Olio essenziale di Palmarosa: usi, benefici e consigli

L'olio essenziale di Palmarosa è noto per le sue applicazioni in medicina ayurvedica, soprattutto in relazione alla salute della pelle. Come si usa?
Olio essenziale di Palmarosa: usi, benefici e consigli

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

L’olio essenziale di Palmarosa è un prodotto derivato dalla pianta nota come Cymbopogon martinii. Questa, a sua volta, cresce in due varietà chiamate “motia” e “sofia”, che si differenziano per la fragranza.

L’olio viene estratto attraverso distillazione in corrente di vapore delle erbe essiccate. Viene solitamente utilizzato nell’industria alimentare come agente aromatizzante, ma trova impiego anche a scopo cosmetico nella fabbricazione di profumi, oli e saponi.

Un articolo pubblicato su Journal of Pharmacy and Pharmacology descrive questo olio come ingrediente usato in medicina ayurvedica per lenire i disturbi della pelle e il dolore neuropatico. Oltre a questo, gli vengono attribuite altre proprietà. Scopritele!

Olio essenziale di Palmarosa: caratteristiche e composizione

La palmarosa è una pianta sempreverde che appartiene alla famiglia delle Poaceae. Contrariamente a quanto molti credono, non proviene dalle rose. Il suo nome è dovuto al profumo, simile a quello delle rose, ma con morbide note agrumate.

Il suo olio essenziale si caratterizza per essere ancora più aromatico. Come altri oli, il colore varia dal giallo scuro al giallo pallido. Tuttavia, a volte viene miscelato con olio di rose per ridurre i costi. Se è così, la sua qualità diminuisce.

Invece, la sua forma pura concentra sostanze bioattive associate a benefici per la pelle e per la salute. Secondo un articolo condiviso su Journal of Essential Oil Research, i suoi principi attivi sono il geraniolo e l’acetato di geranile, che gli conferiscono qualità antiossidanti, antimicrobiche, antinfiammatorie e rilassanti.

8 Usi e Benefici dell’Olio Essenziale di Palmarosa

L’olio essenziale di Palmarosa non è un prodotto con proprietà miracolose per la salute o la bellezza. Come altre sostanze di origine naturale, può fungere da complemento. In effetti, ha guadagnato popolarità per i suoi interessanti benefici sulla pelle e nella riduzione dello stress. Vediamo cosa dice la scienza.

1. Protegge dalle infezioni

Grazie alla sua concentrazione di geraniolo monoterpene, l’olio essenziale di Palmarosa agisce come antimicrobico e antiossidante. Come suggerisce uno studio condiviso in Biocatalysis and Agricultural Biotechnology, può aiutare a combattere alcuni patogeni, come i batteri S. aureus ed E. coli.

Da parte sua, un’indagine pubblicata su LWT – Food Science and Technology precisa che questo ingrediente è utile anche contro le infezioni causate da funghi. In particolare, sembra abbattere le membrane cellulari dei funghi, favorendone l’eliminazione.

L'Escherichia coli viene attaccato dall'olio di palmarosa.
E. coli è uno dei batteri che potrebbero essere combattuti con l’olio essenziale di questa pianta.

2. Aiuta a controllare il colesterolo totale e protegge il fegato

Sebbene siano necessari studi più conclusivi, una ricerca apparsa su Biochemistry Research International ha riportato che l’inalazione di olio essenziale di palmarosa è stato utile per abbassare il livello di colesterolo totale nei ratti. Si è anche osservato che i suoi antiossidanti aiutano a combattere lo stress ossidativo e la tossicità epatica.

3. Agisce come neuroprotettore

Nella medicina ayurvedica, questo olio è usato per proteggere il sistema nervoso, motivo per cui è classificato come neuroprotettivo. Uno studio indica che questo olio ha effetti positivi nella prevenzione di malattie come l’Alzheimer e la demenza.

Allo stesso modo, i suoi effetti calmanti si sono dimostrati efficaci in alcuni casi di ansia e depressione. Per questi scopi, viene spesso utilizzato in aromaterapia.

