Tumore alla gola: sintomi iniziali da non ignorare

25 marzo 2018
Per potere ottenere una diagnosi precoce della malattia, è molto importante saper identificare i sintomi iniziali del tumore alla gola, perché è possibile confonderlo con altre patologie.

La diagnosi tempestiva del tumore alla gola è fondamentale per aumentare la speranza di vita. Per questo motivo, pur credendo di non correre alcun rischio, è fondamentale conoscerne i sintomi iniziali.

Questo tumore compromette la salute di faringe, laringe, esofago o tonsille, per colpa della crescita anomala delle loro cellule.

Sebbene possa colpire qualsiasi persona, esistono maggiori possibilità di svilupparlo se si è accaniti fumatori o si è sofferto dell’attacco del virus del papilloma umano (HPV).

Attualmente è considerata una delle manifestazioni più pericolose di questa malattia, proprio perché la mancanza di sintomi inequivocabili impedisce una diagnosi tempestiva.

Fatte queste considerazioni, a seguire vogliamo condividere in dettaglio alcuni dei sintomi che possono essere utili per sospettare di tumore alla gola.

Scopriteli!

Sintomi del tumore alla gola

1. Raucedine o cambiamenti nella voce

Cambiamento della voce

La crescita anomala delle cellule nella gola può iniziare dalle corde vocali. Per questo motivo, una delle prime manifestazioni della malattia sono cambiamenti evidenti nel timbro della voce.

  • Il protrarsi della raucedine per più di tre settimane o il cambiamento repentino della voce sono motivi sufficienti per richiedere il parere dello specialista.
  • In certi casi si tratta di infezioni nella zona o di problemi legati al fumo delle sigarette. Malgrado queste possibilità, è opportuno tenere in considerazione che potrebbe trattarsi di tumore.

Consigliamo di leggere anche: 7 rimedi casalinghi per il mal di gola

2. Mal di gola

È difficile considerare un semplice mal di gola come il sintomo di un tumore. Di solito questo fastidio deriva da una infezione o una patologia banale del sistema respiratorio.

Tuttavia, se diventa persistente o compare in modo intermittente, è indispensabile analizzarne la causa.

La comparsa di tumore alla gola può favorire l’insorgenza di questo sintomo. In particolare, si manifesta con maggiore intensità ingoiando o sforzando la voce.

3. Alitosi

Alito cattivo

Il problema dell’alito pesante che non scompare con le corrette abitudini di igiene orale può essere un campanello d’allarme nei riguardi di una situazione da tenere sotto controllo. Anche se non è sempre necessario allertarsi e pensare che si tratti di tumore alla gola, è un’opzione che non bisogna scartare a priori.

I pazienti che sviluppano questa malattia hanno spesso grandi difficoltà a controllare il cattivo odore proveniente dalla bocca. Questo persiste anche se si usano collutori o prodotti specifici.

4. Sensazione di soffocamento

La sensazione di soffocamento, nota anche come dispnea o mancanza di fiato, è un sintomo che può mettere in allerta sulla presenza di una ostruzione alle vie respiratorie.

È il risultato di una grave infezione nel sistema respiratorio, ma può derivare dalla presenza di un tumore.

5. Rigonfiamento del collo

Rigonfiamento nel collo

La comparsa di rigonfiamenti nel collo può derivare da numerose cause. In questo caso particolare, si manifesta perché il tumore riesce a estendersi verso i gangli linfatici presenti nella zona della gola.

Questo segnale deve ritenersi motivo di immediato ricorso al parere medico, poiché si manifesta quando il tumore inizia ad aggravarsi.

6. Necessità di tossire

I pazienti con difficoltà respiratorie o allergie di solito soffrono di tosse ricorrente. Questo succede per via della risposta del sistema immunitario alla presenza di agenti estranei.

Quando si manifesta qualche problema alla gola, tratto che fa parte del sistema respiratorio, questo sintomo può diventare cronico.

All’inizio si manifesta come una tosse secca, accompagnata da irritazione. In seguito, quando il tumore avanza, possono apparire ulcere e sanguinamenti.

Consigliamo di leggere anche: Calmare la tosse con sciroppo al timo e liquirizia

7. Respiro rumoroso

Respiro rumoroso

Quando l’intervento sul tumore alla gola non è tempestivo, le cellule cancerogene continuano a moltiplicarsi e procurano gravi danni alla zona.

Di conseguenza, si genera un’ostruzione alle vie respiratorie che si manifesta con un suono strano ogni volta che la persona inala.

  • Questo rumore è noto come stridore laringeo ed è il risultato di un restringimento nel canale tra le corde vocali.
  • Se non trattato con tempestività, il tumore può otturarlo completamente e provocare complicazioni come l’asfissia e la morte.

8. Difficoltà a deglutire

La maggior parte dei pazienti con tumore alla gola soffre di una perdita significativa di peso per colpa della difficoltà a ingoiare gli alimenti.

La presenza del tumore restringe l’apertura dell’esofago e blocca il passaggi degli alimenti. Una conseguenza è anche l’indebolimento della muscolatura che fa aumentare gli episodi di reflusso acido.

Qualora abbiate riconosciuto uno dei sintomi indicati, è di massima importanza richiedere quanto prima il parere di uno specialista.

Il medico, dopo aver valutato questi segnali, può richiedere un’analisi endoscopica o una ecografia per confermare la diagnosi.

Guarda anche