Ricetta della cheesecake keto al microonde: pronta in pochi minuti!

Ecco come preparare una cheesecake keto nel microonde in modo semplice. Otterrete un risultato sano e ottimale, ideale da gustare come dessert.
Ricetta della cheesecake keto al microonde: pronta in pochi minuti!

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2022

Gli amanti della cheesecake keto adoreranno questa alternativa al microonde. È facile da preparare e non contiene molti ingredienti. Inoltre, è veloce.

Può funzionare bene come dessert, ma si può inserire anche a colazione o a merenda, sempre nel contesto di una dieta ben pianificata.

Prima di iniziare, occorre ricordare che la dieta chetogenica è caratterizzata da una forte limitazione dei carboidrati. Nel migliore dei casi sono ammessi 50 grammi al giorno o, addirittura, di soli 20 grammi al giorno. Non tutti aderiscono bene a questo schema, sebbene abbia dei vantaggi in alcune situazioni.

Ingredienti per la cheesecake keto al microonde

Per preparare una squisita cheesecake chetogenica sono necessari:

  • 200 grammi di formaggio cremoso.
  • 1 yogurt greco.
  • 2 uova grandi.
  • 1 cucchiaio di dolcificante liquido.
  • 1 cucchiaio da dessert di aroma di vaniglia.
  • Un cucchiaio di cannella.
Torta al formaggio e limone.
La cheesecake keto è, ovviamente, priva di carboidrati e può essere preparata anche nel microonde!

Preparazione

  1. Per prima cosa, scegliete una ciotola adatta al microonde.
  2. Mettetevi il formaggio cremoso e sbattete bene con una frusta o la forchetta per ottenere un risultato molto più leggero in termini di consistenza.
  3. Aggiungete le uova, lo yogurt, la vaniglia e il dolcificante liquido (o in polvere se preferite).
  4. Una volta che gli ingredienti saranno ben integrati, mettete il recipiente nel microonde alla massima potenza per un paio di minuti. Vi consigliamo di scegliere uno stampo abbastanza alto, poiché durante i primi momenti di cottura è probabile che l’impasto si alzi, anche se in seguito si riabbasserà.
  5. Trascorso il tempo stabilito, verificate che la torta sia pronta.
  6. In caso contrario, potete continuare la cottura per altri 50 secondi. Fate però attenzione a non esagerare con la cottura per non rovinare la consistenza finale del piatto. Tenete conto, inoltre, delle caratteristiche del vostro microonde, poiché la potenza potrebbe essere diversa.
  7. Quando i bordi saranno cotti ma il centro ancora leggermente cremoso, spegnete e lasciate riposare all’interno del microonde per 10 minuti.
  8. Trascorso questo tempo, mettete la torta in frigo e fatela raffreddare per almeno un paio d’ore, anche se vi consigliamo di lasciarla riposare per una notte.
  9. Per finire, sformate la torta su un piatto e spolverizzate con la cannella in polvere.
  10. Potete anche decorare con un po’ di cacao e delle noci tritate finemente.
Cheesecake con frutti di bosco.
In meno di quindici minuti la cheesecake keto è pronta.

Benefici della cheesecake keto al microonde

Il consumo della cheesecake chetogenica, nel contesto di una dieta variata ed equilibrata, può portare a una serie di benefici per la salute. Lo scopo è sempre evitare un deficit di micronutrienti essenziali che possono condizionare negativamente le funzioni del nostro corpo.

Aiuta il recupero muscolare

La cheesecake è una fonte di proteine ad alto valore biologico; le proteine, cioè, contengono tutti gli aminoacidi essenziali e hanno un buon punteggio in termini di digeribilità. Questi nutrienti sono determinanti per mantenere il tessuto magro in uno stato funzionale lungo gli anni.

Secondo uno studio pubblicato su Annals of Nutrition & Metabolism, è fondamentale garantire un apporto giornaliero di almeno 0,8 grammi di proteine per chilo di peso per evitare un deperimento della massa muscolare. Almeno la metà delle proteine deve essere di origine animale.

Previene l’osteoporosi

Il calcio è il minerale principale nel tessuto osseo. È fondamentale garantire un suo apporto alimentare regolare per prevenire lo sviluppo di malattie come l’osteoporosi. Ciò è dimostrato da una ricerca pubblicata sulla rivista Nutrients. Inoltre, è fondamentale che i livelli di vitamina D nel corpo siano adeguati.

Quest’ultimo nutriente regola la fissazione del minerale nelle ossa. Se si mantiene uno stato di deficit, la fisiologia del tessuto potrebbe essere alterata, il che aumenterebbe il rischio di fratture in età adulta. Per migliorare la sintesi endogena è necessario esporsi frequentemente alla luce solare.

Stimola la sazietà

Uno dei problemi di molte diete incentrate sulla perdita di peso è che non sono in grado di generare una sensazione di pienezza. Ciò condiziona negativamente l’adesione alla dieta stessa facendo apparire l’ansia e, quindi, l’abbandono. Si verifica quindi un “effetto rimbalzo” che ci porta ad una situazione peggiore di quella iniziale.

Per evitare questo effetto, è fondamentale garantire l’apporto di fibre, proteine e grassi in quantità sufficiente. Tutti questi elementi hanno dimostrato di rallentare la velocità di svuotamento gastrico e quindi di mantenere una sensazione di pienezza più a lungo. Ciò garantisce che la dieta sia soddisfacente e sostenibile a medio termine.

Cheesecake Keto al microonde

Come avete visto, è facile preparare la cheesecake cheto nel microonde. Pochi ingredienti e poco tempo sono sufficienti per ottenere un ottimo risultato sia dal punto di vista organolettico che nutrizionale. È una buona opzione da consumare come dessert o come spuntino, poiché è composta da ingredienti freschi e di alta qualità.

Infine, ricordate che se l’obiettivo è mantenere una buona salute, non basta curare la dieta. Sarà anche fondamentale promuovere altre abitudini, come la pratica regolare di esercizio fisico. Allo stesso modo, esporsi alla luce solare farà la differenza, poiché stimola la sintesi della vitamina D, un nutriente di vitale importanza per il corpo umano.

This might interest you...
Gli alimenti proibiti nella dieta keto o chetogenica
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Gli alimenti proibiti nella dieta keto o chetogenica

Scoprite gli alimenti proibiti nella dieta keto e cosa prendere in considerazione quando si inizia un piano di tipo chetogenico.



  • Richter, M., Baerlocher, K., Bauer, J. M., Elmadfa, I., Heseker, H., Leschik-Bonnet, E., Stangl, G., Volkert, D., Stehle, P., & on behalf of the German Nutrition Society (DGE) (2019). Revised Reference Values for the Intake of Protein. Annals of nutrition & metabolism74(3), 242–250. https://doi.org/10.1159/000499374
  • Vannucci, L., Fossi, C., Quattrini, S., Guasti, L., Pampaloni, B., Gronchi, G., Giusti, F., Romagnoli, C., Cianferotti, L., Marcucci, G., & Brandi, M. L. (2018). Calcium Intake in Bone Health: A Focus on Calcium-Rich Mineral Waters. Nutrients10(12), 1930. https://doi.org/10.3390/nu10121930
  • Kung, B., Anderson, G. H., Paré, S., Tucker, A. J., Vien, S., Wright, A. J., & Goff, H. D. (2018). Effect of milk protein intake and casein-to-whey ratio in breakfast meals on postprandial glucose, satiety ratings, and subsequent meal intake. Journal of dairy science101(10), 8688–8701. https://doi.org/10.3168/jds.2018-14419