Sintomi di un arresto cardiaco, prevenire è meglio che curare!

19 Febbraio 2021
Scoprite i sintomi di un arresto cardiaco in modo da intervenire il prima possibile. Ricordate, la salute viene sempre al primo posto.

Non bisogna mai sottovalutare la salute. È importante, quindi, sapere quali sono i sintomi di un arresto cardiaco in modo da agire se si verificano. Riconoscendoli potete anche aiutare il vostro medico a raccogliere preziose informazioni sulle vostre condizioni e a cosa prestare più attenzione.

Cos’è un arresto cardiaco?

Prima di vedere quali sono i sintomi che precedono un arresto cardiaco, dobbiamo ricordare di cosa si tratta. Ebbene, un attacco o arresto cardiaco è uno stato di malessere che subentra quando il cuore smette di battere all’improvviso.

Quando si verifica questa situazione, il sangue non affluisce più al cervello e, di conseguenza, il corpo si paralizza. Tuttavia, è bene sottolineare che non un arresto cardiaco non è lo stesso di un attacco di cuore o di un infarto. In questo caso il cuore continua a battere anche se il flusso sanguigno si riduce a causa di un’arteria ostruita.

I sintomi di un arresto cardiaco

Sintomi di arresto cardiaco

1. Problemi respiratori

In termini medici è noto come dispnea ed è un sintomo che ha una maggiore incidenza nelle donne. Non sempre precede un immediato infarto, può comparire anche mesi prima.

Se avvertite una sensazione di stanchezza e difficoltà a respirare, state molto attenti perché potrebbe essere un sintomo di arresto cardiaco. Generalmente è accompagnata da una grande stanchezza, sintomo inconfondibile. Se all’improvviso vi sentite esausti senza una causa apparente, consultate il vostro medico il prima possibile.

2. Sudore eccessivo

Sudorazione

L’eccesso di sudorazione è un altro dei sintomi di un arresto cardiaco. Se notate che anche se non state facendo esercizio fisico sudate facilmente e molto, può voler dire che il cuore ha un problema.

Se le arterie sono bloccate, il sangue viene pompato con maggiore difficoltà e il cuore deve compiere uno sforzo maggiore, questo si traduce nella comparsa di iperidrosi. Una conseguenza della risposta del corpo che cerca di mantenere la giusta temperatura corporea.

3. Indigestione e vomito

Anche se può sembrare che non esista una relazione apparente tra arresto cardiaco e problemi digestivi, è proprio così. Spesso un infarto è preceduto da problemi digestivi che includono nausea e vomito.

Nausea e vomito raramente sono indice di un problema alle coronarie. Tuttavia, se di solito avete uno stomaco di  e se non avete ingerito niente di strano, fate attenzione, perché potrebbe esserci un problema più grave.

Potrebbe interessarvi anche: Rimedi naturali per il vomito: 7 efficaci soluzioni

4. Dolore al petto

Questo è uno dei sintomi di arresto cardiaco più facile da riconoscere e più frequente. Tuttavia, dobbiamo tenere a mente che non è sempre così.

Come spiegato in alcuni articoli scientifici come questo, quando i pazienti avvertono un dolore al petto, devono essere portati in ospedale per una valutazione adeguata e affinché ricevano la giusta assistenza, con un trattamento specifico.

In ogni caso, il dolore toracico (angina pectoris) di solito è un sintomo facilmente riconoscibile. Per individuarlo basti pensare che è un tipo di dolore che si avverte con un’intensa pressione al petto e che può diffondersi lungo le braccia e le spalle.

Tuttavia, avvertire un dolore al petto non è sempre e solo indice di un arresto cardiaco; vale a dire che può associarsi ad altre patologie, per cui l’auscultazione medica è fondamentale.

5. Dolore alla schiena e alla mascella

Potremmo anche avvertire un dolore alla schiena e alla mascella in conseguenza di un dolore al petto. Questi sintomi tendono ad apparire più tra le donne rispetto agli uomini, quindi se li notate, recatevi subito dal medico.

Mal di schiena

6. Stordimento

Anche lo stato confusionale può essere uno dei sintomi di un arresto cardiaco. La cosa più comune è che sia accompagnato da vertigini che potrebbero aumentare.

La persona perde l’equilibrio e si sente stordita. È importante rimanere calmi e non fare movimenti bruschi.

Potrebbe interessarvi anche: Cause e sintomi di un infarto

Consigli in presenza di sintomi di arresto cardiaco

Se notate uno di questi sintomi e non sono associati a un malessere specifico come mal di stomaco, un quadro di stress diagnosticato, ecc, dovete rivolgervi al più presto al vostro medico in modo da determinare la causa di questi sintomi.

La prevenzione è la chiave per scoprire una possibile malattia cardiaca. Tra le sane abitudini indicate dall‘Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che aiuteranno a prevenire un attacco di cuore, vi sono: una dieta sana, non fumare, sport ed evitare uno stile di vita sedentario.

Riconoscendo prontamente questi sintomi, sarà più facile prevenire gravi problemi come un arresto cardiaco, una delle principali cause di morte nel mondo. Fate attenzione a tutti i segnali che il corpo vi manda.