Rimanere incinta: 7 utili consigli

· 17 Aprile 2019
La fertilità è una condizione soggetta a svariati fattori. Lo stato emotivo, la qualità delle relazioni sessuali, le condizioni fisiologiche della coppia possono contribuire al fatto di rimanere incinta o no.

Rimanere incinta, avere un bambino e la maternità in generale, sono tutti eventi importanti nella vita di molte donne, anche se non sempre sono compiti facili.

La fertilità è un fattore importante per la coppia, e la pianificazione della gravidanza riguarda entrambi allo stesso modo.

Pertanto, in questo articolo vogliamo condividere con voi 7 utili consigli per rimanere incinta più facilmente.

Fattori che influiscono negativamente sulla fertilità

Lo stress

È importante evitare di pianificare la gravidanza nei periodi di stress in quanto esso può contribuire ad abbassare il livello delle gonadotropine e aumentare i livelli di prolattina, influendo negativamente sull’ovulazione.

L’età

Test di gravidanza per rimanere incinta

Dai 35 anni in poi, si va incontro alle prime difficoltà nel concepimento, a causa della diminuzione della qualità e della quantità degli ovuli e al conseguente aumento del rischio di aborti e alterazioni cromosomiche.

Leggete anche: I rischi di una gravidanza a 40 anni

Il peso

L’obesità e la magrezza estrema sono entrambe dannose per la fertilità. Da un lato, l’obesità è associata ad alterazioni nell’ovulazione e ad un aumentato rischio di diabete gestazionale e di ipertensione; mentre, dall’altro, l’eccessiva magrezza può causare alterazioni del ciclo mestruale, che impediscono l’ovulazione.

Lo stile di vita

Alcol e tabacco riducono le possibilità di rimanere incinta, in quanto aumentano le possibilità di incorrere in aborti, gravidanze extrauterine, placenta previa e parto prematuro.

Consigli che vi aiuteranno a rimanere incinta

1. Individuate i giorni fertili

Coppia pensierosa

Sapere quali sono i giorni fertili è della massima importanza quando si cerca di rimanere incinta. In generale, l’ovulazione avviene tra i 12 e i 16 giorni prima delle mestruazioni.

Gli spermatozoi si mantengono vivi all’interno della donna per 3/4 giorni, mentre gli ovuli possono essere fecondati entro le 24/48 ore.

Per aumentare le probabilità di fecondazione, si possono avere rapporti quotidianamente o ogni 2 giorni, durante la seconda e terza settimana del ciclo: in questo modo avrete a disposizione degli spermatozoi sani. Inoltre, esistono numerose applicazioni per smartphone che aiutano a monitorare il ciclo mestruale.

2. Alimenti che aiutano a rimanere incinta

Si consiglia un’alimentazione ricca di antiossidanti presenti nella frutta e nella verdura. Nonché di vitamine, acido folico -disponibile nei cereali- e acidi grassi omega-3 contenuti nei pesci come: tonno, salmone, sardine e frutti di mare.

3. Le migliori posizioni sessuali per rimanere incinta

Coppia che fa sesso

L’ideale è optare per le posizioni che favoriscono una penetrazione profonda, come la “posizione del missionario”, poiché facilita l’ingresso dello sperma nella vagina. Le altre posizioni adatte sono la “posizione delle forbici” e la “posizione laterale”.

Si consiglia di non estrarre il pene immediatamente dopo l’eiaculazione, al fine di evitare l’uscita dello sperma. Quindi, rimanete sdraiate con le gambe in alto e un cuscino sotto i fianchi, per almeno 15 minuti. In questo modo, lo sperma rimane più a lungo nell’utero.

Evitate invece, le posizioni in cui la donna è in piedi o sopra l’uomo, giacché per effetto della gravità, lo sperma tenderà ad uscire più velocemente dalla vagina.

4. Terapie farmacologiche da evitare

Alcuni farmaci, come quelli per la depressione e l’ansia, possono influenzare la fertilità, causare malformazioni fetali e persino aborti. Pertanto, è estremamente importante, in questi casi, consultare il proprio medico.

5. Qualità dello sperma

Rimanere incinta: bisogna essere felici

La qualità dello sperma è fondamentale per il concepimento. Stress, stanchezza, tensione, eccessivo consumo di alcol, tabacco, droghe e cattive abitudini alimentari, riducono la quantità e la qualità dello sperma.

Si raccomanda, inoltre, di non indossare indumenti stretti. I testicoli devono mantenere una temperatura inferiore a quella del resto del corpo. Pertanto, è consigliabile preferire abiti comodi e sufficientemente larghi.

Può interessarvi anche: Linea alba: segno distintivo della gravidanza

6. Scelta del lubrificante

Molti dei lubrificanti vaginali in commercio, così come quelli fatti in casa, vengono realizzati a partire da una base di olio d’oliva, il quale tende a impedire il movimento degli spermatozoi, vanificando, quindi, il concepimento.

Si consiglia di consultare un medico specialista per farsi consigliare un lubrificante che non interferisca con la fertilità.

7. L’amore: elemento fondamentale per rimanere incinta

Coppia sorridente a letto

Fare sesso con il solo scopo di rimanere incinta è una pessima idea. Può infatti condizionare la vita sessuale della coppia generando stati d’ansia. È fondamentale che sia l’amore ad accompagnare l’atto sessuale, poiché rafforza l’unione e aiuta a raggiungere l’obiettivo.

Infine, la cosa più importante è affrontare questo momento, con atteggiamento positivo e tanto ottimismo. E se non si ottiene il risultato atteso, si può sempre ricorrere ad altre soluzioni, quali:

  • Inseminazione con seme congelato.
  • Fecondazione in vitro.
  • Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi.
  • Adozione.