Latte di cammello: proprietà e benefici

19 Febbraio 2021
Il latte di cammello possiede nutrienti per cui si consiglia di inserirlo nella dieta e per trattare determinate condizioni. In questo articolo parliamo delle sue proprietà.

Avete mai sentito parlare del latte di cammello? In alcuni stati del mondo è molto popolare e talvolta anche l’unica opzione alimentare compatibile con i latticini.

Il latte è un alimento ampiamente consumato in tutto il pianeta. Tradizionalmente, il più comune è quello vaccino, ma una grande varietà di specie producono latte; tra queste cammelli, pecore e bufale, tra gli altri.

Sebbene tutti siano in grado di fornire nutrienti preziosi per l’organismo, la composizione del latte dipenderà dalla specie. Oltre a ciò, va considerato che il consumo dipende dall’area geografica e dalla disponibilità in ciascuno stato.

Per quanto riguarda il latte di cammello, una femmina produce da 2 a 25 litri al giorno, a seconda della qualità del cibo e della quantità di acqua ingeriti. Una caratteristica distintiva di questa specie è che in situazioni di bassissima disponibilità di cibo riesce a mantenere un ritmo di produzione costante.

Nutrienti del latte di cammello

Come quello di altri animali, il latte di cammello è ricco di nutrienti benefici per il nostro corpo. Ma qual è la sua composizione chimica e in cosa differisce dal latte vaccino? Ne parliamo in questo articolo.

Sali minerali e vitamine

A eccezione del sodio, sono gli stessi che si trovano nel latte vaccino e in quantità simili. Il contenuto di sale varia a seconda della concentrazione fino al 5% in situazioni di restrizione idrica.

Un bicchiere (250 millilitri) di latte di cammello fornisce 150 calorie, contiene la stessa quantità di calcio di sette sardine e tanto potassio quanto una banana. Le sue vitamine sono le stesse di quelle che si trovano nel latte vaccino, ma in proporzioni diverse.

Fornisce meno riboflavina, acido folico e acido pantotenico, offrendo fino a cinque volte più niacina e vitamina C. Secondo la Food and Drug Administration (FAO), di fatto, rappresenta una fonte vitale di vitamina C per le persone che vivono nelle aree aride e semi-aride del pianeta. Queste popolazioni spesso non possono ottenere questo nutriente da frutta e verdura.

Bicchiere di latte.
Il latte di cammello è un’ottima opzione alimentare soprattutto nelle aree geografiche con scarsa disponibilità di frutta e verdura.

Leggete anche: Ricette ricche di vitamina C, buone e facili da preparare

Proteine ​​e lipidi

Le proteine ​​del latte di cammello sono simili a quelle contenute nel latte vaccino. La sua concentrazione varia da 3,5 a 4,5 grammi per decilitro. Inoltre, un bicchiere di latte di cammello contiene tante proteine ​​quanto un uovo.

Per quanto riguarda i grassi, il latte di cammello ha un contenuto da 1,8 a 2 grammi per decilitro, costituito per lo più da acidi grassi insaturi. In 250 millilitri di questo latte c’è meno colesterolo che in 100 grammi di pesce e meno grasso che in 250 grammi di manzo.

Carboidrati

Il contenuto di lattosio varia a seconda dell’assunzione di acqua dell’animale. Se il cammello beve poca acqua, il suo contenuto diminuisce fino al 5% rendendo il latte meno dolce.

Quali sono i benefici del latte di cammello?

Il latte di cammello è indicato in caso di allergie alimentari, in quanto aiuta a riparare la mucosa intestinale. Questo vantaggio aumenta se si consuma lo yogurt di cammello (shubat).

Allo stesso modo, non provoca intolleranza al lattosio, nonostante ne contenga la stessa quantità del latte vaccino. Studi scientifici dimostrano che le persone intolleranti al latte vaccino possono bere quello di cammello senza accusare sintomi, sebbene non sia stata ancora trovata una spiegazione in merito.

Si è dimostrato utilissimo anche nella cura di malattie infettive come la tubercolosi. Ciò si deve alle immunoglobuline che mostrano un’affinità antigenica molto elevata nei camelidi, che conferisce esse maggiore  protezione immunitarie.

Infine, aiuta a mantenere livelli ottimali di calcio osseo, effetto che si accompagna al suo contenuto di lattosio. Ciò consente di rafforzare le ossa alle donne ad alto rischio di osteoporosi.

Importanza del latte per le ossa.
L’osteoporosi può essere prevenuta bevendo latte di cammello.

Leggete anche: Conseguenze dell’osteoporosi dopo la menopausa

Proprietà e benefici del latte di cammello: quale sono i più importanti

Sebbene il suo consumo non sia così popolare in tutto il mondo, il latte di cammello presenta valori nutrizionali che lo rendono ideale nella dieta dell’essere umano. Inoltre, è un ottimo alleato nella prevenzione e nel miglioramento di diversi disturbi di salute: per osteoporosi, allergie e intolleranze è un alleato fondamentale.

Non è facile ottenerlo, ma se ne avete l’opportunità, dovreste provarlo. Fa bene alla salute ed è un alimento che sembra offrire grandi benefici per l’organismo.

  • Ronald de Almeida C. Leche de camello: Características y perspectivas para su uso en clínica. Rev Chil Nutr. 2011; 38(2):211-218.
  • Shabo Y, Barzel R, Margoulis M, Yagil R. Camel milk for food allergies in children. Israel Med Assoc J 2005;7:796-798.
  • Fao.org. Composición de la leche. Recuperado el 8 de junio de 2020. Disponible en: http://www.fao.org/dairy-production-products/products/composicion-de-la-leche/es/