Bacche di Acai: benefici e controindicazioni

Le bacche di Acai si distinguono per il loro alto contenuto di antiossidanti. Diversi studi scientifici associano il loro consumo a benefici per la salute. Vuoi saperne di più?
Bacche di Acai: benefici e controindicazioni
Leonardo Biolatto

Revisionato e approvato da il dottore Leonardo Biolatto.

Ultimo aggiornamento: 30 novembre, 2022

Le bacche di Acai, dette anche “frutti di acai”, provengono dalla palma Euterpe oleracea,  coltivata in Sud America, in particolare nei paesi della regione amazzonica, dove sono un alimento base. Il loro aspetto è simile a quello dell’uva, dal colore porpora bluastro, ma con una polpa gialla che ricopre un grosso seme.

Sono grandi circa 2,5 centimetri e hanno un sapore terroso che è stato descritto come una combinazione del gusto delle more e del cioccolato fondente. Trattandosi di un alimento deperibile, la polpa solitamente viene esportata, congelata, ridotta in polvere o in succo. Vuoi saperne di più sulle proprietà nutrizionali e benefici delle bacche di Acai? Continua a leggere!

Proprietà nutrizionali delle bacche di Acai

Gran parte dei benefici per la salute delle bacche di Acai sono attribuiti alle loro proprietà nutrizionali. In particolare, e secondo i dati compilati dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), 100 grammi di bacche forniscono quanto segue:

  • Calorie: 70.
  • Grasso: 5 grammi.
  • Grassi saturi: 1,5 grammi.
  • Carboidrati: 4 grammi.
  • Zucchero: 2 grammi.
  • Fibra: 2 grammi.
  • Vitamina A: 15% dei valori giornalieri consigliati.
  • Calcio: 2% dei valori giornalieri consigliati.

Nel frattempo, le informazioni divulgate negli Archivi della Nutrizione dell’America Latina suggeriscono che l’acai contiene anche altri oligominerali come cromo, zinco, ferro, rame, magnesio, potassio e fosforo.

Oltre a questo, è una significativa fonte di antiociani, che non sono solo responsabili del suo caratteristico colore, ma anche delle sue proprietà antiossidanti.

Coltivazione di bacche di Acai in Brasile.
La pianta delle bacche di Acao è originaria del Sud America, più precisamente dell’Amazzonia, dove viene coltivata ed esportata.

Leggi anche: Cosa sono le bacche di goji e che benefici apportano?

Benefici delle bacche di Acai

Fino a pochi anni fa, le bacche di Acai erano conosciute come un “superfood” per la loro composizione nutrizionale. Dal momento che forniscono più antiossidanti di altri frutti, come mirtilli e fragole, è stato persino affermato che fossero curativi. Tuttavia, nutrizionisti ed esperti di salute hanno fatto alcune precisazioni al riguardo.

Sebbene sia vero che sono un alimento nutriente, non ci sono prove sufficienti per affermare che possano curare le malattie. Aggiungerli alla dieta aiuta a migliorare la qualità nutrizionale, ma non sostituiscono le cure mediche o gli effetti del mantenimento di una dieta sana e varia.

In altre parole, l’Acai può fornire importanti effetti sulla salute, purché sia incluso in una dieta equilibrata.

Aiutano a combattere lo stress ossidativo

Una delle principali proprietà delle bacche di Acai è la loro attività antiossidante. Mentre i mirtilli hanno un punteggio ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) di 4.669, 100 grammi di polpa di acai congelata hanno un ORAC di 15.405.

Questi effetti sono attribuiti alla sua concentrazione di antociani che, una volta assimilati, aiutano a contrastare gli effetti dello stress ossidativo. A medio e lungo termine, ciò si traduce in una diminuzione del rischio di malattie croniche, come cardiovascolari, metaboliche e tumorali.

Aiutano a regolare il colesterolo

Includere questi frutti nella dieta regolare può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. In studi sugli animali, come quello pubblicato su Nutrition Research , è stato stabilito che l’integrazione di acai stabilizza i livelli di colesterolo, poiché riduce il totale e l’LDL o cattivo.

Nel frattempo, una ricerca sul Nutrition Journal ha scoperto che gli adulti in sovrappeso che hanno consumato frullati di acai due volte al giorno per un mese avevano un migliore controllo del loro profilo lipidico alla fine dello studio. Tuttavia, ulteriori prove sono suggerite per sostanziare questi effetti.

Aiutano a stimolare le funzioni cerebrali

I composti bioattivi di questo alimento, in particolare i suoi antiossidanti, aiutano a proteggere il cervello dagli effetti negativi dell’invecchiamento. Un’indagine nel Journal of Agricultural and Food Chemistry spiega in dettaglio che le bacche di acai mitigano il danno dell’infiammazione e dell’ossidazione delle cellule cerebrali.

Pertanto, si dice che siano ideali per proteggere la memoria e migliorare i processi di apprendimento. I dati aneddotici indicano anche che il suo succo e i suoi derivati agiscono come un energizzante naturale, che migliora la vigilanza.

Altri possibili vantaggi

Nella medicina naturale, le bacche di acai sono usate contro vari disturbi e malattie. Non è un trattamento di prima linea, ma sembra essere utile per ridurre alcuni sintomi.

