Piante aromatiche da avere in casa: quali scegliere?

Le piante aromatiche da interno sono ideali per donare una piacevole profumazione e freschezza all'ambiente. Oggi vi diciamo quali sono le specie che richiedono poche cure.
Piante aromatiche da avere in casa: quali scegliere?

Ultimo aggiornamento: 16 maggio, 2022

Coltivare piante aromatiche all’interno della casa non è un compito difficile. In effetti, esiste un’ampia varietà di specie che si adattano facilmente a queste condizioni ambientali. La cosa migliore è che alcune di queste piante aromatiche possono essere usate in cucina. Inoltre, alcune tra queste donano bellezza agli spazi. Quali sono le migliori?

Tra le più conosciute possiamo citare il rosmarino, il basilico, l’alloro e la menta. Tuttavia, l’elenco è molto più ampio. In questa sede vi parliamo di 11 opzioni, le loro caratteristiche e alcuni suggerimenti per la loro cura. Continuate a leggere!

Le migliori piante aromatiche da coltivare in casa

Come affermato in un articolo pubblicato sulla rivista Future Science OA, le piante aromatiche sono note, in larga misura, per il loro valore medicinale. Nello specifico, sono una fonte di oli essenziali il cui sapore e profumo sono utilizzati per scopi terapeutici, culinari e cosmetici.

Naturalmente, gli usi e le proprietà variano a seconda del tipo. In ogni caso, sono facili da coltivare in casa e possono essere coltivate anche indoor. Vediamo alcuni consigli per piantarle e le specie migliori.

Suggerimenti per piantare piante aromatiche da interno

Prima di entrare nel dettaglio delle tipologie di piante aromatiche per l’interno della casa, è opportuno fare alcune considerazioni generali per la loro coltivazione. Anche se è vero che ognuna ha le sue peculiarità, alcuni consigli possono essere applicati in tutti i casi;

  • Posizione: anche se alcune crescono bene all’ombra, l’ideale è scegliere un luogo in cui entri la luce naturale. Le aree vicino alle finestre sono buone scelte, soprattutto perché consentono anche la ventilazione.
  • Drenaggio: un dettaglio che non può essere ignorato quando si pianta in vaso è il sistema di drenaggio. Senza di essa, l’umidità viene intrappolata e può influire sulla salute della pianta.
  • Irrigazione: la frequenza dell’irrigazione è un dettaglio molto importante. Non è corretto farlo ogni giorno, poiché l’umidità in eccesso danneggia le radici. Nella maggior parte dei casi è sufficiente l’irrigazione 1 o 2 volte a settimana. Se il clima è molto caldo e la pianta è notevolmente secca, può essere annaffiata più regolarmente.

1. Erba cipollina (Allium schoenoprasum)

L’erba cipollina è una delle piante aromatiche più consigliate da coltivare all’interno della casa. Si distingue per il suo particolare sapore di cipolla, anche se il suo odore è più leggero. Secondo un articolo pubblicato su Phytotherapy Research, è una fonte di vitamina C, proteine solubili e antiossidanti.

A livello culinario è ideale per condire pesce, carne e zuppe. Può anche essere incorporata in insalate e ricette di verdure. L’aspetto migliore? Non richiede grandi cure. Richiede poco sole – bastano circa due ore di luce diretta – e si adatta facilmente alle condizioni interne.

2. Aneto ( Anethum graveolens )

Se esiste una pianta aromatica interessante e adatta per la cucina, quella è l’aneto. Che sia fresco o secco, è ideale per aggiungere sapore e aroma a insalate, salse e pesce, tra le altre preparazioni.

In aggiunta a questo, si distingue per le sue proprietà medicinali. Uno studio condiviso su Pharmacognosy Reviews afferma che ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, diuretiche, carminative, stimolanti e gastriche.

Per quanto riguarda la sua cura, necessita di luce diretta. Pertanto, quando lo si pianta all’interno della casa, l’ideale è sistemarlo vicino a una finestra o altra fonte di luce. La sua irrigazione deve essere moderata e il substrato deve avere un buon sistema di drenaggio.

