.

Orientamento educativo per i giovani.
L’interazione negli spazi educativi per i giovani è una fonte di apprendimento e progresso nella conoscenza di sé.

Importanza dell’orientamento educativo per i giovani

È importante chiarire che l’orientamento educativo non ha il solo scopo di accompagnare il processo di acquisizione delle conoscenze, ma propone un approccio globale nell’acquisizione delle competenze sociali e psicologiche.

Ad esempio, sappiamo che ci sono molti giovani che possono studiare bene, ma trovano estremamente difficile rispondere a una domanda o sostenere un test. L’orientamento educativo lavora anche sul rafforzamento di alcune abilità, al di là di quelle cognitive.

Potranno così affrontare situazioni stressanti, organizzarsi e stabilire priorità. Imparano a gestire il tempo, cercano un equilibrio tra obblighi e tempo libero, tra le altre cose.

Vantaggi

Alcuni dei vantaggi dell’orientamento educativo nei giovani sono legati all’attenzione alla prevenzione e alla promozione della salute. Vediamo i più importanti:

  • Anticipa il fallimento scolastico, rilevando i bisogni dei diversi studenti, rafforzando le capacità di studio negli studenti.
  • Aiuta a scoprire e rafforzare le tecniche di studio appropriate per ogni caso, cercando lo sviluppo e il consolidamento di quelle che servono a conservare le informazioni, elaborare la conoscenza e comprendere.
  • Accompagna nelle transizioni. Il ciclo scolastico di base non è lo stesso di uno stadio più avanzato, come il liceo. Ogni momento ha la sua sfida. A volte è difficile adattarsi al cambiamento. L’orientamento educativo nei giovani può aiutare in questo. Un’altra delle tappe fondamentali è guidare le scelte vocazionali.
  • Fornisce una condivisione della realtà. La conoscenza cessa di essere qualcosa di astratto e si trova solo nei libri per diventare qualcosa di applicabile. In questo modo, l’obiettivo è che l’orientamento educativo serva ai giovani a identificare i propri punti di forza e le proprie risorse.
  • Le tendenze più attuali pensano ai processi di insegnamento/apprendimento nel loro insieme. Gli attori della scuola hanno un ruolo da svolgere, così come richieste specifiche. Pertanto, contribuisce anche ad accompagnare gli insegnanti nella pianificazione delle loro attività.
  • Può anche fornire consulenza educativa alle famiglie, fornendo loro risorse per accompagnare i propri figli nello studio.
Orientamento educativo per i giovani.
La partecipazione della famiglia nell’orientamento educativo è fondamentale.

Leggete anche: Buddismo e mindfulness: come sono collegati?

Uno strumento per prendere decisioni

Con l’orientamento educativo nei giovani si tratta di fare da ponte. Le possibilità devono essere varie, accompagnando il percorso e tutto ciò che offre, piuttosto che fornire guide statiche o rigide. In questo modo creiamo le condizioni per esplorare e sfruttare il potenziale dei giovani.

L’obiettivo finale è che la conoscenza vada oltre ciò che accade in classe e diventi uno strumento per prendere decisioni e per migliorare la qualità della vita delle persone.

Infine, l’orientamento educativo nei giovani si propone come spazio di contenimento e sostegno. Le persone possono trovare supporto per le loro difficoltà e motivazione per superarle.

Potrebbe interessarti ...
Scegliere la scuola migliore per i bambini
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Scegliere la scuola migliore per i bambini

Se avete dubbi al riguardo, nessun problema: in questo articolo aiutiamo a scegliere la scuola migliore senza commettere errori.



  • Martín Cala, Martín (2010). La orientación educativa. Su papel preventivo en la formación y desarrollo de la personalidad de los educandos. EduSol, 10(30),77-90.[fecha de Consulta 14 de Junio de 2022]. ISSN: . Disponible en: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=475748669008
  • León Mendoza, Teresa De, & Rodríguez Martínez, Rafael. (2008). El efecto de la orientación vocacional en la elección de carrera. Revista Mexicana de Orientación Educativa5(13), 10-16. Recuperado em 14 de junho de 2022, de http://pepsic.bvsalud.org/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1665-75272008000100004&lng=pt&tlng=es.