In coincidenza con una pubblicazione della società americana WebMD , non ci sono prove sufficienti per quanto segue:

  • Migliori prestazioni atletiche.
  • Controllo dei livelli di glucosio nel sangue.
  • Ridotto rischio di sindrome metabolica.
  • Prevenzione dell’invecchiamento cutaneo.
  • Controllo della disfunzione erettile.
  • Sollievo dall’artrosi.

Eventuali controindicazioni

La Mayo Clinic suggerisce che le bacche di Acai sono sicure per la maggior parte degli adulti sani. Ciononostante, si consiglia di evitarne il consumo in caso di gravidanza o allattamento, poiché i suoi effetti sono sconosciuti in queste fasi. D’altra parte, non sono noti effetti collaterali dal consumo del frutto.

Alcuni rapporti collegano l’assunzione di succo di acai crudo con focolai della malattia nota come “tripanosomiasi americana” o “malattia di Chagas”, ma non ci sono prove conclusive.

Gelato alle bacche di acai.
La frutta è l’ingrediente principale di gelati e frullati tipo smoothie.

Come consumare le bacche di Acai?

Le bacche di Acai e gli integratori derivati si trovano spesso nei negozi di alimenti naturali. Il modo migliore per consumarli è fresco, ma hanno una breve durata. Ecco perché di solito si trovano nelle seguenti presentazioni:

  • Polpa congelata.
  • compresse.
  • Polvere.
  • Prodotti alimentari (come frullati, gelatine o bevande energetiche).

La polpa congelata può essere utilizzata per fare frullati fatti in casa, ad esempio con latte o farina d’avena. La polvere, nel frattempo, può essere aggiunta a insalate, frullati, dessert e molte altre ricette.

Da ricordare

Nonostante le idee che il marketing ha promosso sulle bacche di acai, questo frutto non è curativo o ha delle super proprietà. Tuttavia, è apprezzato per la sua composizione nutrizionale, che migliora senza dubbio la qualità della dieta.

Il suo consumo regolare è legato alla prevenzione delle malattie e ad una migliore concentrazione mentale. È sicuro per la maggior parte delle persone, ma si consiglia un’assunzione moderata. Tienilo a mente!

Potrebbe interessarti ...
Alimenti per calmare l’ansia, ecco quali sono
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Alimenti per calmare l’ansia, ecco quali sono

Siete spesso agitati? L'alimentazione gioca un ruolo importante su questo stato d'animo. Perciò, ecco una lista dei migliori alimenti per calmare l...



  • Marcason W. What is the açaí berry and are there health benefits? J Am Diet Assoc. 2009 Nov;109(11):1968. doi: 10.1016/j.jada.2009.09.017. PMID: 19857637.
  • Neida S, Elba S. Caracterización del acai o manaca (Euterpe olerdcea Mart.): un fruto del Amazonas [Characterization of the acai or manaca (Euterpe oleracea Mart.): a fruit of the Amazon]. Arch Latinoam Nutr. 2007 Mar;57(1):94-8. Spanish. PMID: 17824205.
  • Mertens-Talcott SU, Rios J, Jilma-Stohlawetz P, Pacheco-Palencia LA, Meibohm B, Talcott ST, Derendorf H. Pharmacokinetics of anthocyanins and antioxidant effects after the consumption of anthocyanin-rich acai juice and pulp (Euterpe oleracea Mart.) in human healthy volunteers. J Agric Food Chem. 2008 Sep 10;56(17):7796-802. doi: 10.1021/jf8007037. Epub 2008 Aug 12. PMID: 18693743.
  • de Souza MO, Souza E Silva L, de Brito Magalhães CL, de Figueiredo BB, Costa DC, Silva ME, Pedrosa ML. The hypocholesterolemic activity of açaí (Euterpe oleracea Mart.) is mediated by the enhanced expression of the ATP-binding cassette, subfamily G transporters 5 and 8 and low-density lipoprotein receptor genes in the rat. Nutr Res. 2012 Dec;32(12):976-84. doi: 10.1016/j.nutres.2012.10.001. Epub 2012 Nov 1. PMID: 23244543.
  • Udani JK, Singh BB, Singh VJ, Barrett ML. Effects of Açai (Euterpe oleracea Mart.) berry preparation on metabolic parameters in a healthy overweight population: a pilot study. Nutr J. 2011 May 12;10:45. doi: 10.1186/1475-2891-10-45. PMID: 21569436; PMCID: PMC3118329.
  • Poulose SM, Fisher DR, Larson J, Bielinski DF, Rimando AM, Carey AN, Schauss AG, Shukitt-Hale B. Anthocyanin-rich açai (Euterpe oleracea Mart.) fruit pulp fractions attenuate inflammatory stress signaling in mouse brain BV-2 microglial cells. J Agric Food Chem. 2012 Feb 1;60(4):1084-93. doi: 10.1021/jf203989k. Epub 2012 Jan 20. PMID: 22224493.
  • Nóbrega AA, Garcia MH, Tatto E, et al. Oral transmission of Chagas disease by consumption of açaí palm fruit, Brazil. Emerg Infect Dis. 2009;15(4):653-655. doi:10.3201/eid1504.081450

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.