Depurare i reni in modo naturale: 7 rimedi casalinghi

Una regolare pulizia dei reni può essere eseguita semplicemente attraverso il consumo di alcuni alimenti per un maggiore benessere e una migliore qualità della vita.
Depurare i reni in modo naturale: 7 rimedi casalinghi

Ultimo aggiornamento: 02 marzo, 2022

I reni sono uno degli organi fondamentali per la vita. Il loro compito è filtrare dal sangue le tossine e altre sostanze di scarto per poi eliminarle attraverso le urine. Depurare i reni in modo naturale è una buona abitudine che li aiuta a funzionare in modo corretto.

Una volta filtrato, il sangue continua il suo viaggio verso il cuore, dove verrà distribuito ai tessuti del corpo, mantenendo così in equilibrio elettroliti e altri nutrienti essenziali.

Alcune cattive abitudini causano un deterioramento delle funzioni renali, dando origine a disturbi che abbassano la qualità della vita. Occorre prestare attenzione, poiché i danni renali sono all’inizio asintomatici e di solito vengono rilevati quando sono in fase avanzata.

Depurare i reni in modo naturale

Per questo motivo, sta aumentando la consapevolezza di quanto sia importante una pulizia regolare dei reni, pulizia che può essere eseguita semplicemente attraverso il consumo di alcuni alimenti.

Vediamo, a seguire, 7 modi per depurare i reni in modo naturale, semplice ed economico.

1. Acqua di cocco

Acqua di cocco.

Il consumo quotidiano di acqua di cocco verde stimola la produzione di urina e aiuta a reintegrare gli elettroliti persi con i liquidi.

Le sue proprietà favoriscono l’eliminazione delle tossine trattenute e riducono il rischio di insufficienza renale e infezioni.

Volete saperne di più? Leggete: Benefici dell’acqua di cocco, perché berla?

2. Anguria

L’anguria è un frutto ricco di acqua e di antiossidanti che tonificano i reni e ne supportano la funzione.

  • Ha un contenuto significativo di vitamine A e C, oltre a minerali come ferro, potassio e magnesio.
  • Regola la minzione, facilita l’eliminazione dei metalli pesanti e rafforza il sistema immunitario contro le infezioni.
  • Non fa ingrassare: due tazze di polpa forniscono solo 80 calorie.
  • Anche ai semi viene attribuita azione diuretica e antinfiammatoria, in grado di prevenire le malattie renali.

Uno studio recente ha dimostrato che l’anguria ha la capacità di abbassare l’ossalato di calcio, riducendo così il rischio di formare calcoli renali. È stato anche dimostrato che migliora la filtrazione glomerulare e ha un effetto diuretico (nei topi).

3. Semi di canapa

I semi di canapa preparati in infusione servono a rinfrescare il sistema renale e favorire l’escrezione di acqua, sali minerali, prodotti metabolici e altre sostanze di scarto che viaggiano attraverso il circolo sanguigno.

Per depurare i reni in modo naturale, possono essere consumati tutti i giorni, per un minimo di due settimane di seguito.

Semi di canapa per depurare i reni in modo naturale

4. Acqua

Spesso non siamo consapevoli di quanti benefici offra l’acqua alla salute fisica e mentale. Questo fluido vitale partecipa alle funzioni metaboliche e garantisce una buona funzione renale.

Il consumo di circa due litri di acqua al giorno mantiene una corretta produzione di urina e permette al corpo di disintossicarsi.

Tuttavia, anche un eccesso è dannoso: troppa acqua potrebbe sovraccaricare il sistema renale e innescare reazioni negative.

Per sfruttare il suo potere depurativo, il modo migliore è berla tiepida e a stomaco vuoto, preferibilmente con un po’ di succo di limone.

5. Sedano

Utilizzato in frullati, insalate, zuppe e molte altre ricette è un ottimo modo per pulire i reni e rafforzarne le funzioni.

È costituito in gran parte da acqua e antiossidanti che gli conferiscono potere diuretico e alcalinizzante, favorendo l’espulsione delle scorie e dei calcoli renali.

Oltre ad utilizzarlo come alimento, si possono sfruttare le sue proprietà bevendo tutti i giorni una tazza del suo infuso.

6. Mirtilli

I mirtilli sono uno dei frutti con il più alto potere antiossidante, depurativo e diuretico.  Aiutano quindi a eliminare le tossine trattenute nei reni.

Le sue proprietà bloccano l’azione negativa dei radicali liberi e proteggono le cellule dal danno ossidativo.

Hanno azione antibatterica e astringente: alterano l’ambiente ideale per i batteri nocivi, impedendo loro di proliferare e causare infezioni.

I mirtilli contengono una sostanza chiamata pterostilbene, responsabile della maggior parte degli effetti benefici di queste bacche. Uno studio sui topi ha dimostrato che questa sostanza aiuta a ridurre la fibrosi renale inibendo l’attività di alcune cellule immunitarie.

Tuttavia, chi soffre di calcoli o insufficienza renale, dovrebbe consultare lo specialista prima di introdurli nella dieta regolare.

7. Uva

L’uva fa parte della lista dei frutti diuretici; sono un’ottima opzione per disintossicare e proteggere i reni. I suoi potenti antiossidanti prevengono i danni cellulari e l’eccessivo accumulo di sostanze tossiche.

È composta da oltre l’80% di acqua, fatto che favorisce l’eliminazione dei liquidi, dei sali minerali in eccesso e delle tossine.

Depurare i reni: un gesto naturale e semplice

Come potete notare, per depurare il sistema renale è sufficiente introdurre nella dieta alcuni alimenti naturali e di facile uso. Consumarli più volte alla settimana garantisce un’adeguata espulsione delle scorie che ne alterano il corretto funzionamento.

Pulire i reni equivale a maggiore benessere e migliore qualità della vita.

Potrebbe interessarti ...
Come prendersi cura della salute di reni e vescica
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Come prendersi cura della salute di reni e vescica

Reni e vescica hanno l'importante funzione di eliminare scorie e tossine. Ecco come prendervene cura e godere di una migliore qualità di vita.



  • Dahlke, R., & Ehrenberger, D. (1999). El libro de la desintoxicación y la salud. Ediciones Robinbook.
  • De Vilanova, C. (2016). Guía para limpiar el hígado, la vesícula y los riñones. EDITORIAL SIRIO SA.
  • Riella, M. C., & Martins, C. (2003). Nutrición y riñón. Ed. Médica Panamericana.