Allergia al polline: i migliori rimedi naturali

La rinite allergica causata dal polline può diventare particolarmente fastidiosa. Per contrastarla, proponiamo alcuni rimedi naturali dall'azione antiallergica e supportati da alcuni studi.
Allergia al polline: i migliori rimedi naturali

Ultimo aggiornamento: 04 giugno, 2021

Molte persone soffrono di rinite allergica quando respirano determinate particelle, come quelle del polline. In quel momento l’organismo libera agenti chimici, il che provoca una fastidiosa allergia. Scoprite come ottenere sollievo in caso di allergia al polline.

In questo articolo condividiamo i migliori rimedi naturali per contrastare l’allergia al polline. Alcuni studi dimostrano la loro efficacia, per cui possiamo utilizzarli a integrazione di una terapia medica.

I migliori rimedi per trattare l’allergia al polline

1. Probiotici

Allergia al polline probiotico.
Gli alimenti probiotici aiutano a ripristinare la flora intestinale, il che si ripercuote positivamente sul sistema immunitario.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha espresso parere favorevole sui probiotici. Questi microrganismi vivi migliorano lo stato del microbiota intestinale e contribuiscono alla salute generale se somministrati in dosi adeguate.

Per prima cosa, alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che i probiotici potrebbero essere un utile rimedio terapeutico per il trattamento dell’allergia al polline e ad altre sostanze. Tuttavia, la loro efficacia dipende da diversi fattori, ad esempio dal tipo di batteri, dosi o alimentazione.

Sono ancora in corso gli studi per individuare il ceppo di probiotici più adatto alla prevenzione e al trattamento dell’allergia. Tuttavia, è già stato dimostrato il loro potenziale contributo nel calmare i sintomi in adulti e bambini.

Oltre ad assumerli come integratori, è possibile consumare alcuni alimenti ricchi di probiotici. Ci riferiamo a quelli ottenuti da un processo di fermentazione naturale, come il kefir, i crauti e il kombucha.

2. Quercetina

La quercetina è un polifenolo, ovvero un antiossidante. È contenuta in alcuni alimenti, come la cipolla, i broccoli, la mela, la pera, il tè verde o il vino.

La quercetina contiene proprietà antiallergiche quando stimola il sistema immunitario, inibisce la liberazione dell’istamina e riduce i processi infiammatori.

Per questo motivo è consigliata in caso di allergia, asma e di alcune reazioni anafilattiche. Il suo estratto, di fatto, è presente in diversi farmaci e integratori commercializzati sotto forma di antistaminici.

3. Liquirizia per trattare l’allergia al polline

Stecca di liquirizia.
La glicirrizina contenuta nella liquirizia ha dimostrato effetti immunomodulanti che calmano i sintomi delle reazioni allergiche.

La liquirizia contiene un principio attivo chiamato glicirrizina, dalle proprietà antinfiammatorie, antivirali, antitumorali, antiossidanti ed epatoprotettive. Tuttavia, gli studi più recenti citano anche proprietà immunomodulanti.

Il consumo di liquirizia potrebbe donare sollievo dai sintomi dell’allergia al polline, come gli starnuti o la congestione nasale. Tuttavia, questo rimedio può aumentare la pressione, motivo per cui è sconsigliata in caso di ipertensione arteriosa senza supervisione medica.

Oggigiorno la liquirizia si può consumare in molti modi: caramelle, pillole, infusi, estratti, ecc. Come dicevamo poc’anzi, si può anche masticare la radice di liquirizia per estrarre le sue componenti in modo semplice.

4. Ortica

Le foglie di questa pianta medicinale contengono serotonina, acetilcolina e istamina. Sebbene quest’ultima possa sorprendere e persino farci dubitare, da tempo si impiegano diversi rimedi per endovena a base di questo composto nel trattamento di diversi disturbi.

Gli studi dimostrano che le reazioni allergiche più gravi sono associate a bassi livelli di istamina nel plasma. Di conseguenza, questo composto potrebbe rappresentare una soluzione naturale per ridurre l’allergia al polline.

Possiamo assumere l’ortica in diversi formati: è reperibile sotto forma di capsule, estratti, compresse, composti omeopatici, ecc. Ma possiamo assumerla anche come zuppa, succo, frullato. Tuttavia, è importante prestare le dovute attenzioni se si sceglie di raccoglierla da sé.

5. Spirulina per la allergia al polline

La spirulina.
Quest’alga, sotto forma di polvere o in compresse, è utile per donare sollievo dai sintomi tipici della reazione allergica.

La spirulina è un alga che sta acquisendo popolarità in quanto integratore alimentare grazie alle sue varianti e ai benefici che offre. Si presenta come un rimedio naturale per prevenire alcune carenze nutrizionali molto comuni.

Allo stesso modo, la spirulina aiuta a regolare il sistema immunitario e a donare sollievo da muco, congestione, prurito e starnuti, tipici dell’allergia al polline. Inoltre, abbassa i livelli di istamina e di immunoglobuline, attive nel processo allergico.

La spirulina è acquistabile in polvere, compresse e pillole. In linea di massima, il dosaggio raccomandato varia da 3 a 5 grammi. Tuttavia, consigliamo sempre la supervisione medica.

Conclusioni

Adesso conoscete i migliori rimedi per prevenire e trattare i sintomi dell’allergia al polline. Consigliamo, tuttavia, di consultare vostro medico di fiducia per riceve istruzioni su come integrarli al trattamento e migliorare la qualità della vita.

Potrebbe interessarti ...
Rinite allergica: 4 rimedi naturali
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Rinite allergica: 4 rimedi naturali

Se soffrite di rinite allergica, sappiate che è possibile contrastare il problema grazie ad alcuni rimedi naturali da preparare in casa.