Troppi zuccheri in gravidanza: quali rischi?

26 Luglio 2020
L'educazione alimentare e la consulenza nutrizionale fanno parte di una strategia molto spesso applicata per migliorare lo stato nutrizionale delle donne in gravidanza e prevenire future complicazioni.

Una dieta con troppi zuccheri in gravidanza può essere causa di complicazioni per la salute; sebbene valga per qualsiasi persona, soprattutto durante la gestazione bisogna prestare particolare attenzione. Le complicazioni, di fatto, possono essere ben più gravi e può aumentare il rischio di sviluppare malattie in futuro.

La gravidanza è una tappa accompagnata da molti cambiamenti, questo perché il corpo si prepara ad accogliere e gestire una nuova vita.

Cosa succede durante la gravidanza?

La gravidanza è una fase di grande importanza durante la quale si verificano diversi processi di sviluppo, di adattamento metabolico e di preparazione per la vita fuori dall’utero.

A livello fisiologico provoca diversi cambiamenti per la donna in quanto a concentrazione di glucosio, lipidi nel plasma e concentrazioni ormonali, come nel caso dell’insulina. Al tempo stesso, è presente un certo grado di insulino-resistenza.

Questa condizione si presenta in risposta a un maggiore bisogno di glucosio, richiesto dal cervello della madre e del feto, ma anche dalle ghiandole mammarie; in seguito a ciò, gli altri organi ne limitano il consumo

Visita di controllo
Le visite periodiche sono fondamentali per una donna in gravidanza.

Leggete anche: Attività fisica durante la gravidanza

Gravidanza e metabolismo degli zuccheri

Alcune donne in stato interessante manifestano un’alterazione del metabolismo dei carboidrati. Questa alterazione è caratterizzata da glicemia alta a digiuno, al di sopra dei valori considerati normali.

Quando i livelli di glucosio e di insulina a digiuno sono normali o persino bassi, salgono al di sopra dei valori normali a seguito del consumo di carboidrati. Questi cambiamenti sono più accentuati nell’ultimo trimestre della gestazione.

Come indicato, durante la gravidanza si presenta una certa insulino-resistenza. Ecco che a volte il corpo ha bisogno di una maggiore quantità di questo ormone per metabolizzare il glucosio assunto tramite l’alimentazione. Quando l’insulina è insufficiente o inutilizzabile, il glucosio tende ad accumularsi nel sangue.

Se la glicemia non viene regolata correttamente dal punto di vista fisiologico, possono verificarsi cambiamenti che incidono gravemente sullo sviluppo del feto. Tali cambiamenti tendono a predisporlo al diabete in età adulta.

Dieta con troppi zuccheri in gravidanza e diabete

Se la donna segue un’alimentazione a elevato contenuto di zuccheri in gravidanza, la situazione potrebbe assumere gravi risvolti. In questi casi è comune soffrire del cosiddetto diabete gestazionale, ovvero che inizia (o viene diagnosticato per la prima volta) durante la gravidanza.

Di solito si tratta di una condizione transitoria per cui la donna in attesa non riesce a produrre insulina a sufficienza o diventa resistente alla stessa. Ciò provoca un aumento dei livelli di glicemia.

Troppi zuccheri in gravidanza

Diabete gestazionale: quali problemi?

La donna in gravidanza che presenta questa complicazione è più soggetta ai seguenti disturbi:

  • Disturbi ipertensivi della gravidanza.
  • Malattie associate al diabete.
  • Necessità di parto cesareo.

Oltre a ciò, diversi studi hanno dimostrato che nel 50% dei pazienti con diabete gestazionale il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nei successivi 10 anni è maggiore.

Potrebbe interessarvi: Ipotiroidismo in gravidanza: rischi e trattamento

Quali regole alimentari seguire in gravidanza?

Il primo aspetto da tenere a mente è che l’alimentazione è la chiave per prevenire il diabete gestazionale. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, una dieta salutare in gravidanza garantisce un adeguato apporto energetico, proteine, vitamine e minerali. Per raggiungere questo scopo, non possono mancare i seguenti alimenti:

  • Verdura e frutta.
  • Ortaggi.
  • Carni magre.
  • Pesce.
  • Legumi.
  • Frutta secca.
  • Cereali integrali.
Dieta bilanciata
L’alimentazione durante la gravidanza deve basarsi su alimenti naturali.

Non dimentichiamo che in presenza di diabete il trattamento deve prevedere il monitoraggio quotidiano dei livelli di zucchero nel sangue, una dieta sana ed esercizio fisico. Se i livelli di zucchero nel sangue dovessero essere troppo alti, sarà il medico a prescrivere i farmaci necessari.

Si sconsiglia di seguire una dieta con troppi zuccheri in gravidanza

L’educazione alimentare e la consulenza nutrizionale rappresentano una strategia molto spesso utilizzata per migliorare lo stato nutrizionale delle donne in gravidanza e per prevenire complicazioni future. Tale strategia si concentra soprattutto sui seguenti elementi:

  • Migliorare la qualità della dieta della donna, tenendo conto della quantità di alimenti che consuma.
  • Contribuire a un aumento di peso moderato tramite un’alimentazione sana ed equilibrata.

La consulenza del ginecologo o del nutrizionista risulta indispensabile durante la gestazione per capire l’importanza di un’alimentazione sana e a basso contenuto di zuccheri. Al tempo stesso, la donna dovrà fare ogni giorno un po’ di sport, adatto alle sue condizioni.

  • Medina-Pérez EA, Sánchez-Reyes A, Hernández-Peredo AR, Martínez-López MA, Jiménez-Flores CN, Serrano-Ortiz I . Diabetes gestacional. Diagnóstico y tratamiento en el primer nivel de atención. Med. interna Méx. 2017; 33(1):91-98.
  • Efecto de una dieta personalizada en mujeres embarazadas con sobrepeso u obesidad. Rev Chil Nutr 2016;(3):230-238.
  • Vigil-De Gracia P, Olmedo J. Diabetes gestacional: conceptos actuales. Ginecol. obstet. Méx. 2017;85(6):380-390.
  • Who.[Internet] Asesoramiento nutricional durante el embarazo. Actualizado el 5 de abril de 2019.Disponible en: https://www.who.int/elena/titles/nutrition_counselling_pregnancy/es/