Cannella: un rimedio naturale per contrastare il diabete

La cannella non cura il diabete, ma può essere un complemento ideale al trattamento farmacologico.

La cannella è una spezia dalle molteplici proprietà. Una di queste è la capacità di controllare il diabete in modo naturale e graduale.

Se volete che il trattamento sia veramente efficace, seguite questi consigli e, soprattutto, non esitate a chiarire i vostri dubbi con il diabetologo.

Scoprite questo rimedio naturale a base di cannella che aiuta a controllare meglio il diabete in poche settimane.


Si può controllare il diabete?

Stando a quanto dicono i medici, questa patologia che altera i livelli di glucosio nel sangue non ha cura.

È altrettanto noto, tuttavia, che è possibile migliorare lo stato del diabete e tenerlo sotto controllo se curiamo tre aspetti:

  • Dieta ferrea
  • Esercizio fisico regolare
  • Cura con farmaci o integratori

Alcune ricerche indicano che la cannella è in grado di produrre un miglioramento soprattutto nei pazienti che soffrono di diabete di tipo 2.

Virtù della cannella

La cannella è una spezia dal sapore dolce e aromatico, utilizzata solitamente nella preparazione di biscotti, torte e dessert. In realtà può accompagnare anche i piatti salati.

Possiede molte proprietà terapeutiche:

  • Migliora la circolazione e previene la formazione di coaguli.
  • Allevia il dolore durante il ciclo mestruale.
  • Aumenta la libido.
  • Attiva il metabolismo e stimola la perdita di peso.
  • Previene la comparsa delle vene varicose.
  • Ha proprietà anti-infiammatorie.
  • È antibatterica e antimicotica.
  • Stimola l’apparato digerente.
  • Regola i livelli dei grassi nell’organismo.

Che tipo di cannella?

Esistono diversi tipi di cannella, ma la più dolce e curativa è la varietà di Ceylon, originaria del sud dell’India e dello Sri Lanka (Cinnamomum zeylanicum), ed è quella che useremo per preparare questo rimedio.

La varietà di cannella che si trova in commercio più facilmente e ad un prezzo più conveniente è la cannella cinese o cassia, ma è di qualità inferiore.

Dolcificare con la stevia

Per dare un sapore dolce al rimedio che andiamo a descrivere, utilizzeremo la stevia, una pianta originaria del Paraguay che, oltre ad avere un potere dolcificante naturale superiore allo zucchero, aiuta anch’essa a regolare il livello di glucosio nel sangue.

Tra gli altri benefici della stevia ricordiamo che:

  • Migliora la digestione.
  • È molto utile quando si desidera dimagrire, perché non contiene calorie.
  • Ha un leggero effetto ipotensivo.
  • Riduce i livelli di ansia.
  • Combatte le micosi.
  • Stimola il drenaggio dei liquidi.
  • Aumenta le difese immunitarie.
  • Aiuta a prevenire la carie.
  • Combatte la stitichezza.
  • Favorisce la cicatrizzazione delle ferite.

Che tipo di stevia?

Possiamo trovare la stevia pura o raffinata in diversi formati (in polvere, liquida o in compresse).

Per beneficiare delle sue proprietà medicinali si deve utilizzare la stevia pura, la foglia o l’estratto, dal colore scuro e con un sapore vagamente simile alla liquirizia.

Per preparare i dolci o dolcificare le bevande potete utilizzare la stevia raffinata, che ha un sapore più discreto. Perde le sue proprietà curative, ma almeno non ha effetti nocivi come lo zucchero o altri edulcoranti sintetici.

Rimedio naturale contro il diabete

Ingredienti

Per preparare questo rimedio (la mattina) dovete sempre tenere a portata di mano i seguenti ingredienti:

  • 1 cucchiaino di cannella in polvere di Ceylon
  • 2 cucchiai di foglie secche di stevia (20 g)
  • 1 litro di acqua

Preparazione

  • Mettete a scaldare l’acqua e una volta raggiunta l’ebollizione aggiungete la cannella in polvere e le foglie di stevia.
  • Spegnete il fuoco, mettete un coperchio al pentolino e lasciate riposare per una decina di minuti.
  • Se invece della cannella in polvere avete i bastoncini, lasciateli in infusione per un quarto d’ora.

Come si prende?

Per sfruttare al meglio questo rimedio, sarà meglio distribuirlo lungo la giornata:

  • 1 bicchiere a digiuno (200 ml)
  • 2 bicchieri lungo la mattina, lontano dai pasti (400 ml)
  • 2 bicchieri prima di cena (400 ml)

Altri consigli

Se volete ottenere i massimi benefici da questo trattamento naturale, ricordate l’importanza di questi fattori:

  • Evitate il consumo di zucchero o di alimenti zuccherati.
  • Limitate il consumo di alimenti ricchi di carboidrati (pane, pizza, biscotti, patatine fritte, etc.).
  • Fate più pasti o spuntini lungo la giornata, in quantità moderate.
  • Potete integrare la cura con il lievito di birra o un altro integratore alimentare.

Vi consigliamo, inoltre, di includere nella vostra dieta questi cibi, grandi alleati per chi soffre di diabete:

  • I piselli, perché agiscono come insulina vegetale.
  • Il crescione, ricco di cromo, che aiuta a regolare i livelli di glucosio.
  • L’avena, perché previene i picchi di zucchero nel sangue.

Naturalmente chi soffre di diabete deve stare costantemente sotto controllo specialistico e non realizzare nessuna cura fai da te.