Cambiamenti nel seno e nei capezzoli: quando sono un problema?

I cambiamenti nel seno e nei capezzoli sono normali per tutta la vita. A volte, l'età influisce; altre volte, i cambiamenti ormonali. Ne parliamo in questo articolo.
Cambiamenti nel seno e nei capezzoli: quando sono un problema?
Leidy Mora Molina

Revisionato e approvato da l'infermiera Leidy Mora Molina.

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 09 ottobre, 2022

I cambiamenti nel seno e nei capezzoli sono spesso motivo di preoccupazione per molte donne. Un piccolo nodulo o cambiamento nell’aspetto è immediatamente associato al cancro, anche se potrebbe non avere sempre qualcosa a che fare con esso.

È importante tenere a mente che non tutti i cambiamenti sono dovuti a malattie maligne. Ci sono molte condizioni e circostanze benigne che causano questi cambiamenti: l’invecchiamento, i cambiamenti ormonali e l’ambiente.

Altrettanto rilevante è dire che anche i cambiamenti nel seno e nei capezzoli non dovrebbero essere ignorati. Quando si preoccupano? Quando dovresti consultare il medico? Ne parliamo di seguito.

Cambiamenti nel seno e nei capezzoli

I cambiamenti nel seno e nei capezzoli si verificano per tutta la vita. Fanno parte del naturale processo di sviluppo di un essere umano.

I dotti lattiferi sono presenti dalla nascita. Questi completeranno la loro maturazione alcuni anni dopo.

La pubertà porta con sé una serie di cambiamenti ormonali. In questa fase, il seno si allarga e le ghiandole mammarie si sviluppano per essere in grado di produrre latte. Anche i capezzoli e le areole crescono.

In generale, il seno si sviluppa tra gli 8 e i 13 anni per le donne. Quindi continueranno a mostrare cambiamenti graduali fino all’età di 17 o 18 anni. In alcune persone continuano a crescere fino ai 20 anni.

Durante la gravidanza ci sono anche cambiamenti nel seno e nei capezzoli. Entrambi aumentano e i capezzoli si scuriscono.

Le variazioni di peso, così come il ciclo mestruale, causano anche cambiamenti nel seno. L’inizio della menopausa segna una nuova pietra miliare, in cui si registrano ancora una volta importanti cambiamenti nell’aspetto del seno e dei capezzoli.

Cambiamenti nel seno

I cambiamenti nel seno e nei capezzoli si verificano per molte ragioni diverse. Nel caso del primo, possono variare per forma, dimensione e consistenza. Alcuni dei motivi comuni sono i seguenti.

Ciclo mestruale

È molto comune che prima o dopo il ciclo cambi il turgore del seno. Inoltre, sembrano infiammati. Ciò è dovuto all’accumulo di liquidi in quella zona ed è normale.

Dolore nel ciclo mestruale.
A volte i dolori del ciclo sono associati a quelli del seno.

Gravidanza

L’allargamento delle ghiandole mammarie durante la gravidanza porta spesso alla sensazione di noduli al seno. Tuttavia, questo è normale.

Durante l’allattamento può verificarsi una condizione chiamata mastite. In tal caso, i noduli si fanno sentire anche al seno.

Inizio della menopausa

All’inizio della menopausa ci sono grandi cambiamenti ormonali che causano cambiamenti nel seno e nei capezzoli. Non è raro sentire più grumi di prima e avere dolore, anche se il ciclo non è presente.

Terapia ormonale sostitutiva

L’uso di ormoni durante la menopausa, attraverso pillole o iniezioni, porta a seni più densi. A volte questo incasina l’interpretazione di una mammografia e può sollevare sospetti, anche se tutto è normale.

Post menopausa

Dopo la menopausa c’è un forte calo dei livelli ormonali. Questo porta alla perdita di volume, forma e compattezza del seno.

La consistenza è più morbida e di solito sembrano cadenti. I grumi possono apparire come cisti innocue nella maggior parte dei casi. Tuttavia, meritano una consulenza.

Quando preoccuparsi dei cambiamenti del seno?

Proprio come ci sono cambiamenti del seno che sono normali, ci sono anche cambiamenti che sono segni di problemi di salute. Devi essere molto attento ai cambiamenti improvvisi.