4. Protegge la salute dell’apparato digerente

Il principale composto attivo dell’olio essenziale di palmarosa, il geraniolo, agisce positivamente sulla salute dell’apparato digerente. Per essere più precisi, aiuta a inibire la crescita di microrganismi infettivi e protegge i batteri che compongono il normale microbiota. Come mostra la ricerca sull’International Journal of Molecular Sciences, agisce anche come antinfiammatorio nell’intestino.

5. Aiuta nelle malattie della pelle

Gli usi più diffusi di questo olio sono di tipo cosmetico. In virtù dell’effetto antimicrobico, antinfiammatorio e antiossidante conferito dal geraniolo, c’è chi sostiene che sia un buon trattamento contro acne, macchie e altri inestetismi.

Uno studio pubblicato su Future Microbiology vede nel geraniolo un potenziale antimicrobico contro i batteri che causano l’acne. Pertanto, l’olio essenziale di palmarosa, applicato localmente può aiutare a combattere questa malattia della pelle. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche.

Prima di provarlo per tale scopo, è sempre una buona prassi fare un piccolo patch test, avendo questo olio qualità comedogeniche. Questo significa che, nelle pelli sensibili e acneiche può aumentare l’ostruzione e la presenza di punti neri.

6. Migliora l’aspetto dei capelli

La letteratura popolare suggerisce che questo tipo di olio migliora l’aspetto dei capelli secchi. Sebbene non ci siano prove al riguardo, la sua applicazione dalla metà dei capelli alle punte può essere utile in caso di doppie punte, disidratazione e capelli crespi. 

C’è chi lo applica con massaggi sul cuoio capelluto per favorire la sana crescita dei capelli. Tuttavia, può avere lo stesso effetto che ha sulla pelle. Nelle persone con tendenza al grasso in eccesso, può essere controproducente. È meglio fare prima una prova.

7. Previene l’invecchiamento precoce

Lo stress ossidativo è spesso associato a segni di invecchiamento precoce. Gli antiossidanti aiutano a contrastare questi effetti. Nel caso dell’olio essenziale di palmarosa, uno studio evidenzia risultati positivi sui fibroblasti, aumentando la produzione di collagene e acido ialuronico.

Pertanto, questo olio sembra utile nella prevenzione dell’invecchiamento e per la guarigione delle ferite. Per il momento, sono necessari studi più completi per confermare questo effetto.

8. Come repellente per insetti

Da anni l’olio essenziale di Palmarosa è indicato come repellente naturale contro gli insetti. Secondo uno studio condiviso su Acta Tropica, offrirebbe una protezione totale contro le zanzare per 12 ore.

Consigli per l’uso sicuro dell’olio essenziale di Palmarosa

Nonostante i suoi interessanti benefici, questo olio può causare alcune reazioni indesiderate, soprattutto se usato allo stato puro o su pelli sensibili.

Va ricordato che i prodotti, anche se di origine naturale, non sono sempre i migliori per la pelle; quindi l’ideale è scegliere quelli formulati e dermatologicamente testati. Inoltre, se usati localmente, è meglio diluirli con un olio vettore o acqua.

Né questo né altri oli essenziali sono adatti al consumo.

In caso di gravidanza, epilessia, danni al fegato o qualsiasi malattia grave, è meglio consultare il medico o l’aromaterapista prima di provare questi tipi di oli. Lo stesso accade se si stanno assumendo farmaci.

Come usare l’olio essenziale di Palmarosa?

Attualmente, l’olio essenziale di Palmarosa è presente in un’ampia gamma di prodotti cosmetici. È il modo migliore per sfruttare i suoi benefici per la pelle, poiché hanno formulazioni sicure.

Il prodotto è disponibile anche non diluito, ma se ne sconsiglia l’uso diretto sulla pelle in quanto può essere irritante. Se acquistate questa presentazione, assicuratevi di diluirla in una proporzione di 3 gocce per cucchiaio di olio vettore (15 grammi).

Per sfruttare i benefici della sua fragranza, può essere aggiunto a un diffusore (normale o elettrico) o in un flacone con bastoncini diffusori a lamella. Un’altra opzione è mescolarlo in un flacone spray con acqua per poi spruzzarlo nella stanza o sul cuscino.