L'aneto è una pianta da interno.
L’aneto è un antinfiammatorio naturale e ha proprietà diuretiche, motivo per cui viene utilizzato abbastanza spesso per la preparazione di tè.

3. Lavanda (Lavandula angustifolia)

Una delle piante aromatiche ideali da tenere in casa è la lavanda. Il suo aroma è rilassante e dona una sensazione di freschezza. Si ritiene infatti che aiuti a respingere gli insetti, come zanzare e moscerini.

È dimostrato che contiene oli volatili che aiutano a calmare lo stress e l’ansia. Inoltre, secondo un articolo pubblicato su Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine ha un potenziale antinfiammatorio naturale.

Quando coltivate questa pianta, considerate che il vaso deve avere un buon sistema di drenaggio. La lavanda è abbastanza sensibile all’acqua in eccesso. È anche sufficiente annaffiarla una volta alla settimana o fino a quando il substrato non si asciuga.

4. Coriandolo (Coriandrum sativum)

Uno studio condiviso su Food Research International considera il coriandolo come un alimento funzionale con proprietà interessanti per il benessere. Questo, in riferimento al suo contenuto di composti bioattivi con effetti antiossidanti, antinfiammatori, neuroprotettivi e ansiolitici, tra gli altri.

È una delle piante aromatiche più utilizzate in cucina. Il suo profumo è intenso, così come il suo sapore. Si sposa molto bene con carne, zuppe, insalate, legumi e pesce.

La coltivazione indoor è relativamente facile. Basta mettere un mix di torba e sabbia in un vaso con un buon sistema di drenaggio. Non è necessario annaffiarlo regolarmente. Occorre aspettare che la terra sia asciutta.

Per quanto riguarda la luce, richiede circa 4 o 5 ore di luce solare al giorno. Pertanto, l’ideale è tenerlo vicino a una finestra.

5. Piante aromatiche da tenere il casa: il Rosmarino (Rosmarinus officinalis)

Il rosmarino è una delle piante aromatiche apprezzate per le sue proprietà medicinali; inoltre, è ideale per i giardini interni alla casa. Può essere usato per insaporire zuppe, stufati, ricette con verdure e carni.

I dati raccolti in un’indagine pubblicata sul Journal of Biomedical Science mostrano che la pianta ha fitocomposti che gli conferiscono attività antinfiammatoria, antiossidante, antimicrobica, antiproliferativa e antitumorale.

Tuttavia, richiede più cure rispetto ad altre specie. Per essere più precisi, necessita tra le 5 e le 6 ore di luce diretta. La sua irrigazione dovrebbe essere moderata, poiché l’umidità in eccesso ne marcisce le radici. Anche così, non è bene lasciare asciugare completamente il supporto.

6. Timo (Thymus vulgaris)

Al di là delle sue proprietà aromatiche e culinarie, il timo si distingue per i suoi benefici per la salute. La rivista Heliyon evidenzia le sue proprietà antinfettive, cardioprotettive, gastroprotettive, antinfiammatorie e immunomodulatorie.

D’altronde è un ingrediente molto versatile, in quanto aggiunge sapore e aroma a piatti a base di carne, stufati, verdure e zuppe. Per quanto riguarda la sua cura, necessita di luce solare diretta e correnti d’aria. Negli spazi interni deve essere tenuto vicino alle finestre per garantire queste condizioni.

Come altre piante, è fondamentale garantire un buon drenaggio, oltre che un buon substrato e humus. I vasi di terracotta sono l’opzione migliore per promuoverne una crescita sana.

7. Salvia (Salvia officinalis)

La salvia fresca o essiccata viene utilizzata per insaporire carne, pesce e verdure. Oltre a questo, è apprezzata per le sue qualità medicinali, in quanto è una fonte di carboidrati, acidi grassi, composti fenolici e oligoelementi che promuovono la salute.

Per coltivarla all’interno della casa bisogna sapere che richiede abbastanza luce solare. Per quanto possibile, dovrebbe essere esposta alla luce per 6-8 ore al giorno. Pertanto, non dovrebbe essere sistemata in spazi con molta ombra. Si consiglia un substrato sabbioso e un ampio contenitore.

