Contrasti decorativi: ecco i più belli

L'ultima tendenza nel mondo della decorazione d'interni sono i contrasti decorativi. Bianco e nero, vecchio e nuovo, è proprio il caso di dire: gli opposti si attraggono!
Contrasti decorativi: ecco i più belli

Scritto da Jonatan Menguez

Ultimo aggiornamento: 29 settembre, 2022

Le tendenze decorative per interni spesso combinano diverse gamme di colori, materiali degli oggetti o tipi di decorazioni. In generale, queste combinazioni mantengono un’armonia che caratterizza lo stile nel suo insieme. Tuttavia, stanno diventando sempre più comuni i contrasti decorativi, in cui si integrano tra loro diversi formati che generano un grande impatto visivo.

Si tratta di realizzare contrasti tra elementi specifici, secondo il gusto personale e le tendenze decorative attuali. Ad esempio mescolare colori come il bianco e il nero, le diverse texture o un armonioso accostamento tra ambienti chiari e scuri.

Ottenere i contrasti decorativi è possibile attraverso la conoscenza delle ultime tendenze nel mondo dell’interior design.

Cosa significano i contrasti decorativi?

Le ultime tendenze nel design degli interni indicano che non funzionano solo le combinazioni armoniose quando si tratta di creare uno spazio unico. In questo quadro compaiono i contrasti decorativi.

Vale a dire, una serie di disposizioni di colori e oggetti dissimili fra loro ma che stanno comunque bene insieme. Se nella scelta si raggiunge la logica, è possibile generare un ambiente armonioso anche dagli opposti.

Queste combinazioni sono ideali per realizzare ambienti moderni dal carattere innovativo che generano sorpresa, impatto visivo. Ad esempio, l’uso di toni neri su uno sfondo bianco. Oppure l’uso di soprammobili e mobili antichi in compagnia di elementi futuristici.

I migliori contrasti decorativi per la tua casa

Tenendo conto dei principi della decorazione con combinazioni inaspettate, i seguenti esempi consentono di applicarlo a casa. In questo modo il soggiorno o la camera da letto possono trasformarsi in uno spazio all’ultima moda.

1. Giocare con le trame

Non tutte le persone preferiscono correre rischi con ampie disparità di colori o materiali. In tal caso, è possibile applicare contrasti decorativi attraverso diverse texture.

Ad esempio, posizionando diversi rivestimenti nel soggiorno. La finitura opaca è tipica di questi spazi, quindi possono essere abbinati a finiture più lucide. Inoltre, il mattone bianco a vista è un’opzione sempre più applicata nelle ultime tendenze.

2. Bianco, nero e colori opposti

Uno degli strumenti principali per ottenere contrasti decorativi è l’uso di colori opposti. In particolare bianco e nero, le più tipiche tonalità disparate. È possibile combinare queste tonalità elegantemente, ma essere sottili nell’applicazione. Ad esempio, posizionare decorazioni o mobili neri in stanze dipinte di bianco.

A loro volta, inserire cuscini e altri oggetti che combinano entrambi i colori su ripiani neri. In generale, una delle tonalità dovrebbe predominare come sfondo, mentre l’altra deve essere utilizzata come decorazione, senza saturare lo spazio.

Mobili neri.
Il bianco e nero è un’opzione molto comune per generare contrasti decorativi.

3. Contrasti decorativi tra chiaro e scuro

Oltre ai mobili, ai materiali e alla gamma di colori, la sensazione di contrasto può essere trasmessa attraverso l’illuminazione. In questo caso, la cosa fondamentale è scegliere lampadine diverse; alcuni con luce calda e altri con luce fredda. Questi elementi offrono un’illuminazione in una gamma che va dal bianco al giallo.

Posizionare lampade con lampadine diverse nello stesso ambiente produce la sensazione di disparità attraverso la luce. È una tecnica meno impressionante di altre, ma con un profondo senso di contrasto che si percepisce costantemente. Un’altra opzione è utilizzare luci a LED in tonalità rossastre o simili, che creano un’atmosfera più audace.

4. Tecnologico e artigianale

Un metodo particolare in questa tendenza è la possibilità di generare contrasto attraverso piccoli oggetti o decorazioni. Per ottenere questo, pezzi di artigianato, realizzati a mano e con materiali antichi come la ceramica, devono essere contrapposti ad elementi tecnologici.

5. Contrasto minimo

Un’altra strategia comunemente applicata in questa tendenza è la generazione del contrasto attraverso un singolo elemento. Può essere una libreria, una poltrona o un tavolo, ma l’importante è che sia diversa dalla tonalità generale dello spazio. Ad esempio, se la stanza è beige o bianca, l’effetto si ottiene con mobili in un colore più vivido.

Rosso, verde o nero si abbinano molto bene in questi casi, in cui il contrasto è dato solo da uno o due oggetti. Inoltre, la tecnica permette di rinnovare e modificare con facilità il design dello spazio. Solo rimuovendo o modificando l’elemento di contrasto è possibile creare una nuova variante.

6. Classico e moderno

Quando si selezionano i materiali per generare contrasti, è importante seguire la premessa di utilizzare superfici piane insieme a superfici robuste o a rilievo. Ad esempio, una parete bianca in stile moderno con un settore ricoperto di pietre naturali. Quando la combinazione è ben realizzata, il contrasto mette in risalto l’estetica.

7. I contrasti decorativi con gli specchi

Gli specchi sono oggetti decorativi eleganti, estetici e molto utili. Inoltre, funzionano come un elemento in più per generare la sensazione di contrasto.

Si consigliano diverse tonalità nella parte superiore e inferiore dei telai. In questo modo si realizza una dualità nell’ambiente che si adatta alla tendenza dei contrasti decorativi.

Specchio per decorare.
Gli specchi hanno la particolarità di decorare, allo stesso tempo forniscono un’utilità funzionale e pratica nella vita di tutti i giorni.

Ci sono molti modi per ottenere i contrasti decorativi

Quando si cerca l’andamento del contrasto per un ambiente, bisogna tenere conto della possibilità di intervenire su più aspetti. Non è necessario puntare solo su materiali tipici, come colori, texture o mobili. È possibile anche generare dualità attraverso la sensazione del passato e del futuro, della rusticità e della modernità o del bene e del male.

Potrebbe interessarti ...
12 regole della decorazione da conoscere
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
12 regole della decorazione da conoscere

Decorare una casa può essere complicato. Scopri alcune regole della decorazione per non commettere errori e personalizzare gli ambienti.



  • CHAVES OSORIO, JOSÉ ANDRÉS , FILLIPO RUGELES, VICTOR HUGO , CANO GARZÓN, HUGO BALDOMIRO ,  APLICACIONES DE ILUMINACIÓN CON LEDs. Scientia Et Technica [Internet]. 2010;XVI(45):13-18. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=84917249003
  • Gaggino , Rosana ,  Salubridad, sustentabilidad ecológica y costo de tecnologías constructivas para la vivienda de interés social. CUADERNO URBANO. Espacio, cultura, sociedad [Internet]. 2014;17(17):113-144. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=369236776006
  • Santos E, Manuel, Prieto M, M. Pilar,  Propuesta metodológica para el análisis de los códigos decorativos: Comparando piedras y cerámica. Estudios Atacameños [Internet]. 2009; (37):123-138. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=31516399008
  • Vázquez Rodríguez, Yunior,  Los Espacios interiores de la Vivienda y el diseño de interiores en Hoteles para el turismo.. Revista de Arquitectura e Ingeniería [Internet]. 2011;5(1): . Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=193921374005

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.