Aromaterapia con olio essenziale di palmarosa.
In aromaterapia questo olio viene utilizzato per ridurre lo stress e migliorare i sintomi dell’ansia.

Ricette fai da te con olio essenziale di Palmarosa

Una delle caratteristiche più apprezzate dell’olio essenziale di Palmarosa è la sua versatilità. Purché utilizzato in piccole quantità, può essere aggiunto a una serie di ricette fai-da-te per migliorare il profumo della casa, respingere gli insetti o rilassarsi. Vediamo.

Profumo per la casa

La combinazione di olio essenziale di palmarosa con pompelmo e olio di lavanda è ideale per il riempimento di bottiglie con diffusore a lamella. Una volta ottenuta la miscela, potete metterla in bagno, in soggiorno o in qualsiasi spazio in cui desiderate migliorare l’odore.

Ingredienti

  • 3 gocce di olio essenziale di palmarosa.
  • 4 gocce di olio essenziale di lavanda.
  • 3 gocce di olio essenziale di pompelmo.
  • 2 cucchiai di olio vettore a scelta (cocco, oliva, mandorle, ecc.)

Preparazione

  1. Mescolare bene tutti gli oli e metterli nel diffusore a lamella.
  2. Posizionarlo in un punto strategico in modo che il suo aroma si diffonda.
  3. Capovolgere le canne di tanto in tanto per migliorare la diffusione.

Repellente per insetti fatto in casa

Se l’obiettivo è evitare le punture di zanzara o altri insetti, vale la pena preparare il seguente repellente naturale. Assicuratevi di diluire bene gli oli essenziali.

Ingredienti

  • 3 gocce di olio essenziale di palmarosa.
  • 2 gocce di olio essenziale di citronella.
  • 2 gocce di olio essenziale di limoncina.
  • Acqua (100 millilitri).
  • 2 cucchiai di olio vettore a scelta (come jojoba, mandorle, cocco o avocado).

Preparazione

  1. Mescolare bene gli oli essenziali con l’olio vettore.
  2. Versare l’acqua in un flacone spray e aggiungere anche gli oli.
  3. Spruzzare sulla pelle e massaggiare fino ad assorbimento.
  4. Ripetere l’applicazione ogni 2 ore se siete all’aperto.

Bagno rilassante

Un bagno rilassante con una miscela di oli può aiutare ad alleviare lo stress e l’ansia. L’inalazione dei suoi aromi induce un effetto sedativo che calma la tensione e i disturbi associati.

Ingredienti

  • 5 gocce di olio essenziale di palmarosa.
  • 4 gocce di olio essenziale di menta verde.
  • 5 gocce di olio essenziale di geranio.
  • 2 cucchiai di olio vettore.

Preparazione

  1. Unire tutti gli oli e aggiungerli nella vasca con acqua tiepida.
  2. Immergersi e fare un bagno per 15-20 minuti.

Cosa ricordare dell’olio essenziale di Palmarosa?

Per il suo contenuto di composti attivi antimicrobici, antinfiammatori e antiossidanti, l’olio essenziale di Palmarosa è considerato un buon complemento nella cura della pelle e in aromaterapia. Tuttavia, dovrebbe essere usato con cautela; sempre diluito o tramite diffusori.

Potrebbe interessarti ...
Olio di Mahanarayan: usi e benefici
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Olio di Mahanarayan: usi e benefici

L'olio di Mahanarayan è ampiamente utilizzato nella medicina ayurvedica per le sue qualità antinfiammatorie, analgesiche e lenitive.