Pianta d'appartamento salvia.
Esistono molte varietà di salvia, sebbene quasi tutte condividano le stesse cure e raccomandazioni.

8. Basilico (Ocimum basilicum)

C’è chi lo chiama “la madre delle erbe aromatiche”. Ha un odore delicato e gradevole, ideale da abbinare ad alimenti come la pasta —al pesto, per esempio—; Può essere inserito anche in insalate, zuppe e ricette di carne.

Per quanto riguarda i suoi benefici per la salute, una studio di revisione afferma che contiene polifenoli e flavonoidi che aiutano a migliorare la qualità della dieta. Questi gli conferiscono effetti antinfiammatori, antiossidanti e chemiopreventivi.

Può essere coltivato sia all’esterno che all’interno della casa. Tuttavia, richiede molta luce solare. L’umidità deve essere ben controllata, poiché troppa acqua fa marcire facilmente le radici. Per arricchire il tuo terreno di sostanze nutritive, dovreste usare fertilizzanti organici.

9. Menta piperita (Mentha spicata): piante aromatiche da tenere in casa

Dal sapore leggermente dolce e dall’aroma fresco, la menta è una delle piante aromatiche preferite in gastronomia. Viene utilizzata per marinare la carne e per esaltare il sapore di insalate e ricette di verdure. C’è anche chi la usa nella preparazione dei cocktail.

Secondo un articolo pubblicato su Evidence-based Complementary and Alternative Medicine, la menta piperita contiene antiossidanti, oli essenziali, vitamine e minerali associati alla buona salute. Viene utilizzata per prevenire le malattie croniche, combattere l’obesità e proteggere la salute cognitiva.

L’ideale per farla crescere all’interno della casa è scegliere un ambiente semi-ombreggiato. Troppa luce solare tende a bruciarne le foglie. L’irrigazione dovrebbe essere moderata, tranne in estate, che dovrebbe essere più regolare.

10. Prezzemolo (Petroselinum crispum)

Il prezzemolo è considerato uno dei condimenti base in cucina. Sia fresco che essiccato, dona un sapore delizioso alle preparazioni. Viene spesso aggiunto a insalate e ricette di verdure. Tuttavia, c’è chi preferisce usarlo nelle bevande e nelle carni.

Per quanto riguarda le proprietà, una pubblicazione sul Journal of the Science of Food and Agriculture evidenzia che la sua concentrazione di antiossidanti contribuisce alla prevenzione delle malattie croniche associate allo stress ossidativo. Inoltre, è classificato come “alimento funzionale”.

La cura della pianta è fondamentale: un vaso con un buon drenaggio e un substrato che contenga fibra di cocco e humus. Non ha bisogno di molta luce solare; sono sufficienti circa 3 ore al giorno. Le sue annaffiature devono essere costanti, soprattutto in estate, poiché il prezzemolo necessita di umidità.

11. Alloro (Laurus nobilis)

Per tradizione, le foglie di alloro sono utilizzate in cucina per condire legumi, zuppe e carni. Il suo aroma è abbastanza gradevole e contiene un plus di nutrienti che contribuiscono a migliorare la qualità della dieta.

Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Molecules , le sue foglie contengono oli essenziali e antiossidanti con potenziale antimicrobico, antinfiammatorio e antimicotico.

La condizione ottimale per la sua coltivazione sono ambienti semiombreggiati. Cioè, non dovrebbe ricevere troppa luce solare diretta; bastano 4 ore al giorno. Ora, dobbiamo tenere a mente che la pianta non cresce senza ricevere luce.

La periodicità della sua irrigazione dipende dal tempo in cui il terreno si asciuga. L’opzione migliore è bagnarlo alla fine della giornata.

Foglie di alloro secche in mano.
Le foglie di alloro essiccate sono un classico in cucina da aggiungere alle salse.

Cosa aspettate a coltivare queste piante aromatiche in casa?

Non importa se non avete un giardino o una terrazza. Le piante aromatiche possono essere piantate in vaso all’interno della casa. L’importante è prestare attenzione alle loro cure di base per garantire una crescita sana.

