Segnali che qualcosa non va nel nostro corpo e come riconoscerli

Anche se ci allarmiamo solo quando percepiamo il dolore, la verità è che il nostro corpo ci invia anche altri segnali quando che qualcosa non va. È il caso, ad esempio, degli sbalzi di peso.
Segnali che qualcosa non va nel nostro corpo e come riconoscerli

Ultimo aggiornamento: 30 maggio, 2022

Il corpo umano è considerato una macchina perfetta e il fatto di non comprenderlo fino in fondo non significa che non lo sia. Al contrario: bisogna trovare il modo di farlo per sfruttare al meglio tutte le sue capacità. Ad esempio, imparando a individuare i segnali che qualcosa non va nel suo funzionamento.

La medicina non convenzionale, praticata fin dall’antichità, parla di qualcosa di simile. Questa pratica si basava sui segnali lanciati dal corpo e, in base a quelli evidenziati, si provava a risalire al problema.

Nonostante fosse il metodo più usato dai medici del passato, molti lo usano ancora, pur avendo a portata di mano le innovazioni offerte dal progresso scientifico.

La funzione principale di questa tecnica è quella di accertare gli improvvisi cambiamenti o alterazioni del corpo, sia esternamente che internamente (ad esempio, osservando i fluidi in uscita come urina, sudore, lacrime…).

Vediamo alcuni segnali del corpo che mostrano che qualcosa non va.

1. Segnali che qualcosa non va: cambiamenti improvvisi nel peso corporeo

Bevanda naturale per dimagrire ed eliminare le tossine

Nella scienza medica, esiste un parametro chiamato Indice di Massa Corporea (BMI). Ciò coinvolge le dimensioni e il peso del corpo e permette di determinare a che livello di nutrizione si trova la persona: malnutrizione, peso ideale, sovrappeso, obesità, ecc.

Tuttavia, non è necessario utilizzarlo per notare la diminuzione o l’aumento di peso, ancor meno quando è improvviso o brusco.

Quando il corpo prende o perde peso bruscamente, può essere percepito nel suo aspetto. Questi cambiamenti sono influenzati da vari fattori come la dieta o lo stile di vita, e cambiano di persona in persona.

Bisogna però prestare attenzione ad altri parametri. Ad esempio, un aumento di peso può suggerire un malfunzionamento della tiroide, disturbi cardiaci o renali.

D’altra parte, una perdita improvvisa ed eccessiva di peso potrebbe essere indicatore di una patologia più grave. In entrambi i casi, dovreste consultare il medico il prima possibile.

2. Difficoltà di concentrazione: uno dei segnali che qualcosa non va

Nel corso degli anni, il cervello inizia a perdere colpi. Uno dei principali sintomi di tale deterioramento è la difficoltà a concentrarsi. Quando si verifica in modo evidente, è meglio scartare patologie sottostanti.

Malattie come il morbo di Alzheimer, la perdita di memoria o la demenza senile, tra le altre, possono essere associate all’incapacità di concentrazione. Anche in questo caso, la scelta migliore è farsi visitare dal medico per determinare quale sia il problema.

La causa potrebbe non essere una malattia neurodegenerativa, ma piuttosto stanchezza estrema causata da una routine impegnativa. La cosa migliore è escludere le condizioni più pericolose per l’organismo.

3. Perdite di urina

segni di urina

L’urina è il prodotto di un processo naturale nel corpo che scarta le tossine. I reni sono gli organi responsabili della sua produzione e, successivamente, della sua espulsione attraverso l’uretra.

In questo caso, bisogna tenere conto del colore dell’urina (che dovrebbe essere giallo chiaro, quasi trasparente) e dell’odore (che dovrebbe essere molto lieve).

Se il colore varia, può essere il segnale di un disturbo renale ma anche indicare il grado di idratazione dell’organismo.

Quando l’urina è di colore chiaro, la probabilità di benessere è alta, ed è vero il contrario quando diventa eccessivamente scura.

  • Se il corpo necessita continuamente di urinare, potrebbe essere indicativo di diabete o infezioni.
  • Questa situazione si verifica anche quando consumiamo alcol in quantità eccessive e, nel caso delle donne, durante la gravidanza.
  • Se l’odore è molto forte , è meglio andare dal medico il prima possibile, a maggior ragione se a questo si aggiungono i sintomi di cui sopra.

Ultimo ma non meno importante, se al momento della minzione notiamo tracce di sangue, il problema potrebbe essere più complesso.

Il segnale potrebbe essere indicativo di una malattia del tratto urinario o renale. Questo è un sintomo comune in chi soffre di calcoli a reni o alla vescica.

Potrebbe interessarti ...
Stai consumando troppo zucchero? 7 segnali
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Stai consumando troppo zucchero? 7 segnali

Ci sono segnali che il tuo corpo ti invia per dirti che stai consumando troppo zucchero e che dovresti smettere. Scopri quali.