Quando preoccuparsi? I seguenti sono segnali che qualcosa non va:

  • Massa solida al seno o all’ascella. Prestare particolare attenzione ai grumi rotondi, lisci o molto grandi e che si muovono facilmente sotto la pelle. Una crescita di questi merita sempre un consulto medico.
  • Arrossamento del seno o pelle squamosa.
  • Ispessimento della pelle del seno.
  • Pelle con fossette o ammaccate, come un’arancia.
  • Dolore ricorrente senza motivo apparente.

Cambiamenti nei capezzoli

Anche i capezzoli subiscono cambiamenti durante la gravidanza e l’allattamento e a causa dell’età. In tutti questi casi si tratta di variazioni normali.

Allo stesso modo, gli interventi chirurgici o i cambiamenti di peso fanno sembrare i capezzoli diversi. Colpisce anche il ciclo mestruale.

Alcune delle modifiche naturali sono le seguenti:

  • Cambiamenti nel colore: è normale che si scuriscano un po’ a causa di gravidanza, allattamento e menopausa. Tornano al colore originale al termine di tali processi.
  • Dimensione variabile: i capezzoli cambiano di dimensione a causa di fattori come la pubertà, la gravidanza, l’allattamento o il ciclo mestruale.

L’eczema può cambiare la struttura dell’areola. Questa è un’eruzione cutanea che può essere trattata senza grossi problemi.

Non è comune che ci siano secrezioni, ma queste non sono di per sé un segnale di allarme. Di solito sono benigni se scorrono attraverso entrambi i capezzoli quando vengono schiacciati. Anche durante la gravidanza e in alcune fasi del ciclo mestruale.

Quando preoccuparsi dei cambiamenti nei capezzoli?

I cambiamenti nel seno e nei capezzoli dovrebbero essere sempre osservati da vicino. A volte la differenza tra un cambiamento normale e uno patologico non è così evidente. In caso di dubbio, è meglio consultare un medico.

Detto questo, prestare molta attenzione quando si verifica quanto segue:

  • Ci sono peli sull’areola.
  • Compaiono le ulcere.
  • La pelle del capezzolo si ispessisce.
  • Il capezzolo diventa rosso o viola.
  • Ci sono cambiamenti di colore con prurito o secrezione.
  • La consistenza della pelle del capezzolo ricorda un’arancia.
  • C’è arrossamento nell’areola o una sensazione di calore nell’area.
  • I capezzoli sporgenti si appiattiscono improvvisamente.
  • Il capezzolo secerne spontaneamente liquidi.
  • C’è prurito ricorrente del capezzolo o dell’areola.
  • Il capezzolo ha una tenerezza persistente.
  • C’è un capezzolo invertito su un lato.
Visita medica per alterazioni del seno e dei capezzoli.
I motivi per andare dal medico sono vari. In caso di dubbio, è sempre meglio fissare un appuntamento con un professionista.

Leggi anche: Dolore ai capezzoli: possibili cause e come alleviarlo

Il ruolo della mammografia

Attualmente sono disponibili diversi trattamenti per i problemi al seno, incluso il cancro stesso. La diagnosi precoce è molto importante. Pertanto, se ci sono cambiamenti significativi nel seno e nei capezzoli, dovrebbe essere consultato.

Si raccomanda alle donne di sottoporsi a una mammografia ogni 2 anni dai 45 ai 55 anni. Dopo tale età, l’esame è ogni 2 anni. Tuttavia, se ci sono cambiamenti che sollevano interrogativi, è probabile che questo test venga eseguito più frequentemente o prima dei 45 anni.

Potrebbe interessarti ...
Recettore HER2 e tumore al seno
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Recettore HER2 e tumore al seno

Il recettore HER2, o recettore 2 per il fattore di crescita epidermico umano, è un gene che può influire sullo sviluppo del tumore al seno.



  • Fernández, J. G., & Ovares, C. E. U. (2012). La glándula mamaria, embriología, histología, anatomía y una de sus principales patologías, el cáncer de mama. Revista médica de Costa Rica y Centroamérica, 69(602), 317-320.
  • Galván Espinoza, H. A. (2012). La necesidad e importancia del control de calidad en mamografía. Gaceta mexicana de oncología, 11(4), 246-250.
  • Sánchez Portela, J. R., & Verga Tirado, B. (2011). Cáncer de mama: ¿Es posible prevenirlo? Revista de Ciencias Médicas de Pinar del Río, 15(1), 14-28.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.