Cercate di scegliere spazi dove ci sia abbastanza ventilazione e luce solare. Inoltre, seguite i consigli per l’irrigazione e la fertilizzazione per ciascuna specie.

Potrebbe interessarti ...
Piante in casa che favoriscono la salute
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Piante in casa che favoriscono la salute

Chi si diletta nel prendersi cura di se stesso e godersi la natura, dovrebbe prendere in considerazione l'idea di tenere delle piante in casa.



  • Samarth RM, Samarth M, Matsumoto Y. Medicinally important aromatic plants with radioprotective activity. Future Sci OA. 2017;3(4):FSO247. Published 2017 Sep 21. doi:10.4155/fsoa-2017-0061
  • Stajner D, Canadanović-Brunet J, Pavlović A. Allium schoenoprasum L., as a natural antioxidant. Phytother Res. 2004 Jul;18(7):522-4. doi: 10.1002/ptr.1472. PMID: 15305309.
  • Jana S, Shekhawat GS. Anethum graveolens: An Indian traditional medicinal herb and spice. Pharmacogn Rev. 2010;4(8):179-184. doi:10.4103/0973-7847.70915
  • Koulivand PH, Khaleghi Ghadiri M, Gorji A. Lavender and the nervous system. Evid Based Complement Alternat Med. 2013;2013:681304. doi:10.1155/2013/681304
  • Cardia GFE, Silva-Filho SE, Silva EL, et al. Effect of Lavender (Lavandula angustifolia) Essential Oil on Acute Inflammatory Response. Evid Based Complement Alternat Med. 2018;2018:1413940. Published 2018 Mar 18. doi:10.1155/2018/1413940
  • Prachayasittikul V, Prachayasittikul S, Ruchirawat S, Prachayasittikul V. Coriander (Coriandrum sativum): A promising functional food toward the well-being. Food Res Int. 2018 Mar;105:305-323. doi: 10.1016/j.foodres.2017.11.019. Epub 2017 Nov 21. PMID: 29433220.
  • de Oliveira JR, Camargo SEA, de Oliveira LD. Rosmarinus officinalis L. (rosemary) as therapeutic and prophylactic agent. J Biomed Sci. 2019;26(1):5. Published 2019 Jan 9. doi:10.1186/s12929-019-0499-8
  • Patil SM, Ramu R, Shirahatti PS, Shivamallu C, Amachawadi RG. A systematic review on ethnopharmacology, phytochemistry and pharmacological aspects of Thymus vulgaris Linn. Heliyon. 2021;7(5):e07054. Published 2021 May 18. doi:10.1016/j.heliyon.2021.e07054
  • Sestili P, Ismail T, Calcabrini C, Guescini M, Catanzaro E, Turrini E, Layla A, Akhtar S, Fimognari C. The potential effects of Ocimum basilicum on health: a review of pharmacological and toxicological studies. Expert Opin Drug Metab Toxicol. 2018 Jul;14(7):679-692. doi: 10.1080/17425255.2018.1484450. Epub 2018 Jun 11. PMID: 29865879.
  • Ghorbani A, Esmaeilizadeh M. Pharmacological properties of Salvia officinalis and its components. J Tradit Complement Med. 2017;7(4):433-440. Published 2017 Jan 13. doi:10.1016/j.jtcme.2016.12.014
  • Ali-Shtayeh MS, Jamous RM, Abu-Zaitoun SY, Khasati AI, Kalbouneh SR. Biological Properties and Bioactive Components of Mentha spicata L. Essential Oil: Focus on Potential Benefits in the Treatment of Obesity, Alzheimer’s Disease, Dermatophytosis, and Drug-Resistant Infections. Evid Based Complement Alternat Med. 2019;2019:3834265. Published 2019 Oct 20. doi:10.1155/2019/3834265
  • Tang EL, Rajarajeswaran J, Fung S, Kanthimathi MS. Petroselinum crispum has antioxidant properties, protects against DNA damage and inhibits proliferation and migration of cancer cells. J Sci Food Agric. 2015;95(13):2763-2771. doi:10.1002/jsfa.7078