8 varietà di mele e le loro caratteristiche

La mela è un frutto molto popolare, ma sai quali varietà stai mangiando? Scopri qual è la tua preferita e i benefici che apporta alla salute.
8 varietà di mele e le loro caratteristiche
Maria Patricia Pinero Corredor

Scritto e verificato da la nutrizionista Maria Patricia Pinero Corredor.

Ultimo aggiornamento: 10 ottobre, 2022

La mela è un frutto commestibile molto popolare, carnoso e rotondo. Esistono diverse scale di dolcezza, così come esistono varietà di mele per tutti i gusti.

Sono state riconosciute fino a 7500 varietà di mele con colori che vanno dal rosso, al verde al giallo. Tuttavia, solo un piccolo numero di queste viene venduto regolarmente.

Dal punto di vista nutrizionale, i benefici per la salute sono evidenti, poiché la mela contiene antiossidanti, fibre, vitamine e minerali. In questo articolo spieghiamo nel dettaglio i vantaggi di mangiare mele e le varietà che puoi trovare dal fruttivendolo.

Caratteristiche nutrizionali della mela

Dal punto di vista nutrizionale, i valori tra ogni varietà di mela non cambiano molto. Ciò che varia è la sua acidità, forma e colore.

100 grammi di mela, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), contengono 48 chilocalorie, 0,27 grammi di proteine, 0,13 di grassi e 12,8 grammi di carboidrati. Forniscono 2,7 grammi di fibre e circa 10 grammi di zuccheri. È il suo alto contenuto di acqua che lo rende succoso, poiché ha 86,7 grammi in questa porzione.

È una buona fonte di potassio, poiché ha 90 milligrammi. Inoltre, vengono registrati 11 milligrammi di fosforo e 4 di magnesio. Di vitamina C ha 4 milligrammi, di colina apporta 3,4 milligrammi e di vitamina A 2 microgrammi.

Benefici delle mele

I benefici delle mele sono molti. Si va dal loro alto contenuto di antiossidanti alla fibra che contribuisce alla salute intestinale. Qui spieghiamo.

Mela rossa.
Le mele hanno un alto contenuto di acqua, motivo per cui contribuiscono all’idratazione quotidiana.

1. Contenuto di fibre

La mela contiene fibre sia solubili che insolubili. Quello insolubile riduce l’assorbimento del colesterolo nell’apparato digerente.

Il Dipartimento dell’Agricoltura della California settentrionale sostiene che mangiare una mela al giorno abbassa il colesterolo cattivo o LDL dell’8-11%. Due mele al giorno ne fanno il 16%.

Inoltre, la fibra contribuisce alla buona salute intestinale, poiché ammorbidisce le feci, riducendo così la stitichezza. Se ci sono feci acquose, la fibra solubile le solidifica, quindi può anche ridurre la diarrea.

2. Alto contenuto di antiossidanti

Questo frutto è ricco di antiossidanti, come il beta-carotene, di cui contiene 17 microgrammi. Anche criptoxantina, con 13 microgrammi. Ha flavonoidi come catechina, epicatechina e procianidina B2.

Gli antiossidanti prevengono l’ossidazione delle cellule. Ciò significa che combattono i radicali liberi, che sono sostanze prodotte dall’organismo come rifiuti. I radicali liberi sono responsabili del processo di stress ossidativo, associato all’invecchiamento.

3. Previene le malattie cardiovascolari

La ricerca ha mostrato la relazione tra il consumo di flavonoidi della mela e la riduzione delle malattie cardiovascolari e cerebrovascolari. Uno dei motivi per cui le mele sono in grado di ottenere questo effetto è che limitano i livelli di colesterolo. Negli studi sui topi è stato scoperto che mangiare mele può ridurre l’accumulo di grasso nelle arterie del cuore.

Varietà di mele

Nonostante le varietà di mele siano innumerevoli, qui descriveremo quelle più note che sicuramente avrai visto al supermercato.

1. Mela Fuji

Questa mela è originaria della città di Fujisaki. È una miscela di red delicious e ralls janet. Tra le caratteristiche, è rotonda, di colore rosso liscio, croccante, con polpa e profumo consistenti, succosi, dolci. La sua acidità è minima.

2. Gala reale

Questa varietà è originaria della Nuova Zelanda. È rosso intenso con variazioni dal giallo all’arancio. La sua forma è tondeggiante con una dimensione da media a piccola. È dolce con un tocco di acidità, aromatico e con carni succose, bianche e cremose.

3. Croccante al miele

Questa mela ha le sue origini nel Minnesota (Stati Uniti). È un frutto croccante, dal colore tra il rosso vivo e il verde tenue. È dolce, con un leggero tocco di acidità.

4. Nonna Smith

La mela di nonna Smith è una mela ibrida, composta da una miscela di due specie. È apparso in Australia nel 1868, dopo che la nonna Mary Ann Smith Sherwood ha creato il primo innesto.

Ha un tono verde intenso, anche se possono essere rosa. Sono rotondi, con carni bianche succose, acide e croccanti. Il suo aroma è delicato.

5. Rossa deliziosa

È una mela dalla buccia rossa con una scala di dolcezza media. È aromatica e succosa.

6. Deliziosa dorata

Questa è una mela molto dolce, con una polpa bianca soda. Il suo guscio è morbido e sottile. In effetti, raramente è necessario sbucciarlo.

Mele rosse in diverse varietà.
Alcune varietà di mele sono emerse dall’innesto tra varie piante.

7. Impero

Anche la mela dell’impero è originaria degli Stati Uniti. Il suo sapore è morbido e con una leggera acidità. È una delle varietà più dure e succose.

8. Sapore di vino

È la mela preferita per fare l’aceto di mele per il suo sapore piccante. La sua pasta è generalmente liscia, di colore rosso violaceo e di pezzatura che va da media a piccola.

Scegli qualsiasi varietà di mela e goditi i suoi benefici

Si consiglia di mangiare due mele al giorno. Se mangi di più c’è il rischio di aumento di peso e aumento della glicemia.

Vieni al tuo mercato di quartiere e scopri quali varietà di mele vengono vendute lì. Ora conosci quelli più frequenti e puoi scegliere in base ai tuoi gusti.

Potrebbe interessarti ...
Torta di mele, formaggio cremoso e mandorle
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Torta di mele, formaggio cremoso e mandorle

Che ne dite di preparare una cremosa torta di mele e formaggio con mandorle? Tre diversi modi per gustare questo delizioso dolce!



  • Auclair S, Silberberg M, Gueux E, et al.: Apple polyphenols and fibers attenuate atherosclerosis in apolipoprotein E-deficient mice. J Agric Food Chem. 2008;56: 5558-63.
  • Mink PJ, Scrafford CG, Barraj LM, et al.: Flavonoid intake and cardiovascular disease mortality: a prospective study in postmenopausal women. Am J Clin Nutr. 2007; 85: 895-909
  • Palomo I. EL CONSUMO DE MANZANAS CONTRIBUYE A PREVENIR EL DESARROLLO DE ENFERMEDADES CARDIOVASCULARES Y CÁNCER: ANTECEDENTES EPIDEMIOLÓGICOS Y MECANISMOS DE ACCIÓN. Rev Chil Nutr Vol. 37, Nº3, Septiembre 2010
  • USDA. Apples, raw, without skin. 2018.
  • Melendez A. Importancia nutricional de los pigmentos carotenoides. ALAN v.54 n.2 Caracas jun. 2004

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.