Rafforzare cartilagine e legamenti con rimedi naturali

· 23 Dicembre 2017
Prendetevi cura della cartilagine e dei legamenti. Ecco come migliorare la salute dei tessuti connettivi, anche in caso di lesione.

Non solo gli atleti o gli adulti più anziani hanno bisogno di rafforzare cartilagine e legamenti. Prevenire è sempre meglio che curare, come dice il proverbio.

In questo articolo, dunque, vi proponiamo alcuni rimedi naturali e consigli per mantenere sani entrambi i tessuti.

Cosa sapere su cartilagine e legamenti

Prima di passare ai rimedi e ai consigli, dovremmo conoscere un po’ meglio questi tessuti così importanti per il nostro corpo.

La cartilagine è un tessuto connettivo elastico che riveste le articolazioni e ne permette il movimento senza che vi sia attrito. Ne esistono tre tipi: la ialina (il tipo più abbondante nel corpo), la fibrosa (situata nei punti in cui si inseriscono legamenti e tendini) ed elastica (è presente nella laringe, nelle orecchie e nell’epiglottide).

I legamenti sono formati da tessuto connettivo fibroso, solido ed elastico, che unisce le ossa nella giunzione dell’articolazione. Consentono il movimento, ma impediscono le dislocazioni forzate che provocano lussazioni. Vengono classificati in due tipi: quelli che passano da un osso a un altro senza perdere il contatto con la struttura ossea e quelli che saltano da un osso a quello successivo.

Leggete anche: Scoprite i migliori alimenti per rigenerare la cartilagine

Come rilevare un danno a cartilagine e legamenti?

Immagine del corpo umano con cartilagini e legamenti

Non sono solo gli atleti ad aver bisogno di rafforzare cartilagine e legamenti, per prevenire lesioni o complicazioni. L’area più a rischio è di solito quella delle ginocchia, in quanto devono sopportare tutto il nostro peso; sono, tuttavia, anche sensibili le spalle, i polsi e i talloni.

Entrambi i tessuti possono essere danneggiati da diversi fattori, tra cui:

  • invecchiamento
  • malattie degenerative (artrosi, per esempio)
  • sovrappeso o obesità
  • eccessivo esercizio fisico
  • traumi
  • movimenti ripetitivi
  • sollevamento di oggetti pesanti

I principali sintomi, in caso di danno alla cartilagine o ai legamenti, sono: dolore nel tentativo di muovere l’articolazione, tensione muscolare e gonfiore.

Come rafforzare cartilagine e legamenti in modo naturale

I seguenti rimedi e alimenti aiutano a rafforzare cartilagine e legamenti; sono anche utili in presenza di una lesione perché permettono una guarigione più rapida.

1. Yogurt

Ciotola con yogurt naturale

Questo latticino, risultato della fermentazione batterica del latte (più precisamente del lattosio in acido lattico), può essere molto utile se si hanno spesso problemi alla cartilagine e ai legamenti. Le sue origini sono legate alla penisola balcanica, turchi e greci si contendono il primato dell’invenzione.

Questo alimento importante per molte culture, contiene batteri che fanno bene al nostro corpo e fornisce il calcio necessario per migliorare la salute delle ossa.

2. Gelatina

Per rafforzare cartilagine e legamenti, possiamo includere nella nostra dieta alimenti “viscosi” come la gelatina.

È molto ricca di collagene, sostanza che contribuisce alla riparazione dei tessuti, delle ossa, dei tendini, etc. Fornisce dieci aminoacidi essenziali, non contiene grassi né colesterolo.

Può anche essere combinata con la frutta ed è disponibile in diversi gusti, anche se è sempre meglio che non contenga coloranti artificiali. La seguente ricetta con gelatina è molto buona, fresca e naturale.

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di gelatina insapore (20 g)
  • 1 banana
  • 1 arancia
  • 2 cucchiai di acqua (20 g)
  • 2 cucchiai di miele (40 g)

Preparazione:

  • Spremete il succo dell’arancia. Schiacciate la banana.
  • Quindi, mescolate la banana schiacciata con il miele e mettete da parte.
  • Sciogliete la gelatina a bagnomaria.
  • Versate il succo d’arancia e mescolate bene. Collocate in uno stampo e mettete in frigorifero per 20 minuti.
  • Al momento di servire, mettete alla base la banana schiacciata con il miele e adagiate sopra il cubo di gelatina al succo d’arancia.

3. Soia

Semi di soia

La soia è consumata in tutto il mondo. I suoi semi hanno una buona quantità di proteine ​​e possono essere preparati in varie forme: al naturale, sotto forma di latte, farina, tofu e prodotti fermentati. Per usufruire dei suoi benefici, vi consigliamo di acquistarla biologica.

4. Ortica

Il seguente rimedio serve a rafforzare cartilagine e legamenti, in quanto fornisce magnesio, potassio, silicio e anche clorofilla. Tutti questi nutrienti partecipano alla buona salute dei tessuti.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di foglie di ortica (80 g)
  • 4 tazze di acqua (1 l)
  • 1 cucchiaino di succo di limone (10 g)
  • 2 cucchiai di miele (40 g)

Preparazione:

  • Riscaldate l’acqua e quando giunge a bollore, aggiungete l’ortica.
  • Lasciate bollire 15 minuti e togliete dal fuoco.
  • Lasciate riposare per altri 15 minuti, quindi filtrate e versate il decotto in una bottiglia di vetro.
  • Mettete in frigorifero per un’ora.
  • Prima di bere, aggiungete il succo di limone e il miele. Mescolate bene.
  • Bevetelo freddo (potete aggiungere dei cubetti di ghiaccio se volete).

Si consiglia di leggere: Ortica e limone contro l’anemia

5. Frutta con vitamina C

Arance, kiwi, pompelmo e limone

Poiché stimolano la produzione di collagene (molto importante per i legamenti e la cartilagine), gli alimenti che contengono vitamina C non dovrebbero mancare nella nostra dieta. Consumate, quindi, limoni, arance, kiwi e fragole.

6. Curcuma e cannella

Entrambe le spezie, con il loro sapore e aroma così caratteristici, hanno proprietà antinfiammatorie. Sono utili in caso di gonfiore alle articolazioni, tendini, legamenti e cartilagine.

Vi consigliamo di aggiungere un pizzico di curcuma o cannella ai vostri piatti, alle tisane o ai dolci. Danno un sapore delizioso, rafforzano articolazioni e tendini, e migliorano la salute in generale.