  • Murbach Teles Andrade BF, Conti BJ, Santiago KB, Fernandes Júnior A, Sforcin JM. Cymbopogon martinii essential oil and geraniol at noncytotoxic concentrations exerted immunomodulatory/anti-inflammatory effects in human monocytes. J Pharm Pharmacol. 2014 Oct;66(10):1491-6. doi: 10.1111/jphp.12278. Epub 2014 Jun 16. PMID: 24934659.
  • Sarma, P. C., Baruah, P., Pathak, M. G., & Kanjilal, P. B. (1998). Comparision of the Major Components of the Oils of Eight Selections ofCymbopogon martinii(Roxb.) Wats. var.martinii. In Journal of Essential Oil Research (Vol. 10, Issue 6, pp. 673–674). Informa UK Limited. https://doi.org/10.1080/10412905.1998.9701006
  • Jummes, B., Sganzerla, W. G., da Rosa, C. G., Noronha, C. M., Nunes, M. R., Bertoldi, F. C., & Barreto, P. L. M. (2020). Antioxidant and antimicrobial poly-ε-caprolactone nanoparticles loaded with Cymbopogon martinii essential oil. In Biocatalysis and Agricultural Biotechnology (Vol. 23, p. 101499). Elsevier BV. https://doi.org/10.1016/j.bcab.2020.101499
  • da Rocha Neto, A. C., Navarro, B. B., Canton, L., Maraschin, M., & Di Piero, R. M. (2019). Antifungal activity of palmarosa (Cymbopogon martinii), tea tree (Melaleuca alternifolia) and star anise (Illicium verum) essential oils against Penicillium expansum and their mechanisms of action. In LWT (Vol. 105, pp. 385–392). Elsevier BV. https://doi.org/10.1016/j.lwt.2019.02.060
  • Andrade BF, Braga CP, Dos Santos KC, et al. Effect of Inhaling Cymbopogon martinii Essential Oil and Geraniol on Serum Biochemistry Parameters and Oxidative Stress in Rats. Biochem Res Int. 2014;2014:493183. doi:10.1155/2014/493183
  • Ayaz M, Sadiq A, Junaid M, Ullah F, Subhan F, Ahmed J. Neuroprotective and Anti-Aging Potentials of Essential Oils from Aromatic and Medicinal Plants. Front Aging Neurosci. 2017;9:168. Published 2017 May 30. doi:10.3389/fnagi.2017.00168
  • Zahra, Aliya Azkia et al. “Review of the Chemical Properties, Pharmacological Properties, and Development Studies of Cymbopogon sp.” (2020).
  • Promila. “A review on the medicinal and aromatic Plant-Cymbopogon martinii (Roxb.) Watson (Palmarosa).” International Journal of Chemical Studies 6 (2018): 1311-1315.
  • Spisni E, Petrocelli G, Imbesi V, et al. Antioxidant, Anti-Inflammatory, and Microbial-Modulating Activities of Essential Oils: Implications in Colonic Pathophysiology. Int J Mol Sci. 2020;21(11):4152. Published 2020 Jun 10. doi:10.3390/ijms21114152
  • Murbach Teles Andrade BF, Nunes Barbosa L, Bérgamo Alves FC, Pereira Marques AF, Albano M, Mores Rall VL, Brüggemann H, Fernandes Júnior A. The impact of Cymbopogon martinii essential oil on Cutibacterium (formerly Propionibacterium) acnes strains and its interaction with keratinocytes. J Pharm Pharmacol. 2018 Dec;70(12):1688-1699. doi: 10.1111/jphp.13011. Epub 2018 Sep 13. PMID: 30277563.
  • Mahant S, Sahajpal NS, Nanda S. Insights into the mechanism of Cymbopogan martinii essential oil in topical therapy of acne vulgaris. Future Microbiol. 2021 Oct;16:1181-1193. doi: 10.2217/fmb-2021-0039. Epub 2021 Oct 7. PMID: 34615379.
  • Oliveira, C. R., Bella, L. M., Duarte, M. C., & Vieira, R. de P. (2021). Brazilian essential oil of Cymbopogon martini (Poaceae): positive effects on inflammation-induced human fibroblasts and skin aging. In Revista Fitos (Vol. 15, Issue 4, pp. 444–455). Fiocruz – Instituto de Tecnologia em Farmacos. https://doi.org/10.32712/2446-4775.2021.1127
  • da Silva, M. R. M., & Ricci-Júnior, E. (2020). An approach to natural insect repellent formulations: from basic research to technological development. In Acta Tropica (Vol. 212, p. 105419). Elsevier BV. https://doi.org/10.1016/j.actatropica.2020.105419