Trucchi per non riprendere peso dopo una dieta

· 21 maggio 2014
Molte volte il corpo richiede cibo quando in realtà abbiamo sete. Ricordate di bere in continuazione per eliminare le tossine. I tè ci aiutano a bruciare i grassi e ad eliminare i liquidi.

Soprattutto dopo le feste, arrivano sempre i buoni propositi, quindi si cominciano le diete per perdere i chili di troppo. Oltre alla scelta della dieta da intraprendere, è importante anche seguire alcuni consigli per aumentarne l’efficacia e non riprendere peso una volta interrotta, causando il tanto temuto effetto yo-yo.

In questo articolo vi spiegheremo alcuni trucchi per una corretta alimentazione, per saziarvi di più mangiando meno e combinare meglio gli alimenti; in questo modo vi manterrete in salute e non recupererete i chili persi.

Evitare diete ipocaloriche

Le diete a basso contenuto calorico non sono una soluzione salutare per perdere peso perché causano stress al corpo e non garantiscono il giusto apporto dei nutrienti di cui ha bisogno. Per questo motivo, dopo diete di questo tipo, il corpo “freme” per recuperare il peso perso e mantenere alcune riserve.

Per questo, vi consigliamo di consumare le calorie necessarie, ma anche di migliorare la scelta e la qualità degli alimenti che mangiate e di aumentare l’attività fisica.

Insalata-cyclonebill

Evitare diete ad alto contenuto di proteine

Nemmeno le diete che si basano su grandi quantità di proteine sono salutari. Anche se aiutano a perdere peso in poco tempo, il corpo si sente obbligato a fare uno sforzo eccessivo, in particolare il fegato e i reni. Se forziamo i nostri organi facendoli lavorare più del dovuto, rischiamo di danneggiarli. Lo stress, infatti, ha degli effetti collaterali, anche a lungo termine.

Le proteine devono fare sì parte della dieta, ma bisogna accompagnarle anche con la verdura, la frutta e i carboidrati.

Masticare bene

Si tratta di un aspetto fondamentale per la corretta digestione del cibo, ma aumenta anche la sensazione di sazietà con una minore quantità di cibo dato che l’appetito dura circa 20 minuti da quando cominciamo a mangiare.

Masticate il cibo praticamente fino a sentire quasi la sensazione di berlo.

Fare attenzione a combinare gli alimenti

Gli alimenti non fanno ingrassare, bisogna fare attenzione a combinarli correttamente tra loro. Quindi dovete cercare di non mescolare cibi che mangiati assieme risultano difficili da digerire.

In generale è meglio non mischiare troppi alimenti nell’arco di uno stesso pasto. Per esempio, un pasto normale potrebbe avere solo un alimento che contenga le seguenti categorie:

  1. Proteine: carne, pesce, uova, legumi.
  2. Carboidrati:pasta, riso, patate, pane, etc.
  3. Vegetali: verdura, insalata, gazpacho, etc.

Cercate di evitare i dolci o i dessert a fine pasti, ad eccezione della frutta come mele o pere. I frutti meno digestivi sono gli agrumi, l’anguria, il melone perché, invece di migliorare la digestione, la peggiorano, fermentano e possono causare gonfiore, gas intestinale, etc.

Nemmeno i latticini fanno bene se combinati con altri alimenti.

Insalata-diekatrin

Scegliere alimenti che danno una sensazione di maggiore sazietà

Gli alimenti che saziano di più sono ideali per le persone che normalmente mangiano molto e che non vogliono patire la fame.

Per questo motivo i frullati sono un’ottima opzione: potete frullare alcuni frutti con un po’ d’acqua, oltre ad addolcirli con un po’ di stevia se i frutti che scegliete non sono abbastanza zuccherati. I succhi naturali, invece, non saziano perché, nella maggior parte dei casi, non contengono le fibre della frutta.

Un’altra soluzione molto salutare è il gazpacho, una zuppa fredda a base di verdure (pomodori, peperoni, cetrioli…) che vengono frullati, ma non filtrati in modo da conservare la fibra naturale degli ingredienti.

Gazpacho-HarlanH

Inoltre, sempre che sia possibile, optate per alimenti integrali (pane, riso, pasta, etc.) che saziano di più e sono più nutrienti.

L’alga agar agar, che viene usata per addensare gli alimenti, è un buon ingrediente da aggiungere alle vostre ricette.

Bere liquidi

Molto spesso mangiamo quando in realtà il nostro corpo ha sete. Inoltre, bere acqua aiuta ad eliminare le tossine che si accumulano nell’organismo.

La cosa importante è che l’acqua sia tiepida, non bevetela troppo fredda perché può raffreddare l’apparato digerente e quindi ostacolare la digestione degli alimenti.

L’ideale è bere dai 6 agli 8 bicchieri d’acqua tra un pasto e l’altro, ma potete anche optare per gli infusi.

Il verde o il tè rosso, ad esempio, aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso dall’organismo e anche a bruciare depositi di grassi. Potete preparare un litro di tè al giorno, da bere durante l’arco della giornata, ma prima di sera in modo da evitare problemi di insonnia (anche se, in realtà, non contengono troppa teina). Potete aggiungere un po’ di succo di limone e dolcificarlo con la stevia.

Immagini per gentile concessione di cyclonebill, diekatrin e HarlanH.

Guarda anche