I principali sintomi dell’endometriosi

30 marzo 2014
Il dolore che si presenta quando si soffre di endometriosi non è un sintomo affidabile, poiché varia da persona a persona. Di conseguenza, anche i trattamenti sono personali. Per questo, è bene rivolgersi sempre al medico.

L’endometriosi è un problema che interessa esclusivamente le donne, infatti è un disturbo che colpisce il tessuto che ricopre la parte interna dell’utero, cioè l’endometrio, che cresce al di fuori dell’utero e generalmente provoca forti dolori.

Quali sono i sintomi dell’endometriosi?

Tra i sintomi dell’endometriosi, il più importante è un forte dolore pelvico che viene associato ai normali dolori mestruali, ma che nella maggior parte dei casi è molto più intenso e aumenta ogni giorno di più. Il dolore pelvico è accompagnato da crampi, cosa che rende questa malattia molto complicata, poiché genera incapacità di realizzare certe attività quando si presenta l’infiammazione.

Ci sono altri sintomi associati a questa patologia, manifestati da molte donne che soffrono di questo problema di salute. È molto importante che li conosciate, in questo modo potrete fare più attenzione e capire se vi trovate o meno in questa situazione.

  • Avere mestruazioni dolorose: è fondamentale che teniate presente che si tratta di un dolore pelvico davvero forte, che può essere accompagnato da dolore addominale e lombare. Queste coliche, inoltre, durano più tempo del normale.
  • Dolore intenso durante il coito: è molto comune che una donna che soffre di endometriosi avverta dolori molto forti durante o alla fine di un rapporto sessuale.
  • Avvertire forti dolori quando andate al bagno: in realtà, non tutte le donne manifestano questo sintomo, ma alcune assicurano che provano un dolore intenso quando vanno al bagno.
  • Avere perdite di sangue abbondanti: è probabile che la maggior parte delle donne malate di endometriosi abbia flussi mestruali molto abbondanti.
  • Soffrire di problemi di infertilità: quando una donna è affetta da endometriosi è molto difficile, se non impossibile, che rimanga incinta.

Esistono anche altri sintomi da tenere presenti, come stanchezza, diarrea, costipazione e nausea, malesseri che si presentano in particolare durante le mestruazioni.

Come viene diagnosticata l’endometriosi?

I sintomi che abbiamo appena commentato non si presentano sempre ed è molto probabile che non si presentino nemmeno allo stesso tempo tutti insieme. Neanche il dolore che lamentano le donne con questa patologia è un sintomo affidabile poiché molte donne affette da una forma lieve di endometriosi potrebbero avvertire dolori molto più forti e prostranti rispetto ad altre donne che hanno un problema di salute molto più grave e delicato.

Perciò, se e quando si presentassero tutti o alcuni di questi sintomi, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di fiducia che vi sottoporrà alle analisi necessarie per scoprire se soffrite realmente di endometriosi o se si tratta di una patologia molto più delicata. Ad ogni modo, qualsiasi sia il risultato, una malattia diagnosticata in tempo può essere curata in modo da evitare maggiori complicazioni.

Non dimenticate, infine, di seguire alla lettera le indicazioni del vostro medico, poiché solo in questo modo sarà possibile vincere qualsiasi problema di salute, per quanto sembri difficile e complicato. Ricordate anche che non dovete mai curarvi da sole o prendere i farmaci che sono stati prescritti alla vostra migliore amica o alla vostra vicina.

Guarda anche