Ipotiroidismo: 5 soluzioni per una colazione sana

Per migliorare i problemi di ipotiroidismo, non c’è niente di meglio che cominciare la giornata con un buon apporto di iodio grazie a fonti naturali quali i mirtilli o l’avena. 

Convivere con l’ipotiroidismo non è facile. Nonostante sia una malattia che risponde bene ad un adeguato trattamento medico, c’è una cosa che tutti i pazienti sanno molto bene: è necessario cambiare le proprie abitudini alimentari.

Qualsiasi alterazione della nostra tiroide causa diversi cambiamenti nel nostro organismo, i quali ci obbligano a stabilire nuove routine e, ovviamente, a mangiare più sano.


In caso di ipotiroidismo, esiste un deficit dell’ormone tiroideo. Ciò cambia poco a poco l’attività organica che influisce sulle funzioni metaboliche, neuronali, cardiocircolatorie e digestive.

Aumentiamo di peso, i capelli perdono forza, ci sentiamo più stanchi, la nostra temperatura interna cambia, ecc. Parliamo di alterazioni che generano spesso un importante impatto su molte persone.

Tuttavia, come detto, i trattamenti medici sono efficaci e i pazienti possono riuscire a stabilizzare l’attività della loro tiroide.

Ebbene, mentre seguiamo questo trattamento farmacologico, quali strategie alimentari dovremmo adottare? Di seguito vi offriamo 5 consigli chiave per la vostra colazione.

1. Sì alle bevande naturali per trattare l’ipotiroidismo

dieta-della-carota

Un primo aspetto che chiariscono i nutrizionisti rispetto all’ipotiroidismo è che si deve condurre una dieta equilibrata.

Sappiamo, ad esempio, che aumentare la dose di iodio ci aiuterà a regolare la tiroide quando essa funziona male.

Scoprite La spirulina: un alimento sorprendente

Non sosteniamo assolutamente di assumere solo alimenti che posseggano questo minerale. Non bisogna mai arrivare agli estremi.

Altra cosa che dobbiamo ricordare è che il caffè, così come il tè o la soia, non sono molto indicati in caso di ipotiroidismo. Non per questo comunque dobbiamo escluderli del tutto dalla nostra dieta. Possiamo assumerli occasionalmente, ma non diverse volte al giorno.

Siamo anche consapevoli del fatto che cominciare la giornata senza una buona tazza di caffè può essere un po’ traumatico. In ogni caso berne solo una tazza tre volte a settimana non sarebbe male.

Dobbiamo, però, stare particolarmente attenti a prenderci cura della nostra alimentazione tramite l’integrazione di frutta e verdura fresca. Dunque, prendete nota di quali bevande naturali sarebbe il caso di includere nelle vostre colazioni.

  • Frullato naturale di carota
  • Frullato naturale di mela.
  • Frullato di cetriolo, limone e spirulina.

2. L’aglio

L’aglio è ideale per regolare la nostra tiroide e trattare l’ipotiroidismo. Ci aiuta perché è ricco di iodio e selenio, due minerali essenziali per questo tipo di malattie.

Scoprite I benefici offerti da uno spicchio d’aglio al giorno

Ci permetterà di accelerare il metabolismo e migliorare molte delle nostre funzioni fondamentali. Vi consigliamo di assumerlo nel seguente modo:

  • Passate due spicchi d’aglio su un po’ di pane tostato integrale.
  • Potete anche prepararvi una gustosa frittata all’aglio, dato che anche le uova sono particolarmente indicate in caso di ipotiroidismo.

3. Fiocchi d’avena

avena-a-colazione

Potete assumere avena insieme a un po’ di mela, kiwi, fragole o pesche.

  • La sua azione digestiva ci permetterà di regolare il transito intestinale, un problema comune in caso di ipotiroidismo. 
  • Dall’altro lato, il suo contenuto di iodio ci aiuterà a regolare le funzioni metaboliche così come quelle ormonali.
  • Non possiamo nemmeno dimenticare che l’avena migliora il nostro stato d’animo, regola il colesterolo cattivo o LDL ed è molto saziante.

Non abbiate dubbi, includete l’avena nella vostra colazione!

4. Cereali integrali con noci

I cereali integrali apportano principi nutritivi, fibre e minerali adatti a combattere l’ipotiroidismo.

  • Ci permettono anche di regolare i livelli di zucchero nel sangue e di mantenere sotto controllo l’appetito.
  • I cereali integrali sono fondamentali per aumentare i nostri livelli di iodio. Se poi aggiungiamo alla nostra tazza noci e un po’ di frutta, avremo una colazione completa e saporita.

4. Lo yogurt biologico naturale

Yogurt-naturale

Se non presentate alcuna intolleranza al lattosio, lo yogurt naturale è una proposta sensazionale per la vostra colazione, perché è un probiotico naturale particolarmente ricco di iodio. 

procuratevene uno biologico. Tuttavia, se lo sapete preparare da soli, sarà molto più benefico.

5. Mirtilli

Lo sapevate? I mirtilli sono veri e propri tesori della natura, ricchi di antiossidanti che costituiscono una potente fonte di iodio.

Una volta arrivata la loro stagione, cercate di mangiarli. Se li combinate con lo yogurt naturale o con una buona tazza d’avena, avrete un’altra opzione per una colazione sensazionale.

Per concludere, possiamo dire che un modo per cominciare bene la giornata è prenderci cura della nostra tiroide tramite la colazione. Le opzioni che abbiamo suggerito saranno molto benefiche in caso di ipotiroidismo.

In ogni caso tenete presente anche che l’attività fisica fa aumentare l’attività metabolica. 

Se avete tempo, dunque, sappiate che dopo una buona colazione non c’è nulla di meglio che uscire e andare a fare una passeggiata o praticare yoga. Alcune posizioni attivano la tiroide quando si comprime, si flette o si stimola la zona in cui questa ghiandola è posizionata.

Tenetelo in considerazione!