6 vitamine per combattere l’infiammazione

· 8 settembre 2017
Una dieta sana, varia ed equilibrata è fondamentale per combattere i processi infiammatori esattamente come un'alimentazione poco sana può favorirne la comparsa.

L’infiammazione è la reazione locale dell’organismo ad un’azione di natura irritante. È caratterizzata da arrossamento, gonfiore, dolore e difficoltà di movimento e compare come conseguenza della presenza di microorganismi, sostanze irritanti o in seguito ad un urto.

Le vitamine sono in grado di combattere l’infiammazione, perché ricche di antiossidanti. Per tale ragione, è importante condurre un’alimentazione equilibrata e completa.

Tra le vitamine importanti per contrastare i processi infiammatori possiamo citare:

1. Vitamina A

La vitamina A è capace di alleviare il dolore muscolare e articolare, oltre ad essere necessaria per mantenere pelle e vista sani.

Contribuisce anche a rafforzare il sistema immunitario. Un altro dei benefici della vitamina A è che favorisce la crescita e la cura del tessuto muscolare, così come il metabolismo delle ossa.

È stato anche dimostrato che questo principio nutritivo regola i processi infiammatori, infatti riduce i livelli sistemici del mediatore dell’infiammazione noto come MCP-1.

Come ottenere la quantità necessaria di vitamina A?

Tra gli alimenti che contengono questa vitamina possiamo citare:

  • La paprika
  • Il peperoncino
  • La batata
  • Le carote
  • La lattuga

Volete saperne di più? Leggete: Sintomi che indicano una carenza di vitamina B12

2. Vitamina E

La vitamina E è un composto organico essenziale per la salute del corpo umano.

Poiché l’organismo non può produrla naturalmente, è necessario integrarla alla propria dieta in buone quantità. Si consiglia di assumere almeno 15 milligrammi di questo principio nutritivo al giorno se si è adulti.

Secondo uno studio condotto nel 2008, il consumo di vitamina E riduce i livelli di citochine, mediatori dell’infiammazione del corpo.

Come ottenere la quantità necessaria di vitamina E?

Per ottenere vitamina E in modo naturale, bisogna aumentare il consumo di:

  • Frutta secca (noci, nocciole)
  • Semi di girasole
  • Oli vegetali
  • Verdure (spinaci, broccoli, pomodoro)
  • Frutta (mango, kiwi)

È una buona idea includere questi alimenti in caso di lesione o infiammazione.

3. Vitamina C

La vitamina C allevia il dolore muscolare e articolare attraverso la protezione e la cura dei tessuti muscolari. 

Aiuta anche a:

  • Rafforzare il sistema immunitario
  • Mantenere uno sviluppo cellulare adeguato che interviene nel mantenimento e nella riparazione muscolare

Come ottenere la quantità necessaria di vitamina C?

La dose giornaliera raccomandata (RDA) di vitamina C è di 1 grammo, che bisogna integrare con 500 mg di flavonoidi (antiossidanti naturali).

Per ottenere i flavonoidi, si consiglia di incrementare il consumo di:

  • Verdure (carciofi, spinaci, broccoli)
  • Frutta (mele, limone, melograno, albicocche, prugne)
  • Tè verde
  • Cacao.

Secondo diversi studi, un elevato consumo di vitamina C riduce la quantità di infiammazione nel corpo. La vitamina C può trovarsi in alimenti come:

  • Arance
  • Peperoni
  • Kiwi
  • Timo
  • Cavolfiore
  • Peperoncino piccante
  • Guaiava

Leggete anche: 2 ingredienti per ridurre infiammazione e dolore alle ginocchia

4. Vitamina B

Le vitamine appartenenti al complesso B, oltre ad essere essenziali per mantenere sana la pelle, regolano il metabolismo, rafforzano il sistema immunitario e riducono il dolore e l’infiammazione a livello muscolare e articolare.

Le vitamine del complesso B mantengono il tono muscolare e riducono l’infiammazione nelle articolazioni. 

Ciò è molto utile per la cura di malattie croniche come l’artrite o acute come diversi tipi di virus. Si consiglia di assumere almeno 50 mg di vitamine del complesso B, suddividendo tale quantità in 2 porzioni giornaliere.

Tra gli alimenti che contengono questi principi nutritivi spiccano:

  • Uova
  • Carne magra
  • Fegato
  • Burro di arachidi
  • Noci
  • Fagioli di soia

5. Vitamina D

La vitamina D è uno steroide solubile e naturale prodotto dal nostro organismo a partire dalla luce solare. Le persone che si espongono a una normale quantità di sole giornaliera non hanno bisogno di integrarla in altri modi.

La vitamina D è un elemento utile per combattere l’infiammazione, soprattutto nelle persone affette da tumore. 

Oltre che dalla luce solare, la vitamina D può essere ottenuta anche dal consumo di:

  • Pesce
  • Ostriche
  • Prosciutto
  • Tofu
  • Latticini

Visitate questo articolo: Benefici dell’olio di pesce per la salute

6. Vitamina K

La vitamina K previene l’infiammazione inibendo i marcatori proinfiammatori prodotti dai globuli bianchi denominati monociti.

A livelli elevati la vitamina K migliora la salute cardiovascolare ed ossea.

Inoltre, riduce la calcificazione e la rigidità dei tessuti vascolari, dunque riduce l’incidenza di infarti. La vitamina K è presente soprattutto nelle verdure:

  • Spinaci
  • Foglie di rapa
  • Bietole
  • Prezzemolo
  • Lattuga romana
  • Broccoli
  • Cavolfiore

Assicuratevi di assumere vitamine a sufficienza per combattere l’infiammazione

Seguire una dieta varia non è solo un antidoto contro la monotonia, è anche il modo migliore per fornire all’organismo i principi nutritivi necessari per stare bene.

Come potrete vedere, combattere l’infiammazione può risultare abbastanza piacevole e semplice in quanto la lista di opzioni è ampia. Cercate di introdurre alimenti di qualsiasi tipo in ogni pasto.

Vi consigliamo, inoltre, di condurre una vita sana affinché l’infiammazione abbia meno opportunità di palesarsi. E non dimenticatevi di fare sport!

Guarda anche