9 esercizi per rassodare il seno

· 16 gennaio 2015

Il seno può perdere tonicità per diversi motivi, dalla gravidanza alla perdita di peso, dalle posture scorrette al passare degli anni. Se volete sfoggiare un seno sodo e tonico, provate gli esercizi per rassodare il seno che vi proponiamo in questo articolo, potete farli comodamente a casa oppure in palestra.

Raccomandazioni prima di cominciare

Prima di sostenere una sessione di esercizi per rassodare il seno o qualsiasi altra parte del corpo, è necessario fare un po’ di riscaldamento per almeno 5-10 minuti. Questo eviterà lesioni muscolari. Vi raccomandiamo, inoltre, di mantenere una postura corretta e la schiena diritta il più possibile.

Gli esercizi per rassodare il seno vi aiuteranno a rafforzare i muscoli del petto e per ottenere buoni risultati dovete ripeterli tre volte alla settimana. Potete cominciare senza pesi o con dei pesi piccoli (una bottiglia d’acqua oppure una piena di sabbia, ad esempio). Non solo risolleverete il petto, ma conferirete al vostro seno più tonicità e restituirete forza muscolare a questa parte del corpo.

I migliori esercizi per rassodare il seno

Esercizio per rassodare il petto

Sedetevi su una sedia, appoggiando la schiena allo schienale in modo che sia diritta. Contraete l’addome ed appoggiate bene i piedi a terra. Afferrate un peso con ogni mano e sollevateli all’altezza delle spalle, davanti al petto. I gomiti devono formare un angolo di 90° ai lati del corpo. Sollevate le braccia, senza però stirarle completamente, così vostri gomiti non ne risentiranno. Mantenete la posizione per cinque secondi e poi tornate lentamente alla posizione di partenza. Realizzate tre serie da cinque ripetute e aumentate fino a tre serie da dieci ripetute nel primo mese.

Esercizio1

Apertura delle braccia

Partendo dalla stessa posizione dell’esercizio precedente, con i pesi in mano, le mani una di fronte all’altra verso l’interno e i gomiti piegati, aprite le braccia verso l’esterno. Quando fate questo movimento, inspirate. Quando richiudete le braccia, espirate. Realizzate tre serie da cinque ripetizioni la prima settimana, tre serie da otto ripetizioni la seconda e la terza settimana. Dopo il primo mese, dovrete fare tre serie da dieci ripetizioni.

Esercizio2

Flessioni

È un esercizio molto efficace che, anche se richiede una certa tecnica e pratica, potete fare senza problemi. Non avrete bisogno di altri strumenti, quindi potete farlo in qualunque momento della giornata. Posizionatevi di fronte alla parete, separate i piedi all’altezza dei fianchi. Appoggiati i palmi delle mani alla parete, all’altezza delle spalle. Le braccia devono essere distese e parallele tra loro. Piegate lentamente i gomiti, senza spostare le mani dal muro. Quando arrivate al punto più basso possibile, contate fino a tre e ritornate lentamente alla posizione di partenza. Realizzate l’esercizio dieci volte, riposate per un minuto, e ripetetelo.

Esercizio3

Allungamento delle braccia

Un esercizio semplice, che tutti conoscono. Procuratevi due pesi di 2 kg ciascuno. Sedetevi su una sedia mantenendo la schiena dritta e piedi ben appoggiati a terra. Afferrate i pesi con le mani e allungate le braccia verso l’alto, devono essere ben distese e toccare le orecchie. Il passo successivo consiste nell’unire i pesi sopra la testa. Contate fino a tre e poi tornate alla posizione di partenza. Realizzate tre serie da otto ripetizioni, riposando per 30 secondi tra una serie e l’altra. Per cominciare, potete anche fare l’esercizio senza usare i pesi.

Esercizio4

Sollevamento pesi

È un esercizio un po’ complesso che potete realizzare dopo aver fatto pratica con gli altri che vi proponiamo in questo articolo. Sedetevi su una sedia, appoggiate bene la schiena allo schienale ed afferrate con le mani due pesi tra i 2 e i 5 kg, in base alle vostre possibilità. Allungate le braccia sopra la testa e tornate alla posizione di partenza. Fate attenzione a non scendere troppo, le braccia devono restare sempre all’altezza delle spalle. Realizzate otto o dieci ripetizioni, riposate per un minuto e fate un’altra serie.

Esercizio5

Croci con manubri su panca piana

Distendetevi a pancia in su sulla panca piana della palestra. Afferrate due piccoli pesi o manubri, uno per ogni mano. Allungate le braccia sopra al petto e poi abbassatele curvando leggeremente i gomiti, fino a quando risultano parallele al suolo. Ricordate di mantenere questa piccola curvatura per tornare alla posizione iniziale.

Esercizio6

Croci con manubri in piedi

In piedi, con le gambe divaricate all’altezza delle spalle e le ginocchia leggermente flesse. Afferrate un peso con ciascuna mano. Allungate le braccia all’altezza delle spalle e poi portatele al centro del petto. Le braccia devono essere sempre parallele al suolo. A questo punto allungatele verso l’esterno. Realizzate una serie da otto ripetizioni e fatene altre due.

Esercizio7

Pressione fra i palmi delle mani

Sedute o in piedi, come vi è più comodo, unite i palmi delle mani davanti al petto. I gomiti devono essere lontani dal corpo, come nella posizione di saluto tipica dei paesi orientali. Toccate il mento con la punta delle dita ed esercitate una certa pressione fra i palmi per 20 secondi, poi riposate. Ricominciate l’esercizio e ripetetelo per tre volte.

Esercizio8

Sollevamento pesi in avanti

Sedetevi su una sedia ed afferrate i pesi con le mani. Allungate le braccia in avanti, in modo che siano parallele. Sollevate un braccio fino a toccare le guance. Stirate bene le braccia. Ritornate alla posizione di partenza (all’altezza del petto) e ripetete l’esercizio con l’altro braccio. Realizzate cinque ripetizioni con ogni braccio e completate la serie.

Esercizio9

Guarda anche